Settantamila fedeli in Piazza San Pietro per Padre Pio e Padre Leopoldo da Padova

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 06 Feb 2016 alle ore 2:10pm

Saint Pio da Pietralcina and Saint Leopoldo Mandic in Vatican
Circa 70 mila pellegrini, dalle ore 5 di questa mattina, hanno gremito Piazza San Pietro alla presenza di circa mille uomini delle forze dell’ordine.

«Padre Pio è un servitore della Misericordia che ha creato tante oasi di vita in molte parti del mondo», ha sottolineato Papa Francesco salutando i devoti dei vari gruppi di preghiera definiti da padre Pio quando era frate, «focolai d’amore».

Con l’arrivo in piazza San Pietro dei santi, i fedeli si sono radunati per l’udienza dedicata ai due profeti, simbolo della Misericordia.

Le due salme arrivate venerdì in processione su Ponte Sant’Angelo, rimarranno nella Basilica di San Pietro fino al prossimo 11 febbraio. la città è andata in tilt.

Dopo il giro della piazza a bordo della papamobile, Papa Francesco si è rivolto ai fedeli con queste parole: «Quanta gente ha bisogno di carezze per aver la forza per portare avanti la malattia o per presentarsi al Signore».

Il Pontefice ha poi incontrato i vari gruppi di fedeli di Padre Pio e con loro ha ribadito l’importanza della preghiera.

«La preghiera è una vera e propria missione che porta il fuoco dell’amore all’intera umanità» ha esordito dicendo Papa Bergoglio.

«Diceva Padre Pio: la preghiera è una forza che muove il mondo, spande il sorriso su ogni languore e debolezza, la preghiera non è una buona pratica per mettere pace nel cuore, se fosse così sarebbe mossa da un sottile egoismo: io prego per star bene come prendere un’aspirina? no, non è così: la preghiera è un’altra cosa, è un’opera di misericordia spirituale che vuole portare tutto al cuore di Dio, è un dono di fede e amore».

Infine ha sottolineato Francesco: «È affidare la chiesa e le persone al Padre perché se ne prenda cura».

Il Papa durante il giro consueto con la papamobile ha baciato molti bambini e ammalati presenti in piazza.

Foto Ansa