febbraio 1st, 2016

#MengoniLive2016, boom di vendite. Già sold out la data di Torino e Padova e dei doppi appuntamenti di Milano e Verona

Pubblicato il 01 Feb 2016 alle 1:25pm

Un grandissimo successo di vendite per il #MengoniLive2016, l’attesissimo nuovo tour di Marco Mengoni prodotto e distribuito da Live Nation, che porterà l’artista italiano ad esibirsi nei più importanti palazzetti della penisola.

Tant’è, che a soli tre mesi dall’apertura delle prevendite sei date del tour hanno già fatto il tutto esaurito: 28 aprile al Pala Alpitour di Torino, 30 aprile alla Kioene Arena di Padova, 6-7 maggio al Mediolanum Forum di Milano e 21-22 maggio all’Arena di Verona.

Il 26 aprile al PalaGeorge di Montichiari si terrà la data zero del #MengoniLive2016, i cui biglietti saranno in vendita a partire dalle ore 10.00 di domani martedì 2 febbraio su livenation.it, ticketone.it e tramite l’App ufficiale di Marco Mengoni.

Inarrestabile anche il successo de LE COSE CHE NON HO, l’album di inediti del cantautore italiano ha pubblicato lo scorso 4 dicembre su etichetta Sony Music, e che in meno di due mesi viene già certificato TRIPLO DISCO DI PLATINO.

Tutte le date del #MENGONILIVE2016:

26 APRILE – MONTICHIARI (BS) – PALAGEORGE (DATA ZERO) 28 APRILE – TORINO – PALA ALPITOUR (ex PALAOLIMPICO) (SOLD OUT) 30 APRILE – PADOVA – KIOENE ARENA (SOLD OUT) 01 MAGGIO – CASALECCHIO DI RENO (BO) – UNIPOL ARENA 03 MAGGIO – FIRENZE – MANDELA FORUM 04 MAGGIO – GENOVA – 105 STADIUM 06 MAGGIO – MILANO – MEDIOLANUM FORUM (SOLD OUT) 07 MAGGIO – MILANO – MEDIOLANUM FORUM (SOLD OUT) 10 MAGGIO – PERUGIA – PALAEVANGELISTI 12 MAGGIO – ROMA – PALALOTTOMATICA 13 MAGGIO – ROMA – PALALOTTOMATICA 15 MAGGIO – ACIREALE – PALASPORT 17 MAGGIO – EBOLI – PALASESE 19 MAGGIO – LIVORNO – MODIGLIANI FORUM 21 MAGGIO – VERONA – ARENA (SOLD OUT) 22 MAGGIO – VERONA – ARENA (SOLD OUT)

Cosa non fare prima di un intervento chirurgico

Pubblicato il 01 Feb 2016 alle 11:30am

Non tutti sanno che depilarsi le gambe, masticare un chewing gum, perdere peso troppo in fretta o farsi una manicure, posso causare problemi alla riuscita o alla preparazione di un intervento chirurgico.

E pertanto, andrebbero evitati. Il perché viene spiegato dettagliatamente nel volume “Going Into Hospital? A Guide For Patients, Carers And Families”.

Qui sotto vi riportiamo una sintesi e il perché evitarli.

1. Depilarsi le gambe – Molte persone pensano di fare un favore al chirurgo radendosi prima di un intervento chirurgico alla gamba, ma non è così. Questo perché, spiega Andy Goldberg, esperta in chirurgia ortopedica, radendosi ci si può causare dei micro tagli e abrasioni che possono rompere la barriera difensiva naturale della pelle contro i virus e i batteri. Radersi una settimana prima è sufficiente per ridurre il rischio di infezioni praticamente a zero.

2. Perdere peso troppo velocemente – La dietista Rebecca McManamon sconsiglia di farlo perché causare complicazioni a tutto l’organismo, ed indebolirlo. Per coloro che sono a dieta, è consigliato, pertanto, sospendere la pratica almeno cinque giorni prima dell’intervento.

3. Fare confusione con i farmaci – Secondo il chirurgo Oliver Warren, prima di un’operazione (e in generale in ogni altra occasione) bisogna prestare molta attenzione alle indicazioni dei medici sui farmaci da assumere.

4. Aglio, zenzero e ginseng – Bisogna evitare di assumerli altrimenti dirlo al medico, perché, c’è un rischio di un possibile sanguinamento.

5. Masticare chewing gum – Di solito lo si fa per far fronte al digiuno imposto dal medico prima dell’intervento. Ma in realtà, masticare un chewing gum, come spiega l’anestesista Anna-Maria Rollin, stimola la produzione di acido extra nello stomaco, e si rischia di rigurgitare sotto anestetico. Se l’acido dovesse raggiungere i polmoni potrebbe perfino provocare la morte. Il digiuno consigliato è generalmente di sei ore.

6. Fare la manicure – Sì alle unghie corte, evitare però di mettere lo smalto perché verrà comunque rimosso. Le dita vengono infatti usate per monitorare l’ossigeno.

7. Continuare a fumare – E’ necessario, se proprio non si riesce a farlo di smettere almeno 24 ore prima dell’intervento.

