Museo Egizio Torino, una sala dedicata a Giulio Regeni

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 09 Feb 2016 alle ore 11:20am

museo egizio torino
Il Museo Egizio di Torino – considerato il più antico al mondo e il più importante dopo quello del Cairo – dedicherà la storica sala di Deir El Medina al giovane ricercatore italiano “barbaramente ucciso per difendere i propri ideali e la sua coraggiosa attività di ricerca”.

“La memoria di Giulio (Regeni, ndr) dovrà essere mantenuta viva attraverso lo studio, la tolleranza e la convinzione che solo attraverso la reciproca comprensione tra fedi, culture e ideali diversi si possa produrre un mondo migliore”.

La sala di Deir El Medina raccoglie 245 reperti e conserva gli albori delle ricerche eseguite sui rapporti professionali e proto sindacali della civiltà dell’epoca, compreso il papiro rappresentativo del primo sciopero avvenuto nel 29/esimo anno del regno di Ramesse II.

Il Museo Egizio di Torino esprime con questo gesto la propria vicinanza alla famiglia di Regeni e le sue “più sincere condoglianze”, unitamente “all’affetto di tutti i suoi curatori, che da anni intessono rapporti di collaborazione con i colleghi egiziani”.