dicembre 29th, 2015

Jovanotti, un anno di grandi successi. Lorenzo 2015 CC è cinque volte platino

Pubblicato il 29 Dic 2015 alle 7:09pm

Secondo quanto riportato oggi da un take Ansa, Lorenzo 2015 CC ha ottenuto la certificazione di quinto disco di platino. Un ultimo traguardo di un anno da record.

Lorenzo Cherubini Jovanotti è l’artista che ha registrato più pubblico dal vivo negli spettacoli con il suo tour della scorsa estate «Lorenzo negli stadi» e «Lorenzo nei palasport», ed è l’artista più ascoltato su Spotify e il più suonato dalle radio italiane (20 settimane al numero 1).

Lorenzo 2015 CC è invece l’album dell’anno 2015, secondo i dati di iTunes, mentre l’Academy dei giornalisti del Medimex, ha decretato Lorenzo negli stadi 2015 tour dell’anno e Sabato, miglior videoclip.

Ma non è certo finita qui. In termini numerici (certificazioni Fimi) sempre nel 2015, oltre al clamoroso risultato di Lorenzo 2105 CC, Backup ha raggiunto la certificazione di sesto album di platino,, e Sabato e L’estate addosso sono stari certificati doppio platino, mentre Gli immortali è platino.

A festeggiare «un anno, davvero strepitoso» a un anno di distanza dalla pubblicazione di Sabato – uscito il 16 dicembre del 2014 – Jovanotti con un messaggio video postato pochi giorni fa sulla sua pagina Facebook, dichiara: «C’è un uomo solo al comando – usando il linguaggio del ciclismo eroico – è Lorenzo »Jova«!!!. Si potrebbe dire che abbiamo vinto in pianura, in salita, e anche in volata. Lorenzo 2015 CC è il disco più venduto dell’anno!!».

Ma il 2015 è anche l’anno della data che terrà domani 30 dicembre al Palalottomatica di Roma. Mentre il 2016 sarà, anche l’anno di Acireale il 2 gennaio, Castel Morrone (5 e 6), e di nuovo, Forum di Milano (8 e 9) e Bolzano (11), Dusseldorf (14), Lugano (16).

Jovanotti chiuderà i live con la doppia data a Firenze, 18-19 gennaio, e una grande festa nella serata conclusiva del 19 gennaio, di Lorenzo nei palasport 2015/2016.

Marco Mengoni, un 2015 da record, “Le cose che non ho” doppio disco di platino

Pubblicato il 29 Dic 2015 alle 6:41pm

Dopo appena tre settimana dall’uscita, del 4 dicembre scorso, su etichetta Sony Music, il nuovo disco di inediti di Marco Mengoni, LE COSE CHE NON HO, è già doppio disco di platino.

Dopo aver esordito al vertice della classifica Fimi-Gfk continua a mantenere il primo posto tra gli album italiani più acquistati della settimana.

Un grande successo anche perché, nei primi 9 appuntamenti con i fan, che hanno invaso gli store di tutta Italia, Marco ha già incontrato oltre 15mila persone.

Ma non è tutto. L’album le cose che non ho, è stato anticipato dal singolo TI HO VOLUTO BENE VERAMENTE, già certificato platino con oltre 4.5 milioni di ascolti su Spotify, e il video firmato da Niccolò Celaia e Antonio Usbergo per Younuts che ha raggiunto più di 20 milioni di visualizzazioni su VEVO e YouTube.

Con questi dati il giovane cantautore chiude un’annata da record, di grandi successi. Solo nel 2015, infatti, ha conquistato ben 12 dischi di platino.

Intanto, dal 23 ottobre, sulla App e nei punti vendita autorizzati, continuano anche le prevendite per il #MengoniLive2016, il nuovo tour del cantautore prodotto e distribuito da Live Nation che vede già raddoppiate le date di Milano, Roma e Verona.

Bruxelles, progettavano attentati per fine anno, 2 arresti

Pubblicato il 29 Dic 2015 alle 2:07pm

Sono due le persone arrestate in Belgio con l’accusa di pianificazione di attentati terroristici nella città di Bruxelles e contro le forze dell’ordine.

Lo ha riferito questa mattina l’emittente belga Rtbf, precisando anche che delle 6 persone in stato di fermo, durante le perquisizioni condotte della polizia ieri nella capitale, e a Liegi, quattro persone sono state rilasciate, per le altre due confermati gli arresti per partecipazione alle attività di un gruppo terroristico e coinvolgimento nella minaccia di un attacco.

