febbraio 25th, 2016

Biagio Antonacci, il video di CortoCircuito da oggi su Vevo

Pubblicato il 25 Feb 2016 alle 4:53pm

Da oggi, giovedì 25 febbraio, sarà online su Vevo il nuovo video di CORTOCIRCUITO, l’inedito di Biagio Antonacci, prodotto da Michele Canova ed estratto da BIAGIO, l’ultima e straordinaria raccolta uscita lo scorso 27 novembre su etichetta Iris/Sony Music, certificata già come platino.

Il videoclip di CORTOCIRCUITO é stato girato da Gaetano Morbioli per Run Multimedia. Ambientato in un bowling, il protagonista del video è lo stesso cantautore che, insieme ad un gruppo di amici, trascorre una serata giocando prima a biliardo e accompagnando poi con la chitarra l’atmosfera di festa dell’epoca, esaltata dalla voglia di ballare che contagia tutti i protagonisti della clip.

Il video rispecchia il brano funky-dance anni ottanta con sonorità moderne, che raccoglie vari stili musicali, come spesso accade in molte produzioni del cantautore che ama mettersi in discussione con generi e riferimenti musicali, solo all’apparenza, distanti dal suo mondo.

Continuano intanto le prevendite dei sei imperdibili ed unici appuntamenti “live”, che il cantautore milanese terrà nei palasport, al Mediolanum Forum di Milano il 7, 9 e 10 settembre 2016 e al Palalottomatica di Roma il 14, 16 e 17 settembre 2016.

Il video

Giubbotti antiproiettili scaduti e auto logore, la polizia fa lo sciopero della mensa in diverse città

Pubblicato il 25 Feb 2016 alle 11:51am

Giubbotti antiproiettile scaduti, auto con oltre 200 mila chilometri, uffici sporchi e pochi abiti per gli addetti ai lavori. (altro…)

Unioni civili, c’è l’accordo ma non sulle adozioni

Pubblicato il 25 Feb 2016 alle 11:02am

E’ arrivato l’accordo tra Pd e Ap sul maxiemendamento alle unioni civili.

Il maxiemendamento, si è appreso, che il governo farà salva l’attivita’ dei giudici ordinari in merito alle adozioni dei cosiddetti ‘figliastri’ del partner.

Dal testo dell’emendamento sparisce dunque la stepchild adoption e l’obbligo di fedeltà, ma resterà l’obbligo del mantenimento in caso di cessazione dell’unione, così come era già previsto nel testo del ddl Cirinnà.

Prevista, invece, la separazione ‘lampo’, da fare davanti all’ufficiale di stato civile.

L’accordo raggiunto nella maggioranza “soddisfa” molto l’Area popolare.

Ap rivendica però “lo stralcio delle adozioni e l’eliminazione dell’obbligo di fedeltà, che equiparava le unioni al matrimonio. Sono convinto che il mio gruppo voterà compatto e confido che il numero di chi farà ricorso alla libertà di coscienza sarà molto contenuto. Regolamentazione sì ma niente matrimonio”.

Eros Ramazzotti in Cile a Viña del Mar conquista il pubblico aggiudicandosi due ambitissimi premi

Pubblicato il 25 Feb 2016 alle 10:14am

Un grandissimo successo di pubblico per il concerto che Eros Ramazzotti ha tenuto due giorni fa in Cile a Viña del Mar, una delle 33 tappe della seconda trance mondiale del Perfetto World Tour 2016.

Al suo ritorno dopo quasi vent’anni di assenza al prestigioso Festival dedicato alla musica latina più famoso oltreoceano, ad attenderlo all’Arena di Viña del Mar c’erano circa 14mila fan e oltre 50milioni di spettatori televisivi per uno spettacolo live della durata di quasi un’ora e mezza.

Durante lo show Eros ha letteralmente infiammato il pubblico cantando live i suoi grandi successi da Terra Promessa a Dove C’è Musica, Se Bastasse, Più che Puoi, Stella Gemella, Aurora per arrivare ai più recenti brani Sei Un Pensiero Speciale e Rosa Nata Ieri, singolo attualmente in rotazione radiofonica, contenuti nell’album di inediti Perfetto (Universal Music), già certificato platino e stabile nelle classifiche dei dischi più venduti dei 60 paesi che lo hanno pubblicato.

Il pubblico presente ha omaggiato Eros con numerose standing ovation premiandolo con due prestigiosissimi premi: il Gabbiano d’Argento, simbolo del festival, e l’ambitissimo Gabbiano d’Oro conquistato solo dagli artisti più amati dal pubblico. Entrambi i riconoscimenti sono stati attribuiti in base al gradimento del “monstruo”, ovvero per acclamazione degli spettatori.

