gennaio 9th, 2016

Sanremo 2016, da martedì in vendita i biglietti «blindati» per l’effetto-terrorismo

Pubblicato il 09 Gen 2016 alle 11:06am

Prenderà il via martedì la prevendita di biglietti e abbonamenti per il prossimo 66° Festival di Sanremo, edizione Conti-bis dopo il successo ottenuto lo scorso anno.

Così a seguito dell’allarme terrorismo per sicurezza all’Ariston si potrà entrare mostrando, oltre al biglietto, anche il documento d’identità (come anticipato da La Stampa).

Gli abbonamenti alle 5 serate e i biglietti nominativi per le singole serate potranno essere prenotati solo ed esclusivamente attraverso una scheda compilabile online all’indirizzo: http://sanremo2016.aristonsanremo.com.

Ricordiamo che il prezzo degli abbonamenti per la galleria è di 672 euro. L’abbonamento per la platea costerà invece 1.290 euro. I biglietti singoli di platea per le prime 4 serate avranno un costo di 180 euro, saranno invece 660 quelli dell’ultima serata.

I biglietti singoli della galleria per le prime 4 serate costeranno circa 100 euro, mentre per l’ultima serata occorreranno invece 320 euro.

David Bowie festeggia il compleanno con un nuovo album, Blackstar

Pubblicato il 09 Gen 2016 alle 10:55am

David Bowie ha compiuto ieri 69 anni e ha festeggiato il suo compleanno con il lancio del suo 25mo album in studio: Blackstar.

Copertina bianca con sopra disegnata una grande “stella nera”. Fece lo stesso l’8 gennaio di 3 anni fa quando uscì il singolo “Where Are We Now? che annunciava il disco The Nex Day, uscito a marzo dopo 10 anni di silenzio e arrivato al # 1 delle classifiche in 19 Paesi e acclamato da pubblico e critica in tutto il mondo.

Ad anticipare l’uscita è arrivato giovedì il video del secondo singolo estratto, Lazarus, diretto da Johan Renck che ha avvolto il Duca Bianco di bende e lo ha sdraiato su un letto, in un’atmosfera davvero inquietante.

“Guardate lassù sono in Paradiso. Ho cicatrici che non possono essere viste. Ho il dramma, che non può essere rubato. Mi conoscono tutti ora”.

Bowie ha segnato la storia della musica rock con sperimentazioni che vanno dal glam alla dance fino ad arrivare al soul.

Celebri le sue hit ma anche le sue acconciature, il trucco, le tute in lurex e gli stivali con il tacco, ormai mandati in soffitta molti anni fa, che hanno fatto di Bowie una vera e propria icona.

Leucemia, da Bologna la ricerca che dimezza i rischi del post – trapianto

Pubblicato il 09 Gen 2016 alle 10:38am

Ridurre al minimo le complicanze mortali legate ai trapianti di cellule staminali nei pazienti malati di leucemia ora si può. Sarà infatti possibile, grazie alla scoperta di una ricercatrice italiana che li ha ridotti dal 68,7% al 32,2%, insieme ai colleghi Nicolaus Kroger di Amburgo e Carlos Solano di Valencia.

Francesca Bonifazi, 46enne, è riuscita a contenere la “malattia dell’ospite” il paradosso che si verifica quando avviene il trapianto.

Nel paziente viene trasferito per via endovenosa anche il sistema immunitario del donatore, i suoi linfociti. I quali da un lato combatterebbero la leucemia del paziente, e dall’altro causerebbero il rischio di attaccare i suoi organi scatenando così “una malattia devastante, che nei suoi effetti più acuti potrebbe portare anche alla morte e comunque a una qualità della vita molto brutta”, spiega l’esperta.

La cura, insomma, rischierebbe di essere allo stesso tempo la causa del male. I globuli bianchi del donatore attaccherebbero le cellule “cattive”, ma rischierebbero di danneggiare anche gli organi del trapiantato con effetti davvero devastanti.

Con la nuova terapia invece, che consiste nell’abbattere questo rischio, “Durante il ciclo di chemioterapia che precede il trapianto viene iniettato nel paziente un siero. Un farmaco che “intontisce” i linfociti del donatore. In questo modo si ottengono due risultati: i linfociti combattono lo stesso la leucemia ma non attaccano gli organi sani”.

