febbraio 11th, 2016

Noemi, esce domani Cuore d’Artista, nuovo album di inediti

Pubblicato il 11 Feb 2016 alle 4:31pm

Esce domani, venerdì 12 febbraio, CUORE D’ARTISTA (Sony Music), il nuovo album di NOEMI contenente 9 brani inediti tra cui LA BORSA DI UNA DONNA, presentato in queste sere alla 66esima edizione del Festival di Sanremo.

Realizzato a Bologna e prodotto da Celso Valli, CUORE D’ARTISTA è il quarto progetto discografico di NOEMI dopo Sulla mia pelle, Rosso Noemi e Made in London.

Il titolo CUORE D’ARTISTA rappresenta il vero e proprio manifesto di tutto il progetto e del particolare momento artistico che la song writer romana sta vivendo, che dell’album ha curato la produzione artistica scegliendo il titolo dalle prime parole di IDEALISTA!, la canzone scritta per lei da Ivano Fossati.

Ha collaborato oltre che con quest’ultimo anche con Giuliano Sangiorgi che per Veronica ha firmato FAMMI RESPIRARE DAI TUOI OCCHI.

Co-produttore artistico dell’album insieme a lei è Gaetano Curreri, autore di DEVI SOLTANTO ESISTERE e VERONICA GUARDA IL MARE. Non mancano le giovani collaborazioni: Gerardo Pulli che per Noemi firma insieme a Curreri DEVI ESSERE FORTE, Francesca Abbate e Cheope che hanno scritto AMEN, Alessandra Flora che torna a lavorare con Veronica per il testo di MENTRE ASPETTO CHE RITORNI. E infine, Veronica Scopelliti che firma I LOVE U insieme a Cheope.

Maestro negli arrangiamenti, Celso Valli che ha curato tutta la produzione musicale del disco, presso lo storico studio Fonoprint di Bologna, dove negli anni si sono alternati Vasco, Dalla, Carboni e gli Stadio, solo per citarne alcuni.

Sanremo, Eros Ramazzotti in difesa dei diritti civili, Nicole Kidman e i più votati della 2^ serata

Pubblicato il 11 Feb 2016 alle 10:26am

La sessantaseiesima edizione del Festival di Sanremo si colora delle tinte dell’arcobaleno. Passata senza molto clamore l’esibizione di Elton John, come già accaduto nella prima serata, anche nella seconda il tema delle unioni civili irrompe attraverso la scelta di molti big in gara e super ospiti di indossare nastrini colorati a difesa dei diritti civili.

A farlo sono Dolcenera, Patty Pravo, Valerio Scanu, Annalisa e anche il maestro Peppe Vesicchio che sceglie per l’occasione un papillon arcobaleno. Ma a fare esplicito riferimento al tema che sta infiammando la discussione parlamentare di questi giorni è anche il cantautore italiano, di fama internazionale, Eros Ramazzotti.

Il cantante romano ‘torna a Sanremo’ dopo 30 anni e si esibisce in un medley di Una terra promessa, Una storia importante, Adesso tu, Più bella cosa, Rosa Nata ieri.

In platea la moglie Marica che a metà esibizione gli passa i nastrini colorati. “I figli fanno famiglia, la famiglia – dice Ramazzotti – è fondamentale qualsiasi essa sia, anche questa cosa che porto qui è fondamentale”. Sottolinea Eros. Poi fa un complimento bellissimo alla moglie tanto da spingere Carlo Conti a fare altrettanto.

Attesissima Nicole Kidman, arriva con circa trenta minuti di ritardo rispetto al programma. Elegante in abito fasciato nero, fa un ingresso in scena che ricorda tanto Anita Ekberg nella celebre scena della Fontana di Trevi. “Carlo, vieni a prendermi per favore”. Poi, molto sorridente, parla della sua carriera, della famiglia e del suo impegno contro la violenza sulle donne.

E dopo il genio Ezio Bosso pianista e compositore di fama internazionale che nel 2011 ha scoperto di avere la Sla, un momento di pura emozione, di grande esibizione “La musica è una fortuna, la musica è magia. Infatti i direttori d’orchestra hanno la bacchetta magica”, e continuando aggiunge prima di congedarsi “La musica come la vita si può fare in un solo modo: insieme”, facendo commuovere pubblico in studio e casa, lo show continua con Virginia Raffaele che, dopo aver vestito i panni di Sabrina Ferilli, si ‘trasforma’ in Carla Fracci.

Una ‘parodia’ tra eleganza e snobismo. Più disinvolto rispetto alla prima serata è Gabriel Garko che, dopo aver omaggiato Paul Newman in smoking, si richiama a Cary Grant.

Prima divertente l’intervento di Nino Frassica nell’intervista doppia con Garko, e poi impegnativo. Il comico siciliano spiazza il pubblico dell’Ariston con una canzone dedicata all’immigrazione e al piccolo Aylan.

In gara gli ultimi dieci big. I sei più votati: Elio e le storie tese (di rosa vestiti), Clementino, Annalisa, Valerio Scanu, Francesca Michielin, Patty Pravo. A rischio eliminazione: Zero Assoluto, Dolcenera, Neffa, Bernabei.

Accedono alla finale giovani di venerdì, Chiara Dello Iacovo e Ermal Meta.