Lo spettacolo di Eros si è contraddistinto per l’incredibile qualità della sua band composta da 10 musicisti di altissimo livello: Luca Scarpa (piano & MD), Giovanni Boscariol (keyboards), Giorgio Secco (guitar), Thomas Pridgen (drums), Paolo Costa (bass), Joe Leader (sax), Christian Pescosta (percussion & backvocal), Monica Hill e Roberta Montanari (backing vocals) e il leggendario Phil Palmer (guitar), collaboratore storico di Eros e, tra gli altri, di Bob Dylan, Frank Zappa, Robbie Williams. La regia dello show è curata da Luca Tommassini ed è arricchita da video proiezioni e da elementi di produzione ad altissimo livello tecnologico.

Sempre ieri dal Cile Eros ha annunciato anche il tour sudamericano. A giugno sarà in Brasile, Argentina, Cile, Perù, Uruguay e Paraguay. Altri Paesi si aggiungeranno nel corso dell’anno. Il successo di Eros in Sudamerica si riflette anche nella classifica iTunes Cile, presa d’assalto con 4 brani nella top ten.

Cresce intanto l’attesa per il ritorno di Eros in Italia. Dopo i primi live a Barcellona, Bilbao, Madrid e Viña del Mar, il cantautore romano, il più amato all’estero, tornerà nel nostro Paese con 9 nuovi incredibili appuntamenti che partiranno da una doppia data al Palasport di Acireale il 27 e 28 febbraio.

Dopo i due concerti in Sicilia, il tour italiano arriverà poi anche al Palasele di Eboli (1 marzo), Palalottomatica di Roma (3 e 4 marzo), Pala Alpitour di Torino (6 marzo), Mediolanum Forum di Milano (7 marzo), Palageorge di Montichiari (BS) (11 marzo) per terminare alla Zoppas Arena di Conegliano il 13 marzo.

Il Perfetto World Tour 2016, dopo gli appuntamenti italiani, proseguirà il suo viaggio in alcune città della Slovacchia, Germania, Svizzera, Lussemburgo, Francia, Lituania, Estonia, Israele, Armenia fino ad arrivare ai confini più estremi della Russia dove nessun artista italiano si è spinto mai con un tour.

Il tour di Eros Ramazzotti è prodotto da Maurizio Salvadori, Trident Music.

Media partner per il tour mondiale, Radio Italia.

Media partner per il tour italiano, RDS 100% grandi successi.

Per info biglietti:

http://www.ramazzotti.com/it/#tour

http://www.tridentmanagement.it/category/tour/

Photo Credit Arianna Carotta

Tiramisù, il film di Fabio De Luigi in veste anche di attore e sceneggiatore

Pubblicato il 25 Feb 2016 alle 8:13am

Fabio De Luigi fa il suo debutto al cinema come regista in una commedia dolceamara in cui è anche attore e sceneggiatore. (altro…)

Un microscopio ad alta risoluzione per un ritratto in 3D delle cellule tumorali

Pubblicato il 25 Feb 2016 alle 7:45am

D’ora in poi sarà possibile studiare il cancro in tre diverse dimensioni: i ricercatori del Southwestern Medical Center dell’università del Texas, guidati da Reto Fiolka, sono riusciti a mettere a punto il primo ritratto in 3D delle cellule tumorali grazie ad un microscopio ad alta risoluzione.

Il risultato, descritto sulla rivista Cell, aiuterà a capire meglio il comportamento e scoprire nuovi apetti del tumore.

«Ci sono prove chiare che l’ambiente influisce parecchio sul comportamento delle cellule, quindi il valore degli esperimenti sulle colture di cellule sui vetrini deve almeno essere messo in discussione», commenta Fiolka. «Il nostro microscopio ad alta risoluzione – continua – può aiutarci a comprendere meglio i meccanismi molecolari alla base del comportamento cellulare, e avere un’immagine più realistica dell’ambiente tumorale».

Nello studio eseguito i ricercatori hanno usato il microscopio per raffigurare diversi tipi di cellule di tumore della pelle di alcuni pazienti. Hanno scoperto nell’ambiente a 3D, a differenza dei vetrini, che le cellule del melanoma formano molte piccole protuberanze, che si ipotizza aiutino le cellule tumorali a sopravvivere o muoversi in giro, e possano svolgere un ruolo centrale nell’invasione del tumore o nella resistenza ai farmaci dei pazienti.

Un primo passo verso la comprensione della biologia in 3D dei microambienti tumorali.

GOD’S NOT DEAD, campione d’incassi in America, esce oggi in anteprima in 25 sale italiane

Pubblicato il 25 Feb 2016 alle 6:45am

Arriva anche in Italia, GOD’S NOT DEAD di Harold Cronk, pellicola campione d’incassi in America, con Kevin Sorbo, Shane Harper, David A.R. White, Dean Cain, Benjamin Alfred Onyango Ochien, Cassidy Gifford, Paul Kwo, Trisha LaFache, Cory Oliver, Marco Khan, Lenore Banks, Hadeel Sittu e la speciale partecipazione dei Newsboys e di Willie e Korie Robertson, grazie alla casa di distribuzione DOMINUS PRODUCTION.

