dicembre 20th, 2015

Gianna Nannini, Hitstory tour 2016, nuove date, al via le prevendite dal 21 dicembre

Pubblicato il 20 Dic 2015 alle 2:26pm

Partirà il prossimo 20 marzo dall’Auditorium del Lingotto di Torino l’HITSTORY TOUR 2016 di Gianna Nannini.

Il tour prodotto e organizzato da F&P Group in collaborazione con Saludo Italia e David Zard, in cui la rocker proporrà la musica rock al centro dei teatri italiani più prestigiosi. (altro…)

Spagna, al voto 36 milioni di elettori, favorito il Partido Popular del premier Mariano Rajoy

Pubblicato il 20 Dic 2015 alle 10:15am

In Spagna si vota. questa mattina oltre 36 milioni di spagnoli dovranno recarsi alle urne per esprimere la loro preferenza alle legislative, definite cruciali e da molti considerate una svolta per la democrazia arrivata dopo la morte del dittatore Francisco Franco.

Per la prima volta in lizza, ben quattro partiti: oltre ai tradizionali Pp, del premier Mariano Rajoy, e Psoe, guidato da Pedro Sanchez, ci sono anche altri due movimenti anti-casta Podemos di Pablo Iglesias e Ciudadanos di Albert Rivera, i due candidati più giovani.

Gli spagnoli dovranno pertanto eleggere 350 deputati e 206 dei 261 senatori (gli altri 55 sono designati dalle regioni).

Le urne resteranno aperte dalle nove, ora locale e italiana, di questa mattina fino alle ore 20 di questa sera.

I primi exit poll dovrebbero essere diffusi a partire dalla mezzanotte. Poi il risultato ufficiale dovrebbe arrivare tar due giorni.

L’ultimo sondaggio fa emergere che il favorito è il Partido Popular del premier Mariano Rajoy con il 26% di preferenze, a seguire i socialisti e Podemos, in lotta per il secondo posto sul 20%-21%, e Ciudadanos con il 16%.

L’Aquila, il Munda torna a vivere dopo il terremoto del 2009. Fino al 3 gennaio ingresso gratis

Pubblicato il 20 Dic 2015 alle 9:57am

Nel museo al Forte spagnolo cinquecentesco dell’Aquila tornano in mostra oltre 100 opere scampate al terremoto colpì la città, e l’intera regione, il 6 aprile del 2009: dal Trittico di Beffi al Cristo deposto di Penne.

In 5 grandi ambienti, realizzati attraverso il recupero dell’ex mattatoio comunale, una nuova incarnazione del Museo nazionale d’Abruzzo (Munda), inaugurato questa mattina dal ministro per i Beni culturali Dario Franceschini.

“Quando riapre un grande museo è sempre festa, all’Aquila lo è doppiamente perché è una restituzione alla città e al Paese – ha dichiarato il ministro – Solo nel settore del patrimonio culturale ci sono 150 cantieri privati aperti, 50 lavori già conclusi, 15 cantieri su interventi pubblici come questo già conclusi e decine in corso”.

Il museo resterà aperto durante la settimana dal martedì alla domenica dalle ore 9 alle ore 19. L’ingresso sarà gratuito fino al prossimo 3 gennaio, poi costerà 4 euro per il biglietto intero e 2 per quello ridotto.

“La città vive una crisi drammatica e deve trovare una sua prospettiva di sviluppo con un progetto strategico – ha dichiarato il sindaco, Massimo Cialente – Non solo l’industria ma anche la città dell’alta formazione e della cultura”.

Per il presidente di Apindustria L’Aquila, Luciano Mari Fiamma, l’inaugurazione “potrebbe essere anche l’occasione per esporre all’Aquila il Guerriero di Capestrano già tornato in occasione del G8”

Apparecchi obsoleti negli ospedali italiani: il 50% sono da cambiare

Pubblicato il 20 Dic 2015 alle 6:47am

Secondo una recente ricerca condotta dal Centro Studi Assobiomedica sulla situazione odierna del sistema sanitario italiano è emerso che il 50% degli apparecchi presenti nei nosocomi italiani dovrebbe essere sostituito perché obsoleto al fine di migliorare la diagnosi e la cura dei pazienti.

Cosa che invece non viene fatta per mancanza di disponibilità economica.

Ecco allora che per fare un esempio, emerge che il 76% dei sistemi radiografici fissi, il 72% dei mammografi, e il 60% dei sistemi telecomandati hanno oltre di anni di vita.

E per questo motivo, secondo quanto scoperto dal presidente dell’Associazione Elettromedicali di Assobiomedica, Marco Campione, il 91% dei mammografi usati negli ospedali italiani avrebbero mediamente 13,3 anni.

In ambito radiologico la situazione sarebbe ancora più penosa.

Infatti, il 50% delle apparecchiature sarebbe da sostituire, visto che si è passati al digitale da diversi anni, tale cosa, comporterebbe un cospicuo guadagno sia in termini di tempi che di costi per lo sanità e lo Stato italiano, ma purtroppo non si fa.

Le risorse economiche a disposizione vengono utilizzate per altre cose.

Renzo Arbore, in mostra al Macro le sue ‘Cianfrusaglies’

Pubblicato il 20 Dic 2015 alle 6:40am

Per festeggiare i 50 anni di attività, il popolarissimo musicista Renzo Arbore mette in mostra i suoi tesori più cari, in un evento davvero speciale.

