papa messa 1 gennaio 2016
“Molteplici forme di ingiustizia e di violenza feriscono quotidianamente l’umanità”.

Papa Francesco durante l’omelia di oggi, primo giorno liturgico dell’anno, sottolinea che “ogni giorno, mentre vorremmo essere sostenuti dai segni della presenza di Dio, dobbiamo riscontrare segni opposti, negativi, che lo fanno piuttosto sentire come assente”.

“Bisogna vincere l’indifferenza che impedisce la solidarietà con la misericordia”, ha aggiunto il Pontefice.

E continuando il santo padre ha aggiunto “Un fiume di miseria, alimentato dal peccato, sembra contraddire la pienezza del tempo realizzata da Cristo. Eppure, questo fiume in piena non può nulla contro l’oceano di misericordia che inonda il nostro mondo. Siamo chiamati tutti ad immergerci in questo oceano, a lasciarci rigenerare”.

E’ l'”oceano” della “misericordia” che può “rigenerare” l’uomo “per vincere l’indifferenza che impedisce la solidarietà, e uscire dalla falsa neutralità che ostacola la condivisione”.

Il papa ha sottolineato che “Cristo ci spinge a diventare suoi cooperatori nella costruzione di un mondo più giusto”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.