Il caffè non fa male al cuore, non aumenta il ritmo dei suoi battiti

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 28 Gen 2016 alle ore 7:24am

prendere caffe cuore
Un consumo regolare di caffeina, secondo un gruppo di ricerca californiano, non aumenterebbe, come si pensa da tempo, il rischio di battiti cardiaci irregolari o in eccesso, causa di molte malattie cardiocircolatorie anche mortali.

Lo studio in questione è stato pubblicato sulla rivista scientifica Journal of American Heart Association, secondo cui andrebbero modificate le linee guida che ne sconsigliano il consumo in persone affette da disturbi cardiaci.

Su circa 1400 persone tenute sotto osservazione, il 61% consumava più di una volta al giorno caffè, the o cioccolata, non è emersa alcuna differenza nella frequenza di problemi legati a battiti cardiaci irregolari.

“Le raccomandazioni cliniche contro il consumo regolare di prodotti con caffeina per evitare disturbi al ritmo cardiaco dovrebbero essere riviste perché potremmo avere scoraggiato il consumo di sostanze che danno dei benefici per il sistema cardiovascolare senza motivo”.