Il 19 dicembre ha aperto al pubblico la mostra dei suoi cimeli, che ha raccolto e collezionato, dagli esordi, negli spazi della Pelanda al Macro di Testaccio, dal titolo “La Mostra. Videos, radios e cianfrusaglie. Lasciate ogni tristezza voi ch’entrate”, aperta fino al prossimo 3 Aprile 2016.

Un’esposizione artistica che comprende collezioni preziose di Arbore: dai juke box alle radio, dalle cravatte ai disegni, passando per oggetti in plastica collezionati in modo quasi maniacale, dalle memorabilia dei suoi viaggi, agli strumenti musicali, agli elementi scenografici delle sue tante trasmissioni televisive.

Veri e propri cimeli accanto ai quali ci saranno anche documenti audio e video delle performances dell’artista. Da Quelli della notte sino ai concerti dell’Orchestra italiana, Bandiera Gialla e Alto Gradimento ai suoi film e perfino gli sketch pubblicitari, in un percorso articolato in “stazioni” ovvero passioni di Renzo: la Musica, l’America, il Collezionismo e la Plastica, il Cinema, i Viaggi, la Televisione, le Città e gli Amici, la Moda e il Design, la Radio e infine la Lega del Filo d’Oro.

Oltre a Renzo Arbore nell’esposizione sono coinvolti molti dei suoi collaboratori, a partire da Alida Cappellini e Giovanni Licheri, che hanno disegnato per Arbore le scenografie della maggior parte dei suoi spettacoli e hanno progettato un allestimento della mostra che non mette solo in valore i materiali esposti, ma fa immergere il visitatore nella casa di Renzo.

La regia e il montaggio dei filmati è di Luca Nannini che si avvale delle ricerche di Sabina Arbore e Adriano Fabi.

Promossa dall’Assessorato Cultura e Sport di Roma – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali, la mostra è prodotta da Civita in collaborazione con la RAI e con RAI Teche, affiancata da una serie di eventi collaterali che saranno programmati d’intesa con il MACRO.

Cinema: “Misconduct”, il nuovo thriller con Anthony Hopkins, Al Pacino e Josh Duhamel

Pubblicato il 20 Dic 2015 alle 6:25am

Anthony Hopkins, Al Pacino e Josh Duhamel sono i protagonisti del film Misconduct, il nuovo thriller diretto da Shintaro Shimosawa.

La storia raccontata è quella di un ambizioso avvocato (Duhamel) coinvolto in una lotta di potere tra un dirigente farmaceutico corrotto (Hopkins) e il partner senior della sua attività (Pacino). In cui l’uomo dovrà fare una corsa contro il tempo per scoprire la verità e non perdere tutto ciò che ha.

Nel cast della pellicola figurano anche Julia Stiles, Malin Akerman e Alice Eve.

Il film uscirà nelle sale americane e sulle piattaforme di video on demand il prossimo 5 febbraio. Intanto vi anticipiamo il trailer.

Due asteroidi nel cielo di Natale, oltre alla cometa e alle stelle cadenti

Pubblicato il 20 Dic 2015 alle 5:55am

Non solo plenilunio, cometa e stelle cadenti, ma anche due asteroidi ci saranno nel cielo del prossimo Natale.

Il cielo invernale si prepara a regalare grandi spettacoli e emozioni prima e dopo le feste natalizie.

Proprio ieri è avvenuto il passaggio ravvicinato alle ore 13.10 (ora italiana), di un piccolo asteroide di 12-13 metri, chiamato 2015YB, passato a circa 77mila chilometri dalla Terra. Ovvero ad 1/5 della distanza media tra Terra e Luna.

Ma non è certamente l’unico. Proprio il 24 dicembre infatti, ne passeranno altri due, ma a distanze superiori: ”Il primo sarà l’asteroide 2015XX378, del diametro di 50 metri circa, che passerà a 2,6 milioni di chilometri dalla Terra alle 02.53 del mattino – spiega Gianluca Masi, responsabile del Virtual Telescope – il secondo, alle 14.08 sarà invece l’asteroide 2003SD220, del diametro di 1,5 chilometri, ma che passerà ad una distanza di ben 10 chilometri dalla Terra. Dunque non c’è alcun tipo di pericolo per noi”.

E continuando nei giorni, il 22 dicembre si entrerà nel Solstizio d’inverno alle ore 5.48 del mattino, segnando così l’inizio della stagione invernale, mentre il 23 dicembre la Luna giocherà a nascondino con Aldebaran.

”E’ la stella più luminosa della costellazione del Toro – sottolinea Paolo Volpini, dell’Unione astrofili italiani (Uai) -. L’occultazione di Aldebaran da parte della Luna durerà un’ora, a partire dalle 19 circa, sarà ben visibile al grande pubblico senza bisogno di particolari strumenti”.

Infine, il 25 dicembre, giorno di Natale ci sarà la Luna piena, che metterà ‘in ombra’ la cometa Catalina, ”visibile nella seconda parte della notte – aggiunge Masi – che sarà possibile osservare meglio all’inizio del mese di gennaio, quando la Luna sarà meno ingombrante”.

In ultimo ma non di minore importanza, fino a fine mese si potrà osservare qualche stella cadente e chiudere l’anno in bellezza, esprimendo qualche desiderio per il nuovo anno.

Dando il benvenuto al nuovo, conclude Volpini, durante il quale ci sarà anche ”la congiunzione tra la Luna e Giove”.