Cuore lontano, cuore messicano: 6 artisti in Italia, in mostra al Cervantes di Napoli dal 28 gennaio

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 26 Gen 2016 alle ore 9:36am

Opera di Ana María Serna
L’arte messicana arriva a Napoli, nella città di Partenope: inaugura all’Instituto Cervantes, giovedì 28 gennaio ore 18, la mostra “Cuore lontano, cuore messicano. 6 artisti in Italia”.

Un’esposizione organizzata dall’Ambasciata del Messico in collaborazione con l’Instituto Cervantes, per la prima volta in Italia.

Trentanove opere esposte di diversa dimensione. Realizzate tra il 2000 e il 2015 da Ana María Serna, David Beuchot, Jehsel Lau, Karla Guajardo Ro, Ricardo Macías e Santos Badillo. Sei tra i più interessanti artisti messicani residenti in Italia.

Al vernissage interverranno, oltre agli autori delle opere, anche Juan José Guerra Abud, ambasciatore designato del Messico in Italia, María Teresa Cerón Vélez, addetto culturale dell’Ambasciata del Messico, José Luis Solano, console generale di Spagna e Luisa Castro, direttore dell’Instituto Cervantes di Napoli.

L’esposizione si potrà visitare in forma gratuita fino al prossimo 31 marzo, dal lunedì al venerdì dalle ore 10 alle ore 19 e il sabato dalle ore 10 alle ore 13.

Nata dall’idea di far conoscere il talento di sei artisti messicani giunti in Italia per motivi diversi, la mostra è una conferma della ricchezza dell’arte contemporanea messicana.

I lavori sono un caleidoscopio pulsante di arte e creatività. Ricordano la vitalità della società messicana in tutte le sue molteplici declinazioni, dalla pittura alla fotografia, dalla ceramica al disegno di moda con rivisitazioni ed influenze derivanti dai percorsi di vita degli artisti, che rendono queste opere altamente rappresentative, oltre che per il talento, anche per l’amore per la madre patria, il Messico.

Per info
INSTITUTO CERVANTES di NAPOLI via Nazario Sauro, 23 Napoli – tel 081 195 63311 – www.napoles.cervantes es