ARTICOLI CORRELATI

Ezio Bosso, il super ospite pianista e direttore d’orchestra di fama internazionale che ha commosso Sanremo

Pubblicato il 11 Feb 2016 alle 9:34am

Ezio Bosso è il pianista, direttore d’orchestra di fama internazionale, ex bassista degli Statuto che ha commosso ed emozionato la seconda serata del Festival di Sanremo 2016, condotta da Carlo Conti.

Il maestro Bosso suona tra Londra e i più prestigiosi teatri del mondo. E’ affetto da Sla, malattia neurologica degenerativa che però, non gli limita la sua arte, il suo genio, la sua musica. Forse, anche grazie alla sua tenacia e forza di volontà.

Durante l’intervista con Conti il maestro ha detto: “La musica è come la vita, si può fare in un solo modo, insieme”.

E ancora: “noi uomini tendiamo a dare per scontate le cose belle. La vita è fatta di dodici stanze: nell’ultima, che non è l’ultima, perché è quella in cui si cambia, ricordiamo la prima. Quando nasciamo non la possiamo ricordare, perché non possiamo ancora ricordare, ma lì la ricordiamo, e siamo pronti a ricominciare e quindi siamo liberi”.

Parole che non solo hanno emozionato e commosso l’orchestra, il pubblico dell’Ariston e i milioni di spettatori ma che sono subito divenute virali sui social.

Standing ovation per lui. Per la persona e l’artista. (Il video della sua esibizione Following a bird)

La sua pagina facebook e quella di Sanremo letteralmente prese d’assalto con commenti di grande e profonda stima e ammirazione.

L’augurio da parte nostro è di una lunghissima carriera e di vederlo più spesso anche in Italia.

I Milionari, da oggi 11 febbraio al cinema, 30 anni di camorra napoletana

Pubblicato il 11 Feb 2016 alle 7:27am

Tratto da una storia vera, e con tanto di libro omonimo firmato dal pubblico ministero Luigi Alberto Cannavale e Giacomo Gensini, arriva al cinema oggi, 11 febbraio con Europictures in circa 50 copie, il film ‘Milionari’, quarto lungometraggio del regista autore del pluripremiato La Capa Gira (David di Donatello), Alessandro Piva, dopo essere passato per il Festival di Roma.

Un film che racconta la camorra napoletana, nel corso di trenta anni, l’ascesa e la caduta di un clan criminale napoletano attraverso il racconto di un boss Marcello Cavani detto ‘Alendelon’ (Francesco Scianna) e della sua famiglia, divisa tra aspirazione a una vita borghese e desiderio di potere.

Oltre Scianna nel film, troviamo anche la moglie di Marcello Cavani Rosaria (Valentina Lodovini), Gennaro (Carmine Recano), Babba’ (Francesco Di Leva), ‘O Piragna (Salvatore Striano) e Don Carmine (Gianfranco Gallo).

Come schiarire le macchie scure della pelle in modo naturale

Pubblicato il 11 Feb 2016 alle 7:01am

Se volete sbarazzarvi di quelle odiose macchie scure che avete su mani, viso e corpo, causate da una cattiva esposizione solare, dall’acne o squilibri ormonali, ecco cosa dovete fare. (altro…)

Rimini, 30 enne italiano contrae virus Zika dopo viaggio a S. Domingo

Pubblicato il 11 Feb 2016 alle 6:48am

Un caso di virus Zika sarebbe stato rilevato ieri a Rimini. Un 30enne di rientro a gennaio da una vacanza a Santo Domingo, avrebbe contratto il virus.

Il giovane, con i classici sintomi dell’influenza, si sarebbe rivolto al medico di famiglia il quale gli avrebbe consigliato degli accertamenti presso il dipartimento di microbiologia del Sant’Orsola di Bologna.

Le analisi del sangue avrebbero confermato la presenza del Zika contratto attraverso la puntura di una zanzara infetta nel Paese latinoamericano dove il giovane si è recato.

Si tratterebbe questo del primo caso in Emilia, il decimo in tutta Italia. Le altre persone stanno bene.

Roma, Rita Dalla Chiesa possibile candidata a sindaco per il Centrodestra

Pubblicato il 11 Feb 2016 alle 6:04am

Sarebbe Rita Dalla Chiesa, volto noto della tv Mediaset e Rai, la possibile candidata di Forza Italia e Fdi, per la corsa al Campidoglio.

“Ringrazio per la fiducia – dichiara la conduttrice – io non ho ancora deciso niente però. Dovrò incontrare nei prossimi giorni con Silvio Berlusconi e Giorgia Meloni, poi vedremo”.

“Credo che Roma meriti il massimo rispetto e il massimo amore”.

“Non credo che mio padre sarebbe in disaccordo con questa cosa scelta. Per tutta la vita ho cercato di fare delle scelte che fossero in accordo col cognome che porto. Ho cercato, anche nelle scelte professionali, di camminare su una strada sulla quale mi avrebbe fatto camminare mio padre. Penso di esserci riuscita. Sicuramente è una bella manifestazione di stima nei miei confronti. Sono una persona che grazie a Dio non ha scheletri negli armadi. Sono trasparente. Da un lato mi ha fatto piacere che abbiano pensato a me, ma dall’altro mi hanno gettato, pur col paracadute, in un baratro”.

Scelta non gradita dal leader della Lega Nord, Matteo Salvini, in corsa con il centrodestra che diserterà l’incontro con Silvio Berlusconi per trovare la quadra più giusta sulle prossime candidature per le elezioni amministrative.