Su 161 pazienti sottoposti alla sperimentazione in due anni, “il rischio di Gvhd è passato dal 68,7% al 32% dei casi” ha spiegato infine l’esperta. “Nei casi più gravi, che portano alla morte, questo calo è ancora più drastico: da oltre il 50% al 7% di casi di malattia”.

Egitto, turisti sotto attacco: assalto a resort di Hurghada, un morto e tre feriti

Pubblicato il 09 Gen 2016 alle 10:21am

Secondo il ministero dell’Interno, avevano armi da taglio o cinture esplosive che sarebbero state consegnate da jihadisti dell’Isis con tanto di bandiera nera come sostengono diversi media locali. Fatto sta è che il turismo egiziano è finito nuovamente sotto attacco.

L’obiettivo terroristico questa volta è stato un hotel di Hurghada, e il bilancio, fornito in serata dalle autorità locali, è stato di tre feriti. Mentre sul fronte degli attentatori, sarebbero stati uccisi, uno aveva cintura esplosiva.

“Sconosciuti si sono infiltrati venerdì sera nell’Hotel Bella Vista di Hurghada attraverso il ristorante che dà sulla strada e hanno minacciato gli ospiti dell’hotel con armi bianche”, ha annunciato un portavoce del ministero.

Ad essersi feriti nel tentativo di fuggire sono stati due turisti di nazionalità austriaca e uno di nazionalità svedese, ha precisato ancora il portavoce anche se un media autorevole avverte che il bilancio potrebbe essere ancora più alto.

Unghie, come sbiancarle se ingiallite

Pubblicato il 09 Gen 2016 alle 5:30am

Può capitare a tutti di avere unghie ingiallite che diventano antiestetiche fino al punto da richiedere un urgente intervento. (altro…)

Ricetta Lasagne alla Ligure, come prepararle

Pubblicato il 09 Gen 2016 alle 5:04am

La ricetta che vi proponiamo oggi, è un gustoso primo piatto tipico della Ligura. Le Lasagne alla ligure sono a base di pasta fresca, fagiolini, patate, Galbanino ed altri ingredienti che piaceranno a tutta la famiglia.

Vediamo come prepararle.

INGREDIENTI per 8 persone:

– 250 g di pasta fresca (o sfoglie per lasagne) – 150 g di fagiolini – 200 g di patate – 100 g di Galbanino – lasciato in freezer 20 minuti – 150 g di bechamel – 3 mazzetti di basilico – 1 dl di olio di oliva extravergine – 20 g di formaggio grana grattugiato – 20 g di pecorino grattugiato – 30 g di pinoli – 1 spicchio di aglio (facoltativo) – un pizzico di sale

PREPARAZIONE:

1. Stendete la pasta sfoglia e ritagliate dei rettangoli di 5-6 cm di altezza. 2. Fateli scottare per circa 1 minuto in acqua salata che porterete in ebollizione. 3. Immergeteli in acqua fredda, scolateli e disponeteli ad asciugare sopra un canovaccio. 4. Preparate il vostro pesto: lavate bene il basilico, asciugatelo e rullatelo con i pinoli, il sale, l’aglio sbucciato e l’olio. 5. Aggiungete il grana e il pecorino. 6. Spuntate i fagiolini, lavateli e divideteli a pezzettini facendoli cuocere per circa 3-4 minuti in acqua salata in ebollizione. 7. Scolateli e teneteli da parte. 8. Sbucciate le patate e procedete come avete fatto con i fagiolini. 9. Mescolate il pesto con la bechamel, distribuiteci sopra una striscia di pasta, i fagiolini e le patate. 10. Cospargete con il Galbanino avanzato dal freezer e grattugiato. 11. Arrotolate le lasagnette e disponetele in una pirofila imburrata. 12. Continuate sino a quando non avrete esaurito tutti gli ingredienti. 13. Versate la bechamel tra le lasagnette, cospargetele con il Galbanino grattugiato e infornate a 200° fino a quando non risulteranno ben cotte e dorate.