dicembre 28th, 2015

Claudio Baglioni e Gianni Morandi “Capitani Coraggiosi – Il tour” annunciata terza data a Napoli

Pubblicato il 28 Dic 2015 alle 12:58pm

Dopo il clamoroso successo dei dodici appuntamenti live di settembre, nell’Arena Centrale del Foro Italico di Roma e delle date di ottobre con le dirette televisive del 6 e del 7 ottobre, di RaiUno, a grandissima richiesta e chiamata, i “Capitani Coraggiosi” – Claudio Baglioni e Gianni Morandi – si riuniscono e partono, per la prima volta insieme in tour, dal 19 febbraio.

Un calendario ricco di appuntamenti già annunciati, a cui si aggiunge anche una terza data a Napoli, dove i Capitani Coraggiosi si fermeranno il 2, 3 e 4 marzo.

Una serie di nuovi favolosi concerti, per tre ore di musica e spettacolo dal vivo e 50 memorabili titoli del repertorio italiano degli ultimi cinquant’anni, eseguiti con un supergruppo di polistrumentisti, in uno spazio scenico innovato e spettacolare nei grandi spazi delle arene indoor delle città italiane.

Le vendite al pubblico inizieranno dalle 11.00 di mercoledì 30 dicembre su www.ticketone.it e presso i punti vendita abituali. Le prevendite riservate ai rispettivi fanclub, saranno aperte dalle 11.00 di martedì 29 dicembre alle ore 10.00 di mercoledì 30 dicembre.

Tutte le info su fepgroup.it e baglionimorandilive.it

Gli eventi sono prodotti e organizzati da F&P Group.

CAPITANI CORAGGIOSI 2016 – IL TOUR

PADOVA – 19 e 20 febbraio – Arena Spettacoli Padova Fiere Pad.7 MILANO – 23, 24 e 25 febbraio – Mediolanum Forum FIRENZE – 27 e 28 febbraio – Nelson Mandela Forum NAPOLI – 2 ,3 e 4 marzo – PalaPartenope ROMA – 7 marzo – PalaLottomatica ACIREALE – 11 e 12 marzo – Palasport EBOLI – 14 marzo – PalaSele PESARO – 16 marzo – Adriatic Arena TORINO – 18 e 19 marzo – Pala Alpitour BOLOGNA – 22 e 23 marzo – Unipol Arena

Foto Ufficio Stampa

Schiave del sesso: Tokyo risarcisce la Corea del Sud, 70 anni dopo

Pubblicato il 28 Dic 2015 alle 11:34am

A settant’anni dalla fine della Seconda Guerra Mondiale, Giappone e Corea del Sud sono arrivati ad un accordo su una vicenda molto dolorosa che ha interessato migliaia di donne, le cosiddette ianfu, o comfort women, donne del confort. Ovvero coreane, cinesi, filippine, rapite o ingannate dall’esercito dell’Impero Giapponese perché rinchiuse in bordelli di Stato come schiave sessuali per i piacere dei soldati dell’Imperatore Hirohito.

Per il Giappone si parla di 20mila donne, per la Corea del Nord le comfort women sarebbero state almeno 400mila.

Oggi, premier Shinzo Abe si è scusato per quanto accaduto e non solo, Tokyo finanzierà un fondo da un miliardo di yen per le vittime della tratta.

Un accordo che sarà “definitivo e irreversibile” se il Giappone si assumerà le sue responsabilità, ha dichiarato il ministro degli esteri sudcoreano Yun Byung-se al termine del colloquio tenuto a Seul con il suo collega giapponese Fumio Kishida.

Salerno, dodicenne colpito per sbaglio dallo zio durante una battuta di caccia

Pubblicato il 28 Dic 2015 alle 10:59am

E’ accaduto in provincia di Salerno. Un ragazzino di 12 anni è rimasto ferito ieri nel pomeriggio a Morigerati (Salerno) nel corso di una battuta di caccia al cinghiale è ora in prognosi riservata. (altro…)

Cina, dal 2016 le coppie potranno avere due bambini

Pubblicato il 28 Dic 2015 alle 7:20am

Le coppie cinesi che desiderano avere un altro figlio, il secondo, dal prossimo primo gennaio potranno farlo. Il governo cinese ha infatti approvato una legge che autorizza a concepire più di un figlio a famiglia, chiudendo così l’era dell’obbligo del figlio unico durata 35 anni.