Al momento non si parla di possibili legami con gli attentati dello scorso novembre avvenuti a Parigi.

Cosa certa è che in cima alla lista degli obiettivi dei due sospettati terroristi c’era un attacco nella Grand Place di Bruxelles, per fine anno.

Sla, nuova ricerca apre la strada a nuovi farmaci

Pubblicato il 29 Dic 2015 alle 10:28am

I ricercatori della University of North Carolina School of Medicine (Usa) hanno scoperto che i grumi di proteine ​​neuronali hanno un ruolo chiave nell’insorgenza della sclerosi laterale amiotrofica (Sla), meglio nota come morbo di Lou Gehrig, ossia malattia neurodegenerativa fatale.

Lo studio, pubblicato online su ‘Proceedings of the National Academy of Sciences’, fornisce anche la prima prova definitiva circa la tossicità di questi grumi proteici ​per il tipo di neuroni che muoiono nei pazienti affetti da Sla.

Per gli autori, questa ricerca potrebbe rappresentare un passo in avanti cruciale verso lo sviluppo di nuovi farmaci in grado di fermare la formazione dei grumi e la progressione della malattia.

Durante lo studio hanno infatti osservato nei pazienti senza mutazioni nel gene Sod1, che questa proteina aveva la capacità di formare grumi potenzialmente tossici. Ossia agglomerati temporanei di tre, noti come ‘trimeri’, in grado di uccidere le cellule simili ai neuroni motori coltivati in laboratorio.

Capodanno a Napoli con Max Gazzè, Enzo Avitabile, Lina Sastri e tanti altri ospiti in ricordo di Pino Daniele e Luca De Filippo

Pubblicato il 29 Dic 2015 alle 10:03am

Parola, suono, gesto e danza. Sono questi i quattro elementi guida, al centro del Capodanno 2015, della città di Napoli.

Enzo Avitabile ha messo su «Un grande spettacolo», insieme al comune di Napoli che avrà come fulcro piazza Plebiscito.

Un ricordo speciale a due grandi figli di Napoli, due grandi artisti che quest’anno ci hanno lasciato, Pino Daniele e Luca de Filippo.

«Questo concerto potrebbe chiamarsi “I Suoni Comunicanti”, perché partendo da una musica iniziale si propagherà, proprio come i vasi comunicanti, verso altre sonorità ricevendo influenze ed energie». Spiega Enzo Avitabile. Ad aprire la serata (dalle 21.30 in poi) sarà però Max Gazzè che passerà poi il microfono e il palco ad Enzo Avitabile per «una commistione di generi e generazioni».

A fare da intro i ritmi ancestrali di «Ruglio» dei Bottari, poi sul palco si avvicenderanno Lina Sastri, Tony Esposito, Rino Zurzolo, Nello Daniele, Daby Tourè e Clementino, in un crescendo armonico con cui si aspetterà l’arrivo del nuovo anno.

Ogni artista avrà un suo preciso ruolo. Alla Sastri il compito di omaggiare Luca De Filippo, recentemente scomparso, con un’apertura a «pastellessa» ovvero una musica di origine contadina prodotta dalla percussione di botti, tini e falci che insieme alla sua voce antica porterà qualcosa di magico in piazza. Oltre a De Filippo, si ricorderà Pino Daniele.

«Non un omaggio, perché quello lo faccio ogni volta che mi esibisco e sublimeremo il 19 marzo con il memorial a lui dedicato, ma un modo per ribadire quel legame di suono e di sangue che abbiamo tutti noi con lui».

Tre i brani del «nero a metà» che saranno riproposti in piazza: «Terra mia», «Napul’è» e «Yes I know my way». «Da quando non c’è più, .- dice ancora il fratello commosso – lo ricordo ogni istante della mia vita. Ritornare nella piazza dove l’abbiamo salutato per l’ultima volta mi rende conscio che sarà un’emozione molto forte».

Ma l’arrivo del nuovo anno non si festeggerà solo in piazza del Plebiscito, saranno quattro i punti di ritrovo per questa grande festa: Piazza Vittoria con la musica dal vivo, Rotonda Diaz con l’Ibiza dancefloor, Borgo Marinari con il revival anni ’70-’80,

La Linea 1 della metro e le funicolari faranno un orario continuato fino alle 13 del 1 gennaio.

