Influenza: melograno, un vaccino naturale

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 26 Gen 2016 alle ore 7:06am

succo di melograno influenza
E’ il succo di melagrane il miglior vaccino naturale contro influenza e il raffreddore. Possiede per il 40% del nostro bisogno giornaliero di vitamina C.

Il frutto è impiegato non solo in campo alimentare ma anche in quello farmaceutico. Le sue virtù principali sono infatti note soprattutto nel campo della prevenzione ai tumori e dell’invecchiamento precoce. Contiene acido ellagico, flavonoidi ed altre sostanze con ricche proprietà antiossidanti.

Nel 2013 in Puglia (dati Istat) venivano coltivati 67 ettari di melograno. In soli 2 anni le coltivazioni sono passate a 350, principalmente nelle provincie tra Bari, Lecce e Foggia, facendo registrare un incremento del 422%.

Ma la quasi totalità della produzione italiana si concentra in Puglia (dove si trova circa il 60% della superficie coltivata).

Oggi i paesi del Mediterraneo dove la coltivazione è più diffusa, e si ha maggiore disponibilità allo stato fresco, sono Israele e Spagna, ma Paesi – ad esempio come l’Iran – possono diventare, in futuro, temibili concorrenti.

“Sono proprio le melegrane importate dalla Turchia – commenta il Direttore di Coldiretti Puglia, Angelo Corsetti – al secondo posto dei cibi più contaminati da sostanze tossiche e le melegrane importate da Israele sono al 9 posto dei cibi che inquinano maggioramene l’ambiente, dato che per raggiungere le tavole dei consumatori pugliesi percorrono 2.250 km, bruciando 1,3 chili di petrolio e liberando 4,05 chili di anidride carbonica per ogni chilo di prodotto”.

In Italia sono due le varietà che si stanno diffondendo, Akko e Wonderful, impiantate in Sicilia, Calabria, Puglia, Basilicata e Campania.