Un via libera che arriva dopo l’annuncio fatto dal Partito Comunista Cinese lo scorso 29 ottobre.

Una norma che rappresenta un passo avanti nella distensione della rigorosa politica demografica, che segue i primi cambiamenti messi in atto nel 2013 quando venne ampliato il numero di eccezioni per cui una coppia poteva avere un secondo figlio.

La politica del figlio unico è stata lanciata nel 1979 per ridurre i problemi della sovrappopolazione in Cina al fine di evitare che la popolazione arrivasse a toccare 1,7 miliardi di unità.

Il governo cinese ha sempre sostenuto che tale limitazione è servita anche a contribuito allo sviluppo del Paese e all’uscita dalla povertà per 400 milioni di persone negli ultimi trent’anni.

Senza tralasciare però, gli aspetti negativi, ossia ai tanti aborti forzati, soprattutto di sesso femminile, licenziamenti e pestaggi che hanno portato anche alla morte delle vittime.

Secondo quanto denunciato da coloro che hanno violato la legge, c’è anche la privazione di istruzione e sanità per i secondi o terzi figli, nonché l’incarcerazione dei genitori “fuorilegge” in prigioni non ufficiali.

Cultura e Turismo, Legge Stabilità circa 20 novità. Franceschini, Mibact oltre 2 mld, fondi anche per ciclabili

Pubblicato il 28 Dic 2015 alle 6:36am

Con la legge di stabilità approvata in questi giorni dal Parlamento, il ministro dei beni culturali Dario Franceschini annuncia che il bilancio del Mibact torna a superare dopo anni i 2 miliardi di euro, facendo registrare un aumento del 27% nel 2016 rispetto al 2015.

Queste in sintesi le principali misure del governo per incentivare cultura e turismo: concorso per l’assunzione di 500 professionisti, fondi in più per musei, archivi e biblioteche, card di 500 euro per i 18enni, sgravi fiscali al 65 per cento per i mecenati dell’arte, incentivi per cinema e audiovisivo, 50 mln per le piste ciclabili.

Fiorella Mannoia non invitata al concerto di Capodanno, ci resta male e lo scrive su Facebook

Pubblicato il 28 Dic 2015 alle 6:02am

Fiorella Mannoia non sarà al concertone di fine anno che si terrà in piazza a Roma. Ad accendere la polemica la stessa cantautrice romana sulla sua pagina Facebook, approfittando degli auguri di Natale.

“Voglio avvertire tutti che il concerto di Capodanno a Roma è saltato. Non chiedetemi perché, non lo so…anche se… un’idea ce l’ho”.

Il sospetto lanciato dall’artista spinge subito i fan a dire la propria.

Ecco allora che essendo a Roma, c’è chi pensa subito al Vaticano, ma lei prontamente smentisce: “Non è il Vaticano che non mi vuole” senza aggiungere altro, e chi pensa subito a qualcosa di politico.

Il 20 aprile scorso la Mannoia aveva dichiarato di non avere proprio fiducia in questo governo.

Ecco allora che sul palco del 31 dicembre, in piazza a Roma ci saranno Edoardo Bennato, che ha partecipato anche ad un evento alla Leopolda, e i Negramaro, che si sono incrociati fortuitamente con il premier, qualche settimana fa, nel salotto di Fabio Fazio a “Che tempo che fa”.

“Star Wars”, verso il record, un miliardo d’incasso in poco tempo

Pubblicato il 28 Dic 2015 alle 5:20am

“Star Wars – Il risveglio della Forza”, il settimo capitolo della saga più conosciuta nel mondo, si appresta a battere ogni record.

Secondo Bloomberg, potrebbe superare quota un miliardo di dollari di biglietti venduti e se così fosse si tratterebbe di un record straordinario: nessuno ci è riuscito finora.

Anche perché, il film è arrivato solo il 16 dicembre scorso.

Secondo l’ultimo aggiornamento di Walt Disney, alla giornata di Natale la pellicola aveva incassato già 890,3 milioni di dollari.

La sfida continua ed è con “Jurassic Parc” della Universal, che ci aveva messo soli 13 giorni per raggiungere l’obiettivo simbolico.

Il colossal dei dinosauri, uscito lo scorso giugno, ha dovuto cedere il primato di miglior di fine settimana di debutto.

Ma altro record guadagnato da “Star Wars” è quello relativo alle sole vendite di Natale, che hanno superato i 49 milioni di dollari.