sigonella
Undici gli aerei Usa armati di missili che decolleranno prossimamente dalla base italiana di Sigonella per compiere raid in Libia.

Questo ciò che prevede l’accordo siglato tra Roma e Washington, e che porta l’Italia in prima linea nella lotta all’Isis.

Le ricognizioni sono già partite un mese fa, ma le incursioni vere e proprie partiranno tra sette giorni. L’autorizzazione ai droni americani avverrà data “caso per caso”.

L’Italia non sarà impegnata con uomini sul campo.

Un accordo che il governo Renzi ha voluto siglare con il governo americano, e che, come riporta Il Corriere, impegnerà il nostro Paese ad autorizzare “tempestivamente” la missione di fronte alla richiesta del comando militare statunitense.

Si dovrà, pertanto, agire soltanto “in caso di pericolo” per difendere civili e militari che sono sul campo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.