8. Lasciare i propri animali senza cure – L’ansia di aver lasciato il proprio animale domestico senza cure è una delle cause più comuni per le quali le operazioni vengono rimandate. Il motivo principale è l’innalzamento della pressione arteriosa, dello stato ansioso.

Secondo le stime del servizio sanitario nazionale britannico, a causa degli errori commessi dai pazienti viene annullata ogni 10 minuti un’operazione, per un totale di circa 60mila l’anno.

Sanremo, esplode una villa, ferito l’attore Gabriel Garko. Morta una donna di 77 anni

Pubblicato il 01 Feb 2016 alle 10:20am

Tanta paura per l’attore Gabriel Garko, prossimo valletto del Festival di Sanremo. Ricoverato in ospedale per un’esplosione avvenuta nell’abitazione dove si era trasferito per lavoro, in questo periodo.

L’attore è rimasto ferito ma non è in grave condizioni. E’ però, sotto choc, per quanto accaduto.

L’incendio sarebbe divampato intorno alle 9 in una villa della Rosa, località Solaro, sulle alture di Sanremo, per una fuga di gas.

Nell’incidente avrebbe perso la vita una donna di 77 anni, probabilmente la padrona di casa.

Ricordiamo che Gabriel Garko fa parte del cast di Sanremo inseme a Carlo Conti, Madalina Ghenea e Virginia Raffaele.

Modena, botte e bestemmie a bambini di 3 – 5 anni: arrestata una maestra d’asilo

Pubblicato il 01 Feb 2016 alle 10:01am

Botte, insulti e bestemmie su bambini di età compresa tra i 3 e i 5 anni. E’ quanto succedeva a Pavullo nel Frignano, dove i Carabinieri della Compagnia locale hanno eseguito un’ordinanza cautelare di arresti domiciliari, nei confronti di una maestra-coordinatrice di 52 anni, responsabile di maltrattamento aggravato nei confronti dei di bambini di una scuola per l’infanzia.

L’insegnante abusando del suo ruolo maltrattava fisicamente e psicologicamente i piccoli durante il suo orario di lavoro. Sottoponendoli a violenze fisiche (percosse, schiaffi, spintoni, strattonamenti), verbali (urla, imprecazioni, offese ed insulti ”sei brutta”, ”stordita”, ”sei pesante”, ecc.) e a punizioni eccessive.

Le indagini, sarebbero scattate in seguito alla segnalazione fatta da alcuni genitori, insospettiti dal fatto che i loro figli non volessero andare più a scuola per la tanta paura.

La donna per intimorirli usava spesso anche un linguaggio scurrile e volgare, e alla bestemmia.

I 10 alimenti che possono essere consumati anche dopo la data di scadenza

Pubblicato il 01 Feb 2016 alle 8:40am

Come si legge su The Independent, sul sito (Approved Food) che vende a prezzi scontati cibo che ha superato la data di scadenza, l’ideatore Dan Cluderay, insieme allo staff, ha stilato una lista di 10 alimenti che dopo la scadenza possono essere consumati tranquillamente.

1. Patatine: il sale contenuto fa sì che si conservino più a lungo. 2. Cioccolato: vale lo stesso come per le patatine, solo che il merito non è del sale ma dello zucchero. 3. Ketchup: si può conservare anche oltre la data di scadenza, purché sia in un luogo fresco, asciutto o in frigorifero 4. Yogurt: può essere consumato fino a sei settimane dopo la data di scadenza. 5. Formaggio a pasta dura, stagionato: se appare un po’ di muffa è sufficiente toglierla con un coltello. 6. Latte: se non ha un cattivo odore si può consumare. 7. Uova: per capire se sono buone basta immergerle in una ciotola. Se galleggiano, probabilmente si sono accumulati gas e batteri ed è quindi meglio non mangiarle. Altrimenti, se affondano sono ancora buone. 8. Pane: anche se è un po’ stantio può essere riscaldato in forno o consumato in ammollo in acqua, latte per la preparazione di polpette, e manicaretti vari. Se c’è muffa va buttato. 9. Riso: Può durare mesi o anni oltre la scadenza, soprattutto se conservato sottovuoto. 10. Frutta e verdura: Se non c’è muffa e non è molliccia è ancora buona e quindi mangiabile.

Ridendo e scherzando, il ritratto del regista Ettore Scola, oggi e domani al cinema

Pubblicato il 01 Feb 2016 alle 6:27am

Paola e Silvia Scola raccontano in un film il regista e padre Ettore Scola.

Il documentario distribuito da 01 Distribution sarà in sala oggi, lunedì 1 febbraio e domani martedì 2 febbraio.

‘Ridendo e scherzando’ presentato alla Festa del Cinema di Roma nello scorso ottobre, è un film realizzato utilizzando materiale d’archivio, filmini familiari e inediti backstage dei set, disegni e vignette.

E’ il ritratto di un regista all’italiana restituito dalle interviste spontanee e toccanti che ha rilasciato nel corso della sua vita con la complicità di Pierfrancesco Diliberto (Pif), nelle vesti di intervistatore, narratore, lettore e guida.