Poi all’una e 30 si terranno i consueti fuochi d’artificio con un appello da parte del sindaco di Napoli Luigi de Magistris.

Umbria Jazz Winter, al via il 30 dicembre, in ricordo di Frank Sinatra

Pubblicato il 29 Dic 2015 alle 7:25am

Parte mercoledì 30 dicembre l’Umbria Jazz Winter che terminerà il prossimo 3 gennaio, in scena la grande musica nel centro storico di della città di Orvieto.

La 23esima edizione di quest’anno comincerà partendo dal mito di Frank Sinatra. Per celebrare l’anniversario di The voice, è stato chiamato a raccolta Kurt Elling. Che ricorderà un Sinatra più swing.

Con Elling alla serata inaugurale del festival, ci sarà sul palco, del teatro Mancinelli, oltre al quartetto del vocalista di Chicago anche una sezione di fiati composta da bravissimi musicisti italiani.

Ed ancora, jazz delle origini di New Orleans, canzoni dei Beatles e dei Rolling Stones, innovazioni di Ornette Coleman, tradizioni gypsy, generi sacri (il gospel) e profani (il soul) delle comunità Nere, suoni del Brasile e del Mediterraneo, street parade stilisticamente aggiornata con innovazioni funky.

Ma la formula del festival prevede anche altri eventi collaterali diffusi nel centro storico, c’è ne è davvero per tutti i gusti.

Capodanno, botti vietati in molte città italiane: multe di 600 euro a chi trasgredisce

Pubblicato il 29 Dic 2015 alle 7:00am

Sono molti, i comuni italiani che hanno deciso di vietare botti, petardi, fuochi d’artificio per festeggiare l’arrivo del nuovo anno.

Da Torino a Reggio Calabria, da Siena a Sassari, da Messina a Cortina i sindaci di diverse città italiane da Nord a sud dello stivale hanno accolto con parere positivo l’appello lanciato dalle diverse associazioni animaliste per vietare, o almeno limitare l’uso di botti e fuochi d’artificio, sia per salvaguardare gli amici a quattro zampe che per tutelare persone e ambiente.

Per i trasgressori – anche se non sembra facile individuare i “colpevoli” – sono previste multe fino a 600 euro.

Alcuni sindaci vietato completamente i botti, mentre altri hanno previsto alcune eccezioni proprio la notte di San Silvestro. Poi ci sono quelli che si affidano al comune buonsenso.

I divieti più stringenti sono stati emessi nelle città di Bologna, Siena e Tortona (Alessandria). A Bologna sono vietati i botti fino al 7 gennaio e la vendita per asporto di bevande in contenitori di vetro e lattine nelle aree pubbliche dei festeggiamenti.

A Siena è invece vietato di far esplodere petardi e botti prodotti “con effetto luminoso, tipo candela magica”, le tradizionali stelline dei bambini. A Tortona sono vietati “festeggiamenti molesti e potenzialmente pericolosi anche in considerazione della recente congiuntura internazionale”.

La città di Bari, chiede invece anche l’aiuto della cittadinanza per scovare possibili trasgressori.

In Lombardia record di nuovi italiani che hanno preso la cittadinanza

Pubblicato il 29 Dic 2015 alle 6:35am

La maggior numero di stranieri che nel 2014 ha ottenuto la cittadinanza italiana è in Lombardia. (altro…)

Arriva il gelato alla canapa dedicato a Bob Marley

Pubblicato il 29 Dic 2015 alle 6:06am

E’ in arrivo il gelato ai semi di canapa, dedicato all’icona della musica reggae Bob Marley. Prodotto da una gelateria di Alassio, nasce grazie alla collaborazione con Canapa Ligure, associazione impegnata nella promozione degli effetti benefici della canapa.

“E’ buono e fa bene” assicurano i produttori che contano di commercializzarlo entro la fine di quest’anno.

“Si tratta di un gelato con semi di canapa decorticati, buonissimo e con tutte le proprietà benefiche proprie della canapa dovute soprattutto all’alta presenza degli acidi polinsaturi che li rendono preziosi per combattere e prevenire diversi disturbi tra i quali l’arteriosclerosi, disturbi cardiovascolari, colesterolo, artrosi, malattie del sistema respiratorio, eczemi e acne”.