GOD’S NOT DEAD è distribuito dal 25 Febbraio al 28 Febbraio in 25 città di lancio.

E’ un film basato su una storia vera che affronta la delicatissima tematica del rapporto tra religione e scienza, tra il mondo immanente e quello trascendente. La pellicola stimola la riflessione sul libero arbitrio umano e spinge a interrogarsi sui grandi valori della vita, per arrivare a chiedersi: quanto si è disposti a rischiare per difendere ciò in cui si crede?

Al centro della storia, una sfida intellettuale tra una matricola universitaria, Josh Wheaton (Shane Harper), e un prestigioso docente di filosofia, il Professor Radisson (Kevin Sorbo). Superbo e autoritario, il Professor Radisson ha costruito la sua brillante carriera e la sua intera vita privata sulla tesi che Dio non sia mai esistito e che ogni religione sia un’inutile superstizione. Di forte temperamento, esige, quindi, che gli studenti del suo corso sposino la stessa idea. La matricola Josh, unico tra i suoi compagni, non accetta la negazione della fede imposta dal professore ai suoi studenti. Superando difficoltà esterne e momenti di crisi interiore, il giovane dovrà dimostrare l’esistenza di DIO al professore e all’intera classe. Con la colonna sonora dei Newsboys, God’s NOT Dead è un film in cui s’intrecciano fede e dubbio, spingendo adolescenti e adulti a interrogarsi sui grandi temi dell’esistenza.

Nel film è presente un cast di pregio, tra cui un intenso Kevin Sorbo (Soul Surfer, Hercules, Andromeda), affiancato da un giovane e brillante Shane Harper (Good Luck Charlie, High School Musical 2). Completano il cast, David A.R. White (Evening Shade, Six, Jerusalem Countdown), che veste i panni del Pastore Dave, e Dean Cain (Lois & Clark: The New Adventures of Superman), nel ruolo di Mark, businessman cinico e materialista.

La colonna sonora è scritta dal famoso gruppo rock americano Newsboys che, con circa 2 milioni di followers, è una delle band più seguite dai giovanissimi.

Il film vede anche la partecipazione straordinaria di Willie e Korie Robertson, protagonisti di Duck Dynasty, la famosa serie tv americana.

Trailer ufficiale

Di seguito le sale dove è possibile vederlo

Bari UCI CINEMAS Molfetta S.S. 16 bis – uscita Molfetta Z.I. – 70056, Molfetta (BA)

Cagliari THE SPACE Quartucciu Via delle Serre 132 – 09044, Quartucciu (CA)

Eboli CINEMA ITALIA Via Umberto Nobile 46 – 84025, Eboli (SA)

Ferrara UCI CINEMAS Via Darsena 73 – 44122, Ferrara (FE)

Firenze UCI CINEMAS Campi Bisenzio Via Fratelli Cervi 9 – 50013, Campi Bisenzio (FI)

Firenze THE SPACE Novoli Via di Novoli 2 – 50127, Firenze (FI)

Genova THE SPACE Genova Via Magazzini del Cotone 1, Porto Antico – 16128, Genova (GE)

La Spezia CINEMA NUOVO Via Cristoforo Colombo 99 – 19121, La Spezia (SP)

Massa MULTISALA SPLENDOR Via Dorsale 11 – 54100, Massa (MS)

Messina UCI CINEMAS S.S. 114 – Bivio Larderia – Località Tremestieri – 98128, Messina (ME)

Milano UCI CINEMAS Bicocca Viale Sarca 336 – Angolo Via Chiese – 20126, Milano (MI)

Napoli THE SPACE Viale Giochi del Mediterraneo 36 – 80125, Napoli (NA)

Padova THE SPACE Limena Via Vincenzo Breda 11 – 35010, Limena (PD)

Parma THE SPACE Parma Campus Largo Sergio Leone 7/a – 43124, Parma (PR)

Perugia UCI CINEMAS Viale Centova 1/d – 06128, Perugia (PG)

Pesaro MULTIPLEX GIOMETTI Piazza Marcello Stefanini 5 – 61100, Pesaro (PU)

Reggio Emilia UCI CINEMAS Piazza Azzurri d’Italia 1 – 42124, Reggio Emilia (RE)

Rimini MULTIPLEX LE BEFANE Via Caduti di Nassirya 22 – 47924, Rimini (RN)

Roma UCI CINEMAS PARCO LEONARDO

FIUMICINO Via Gian Lorenzo Bernini, 20 -22 – 00054, Fiumicino (RM)

Salerno THE SPACE Viale Antonio Bandiera snc – 84131, Salerno (SA)

Tolentino MULTIPLEX GIOMETTI Contrada Pace 25 – 62029, Tolentino (MC)

Torino MULTISALA REPOSI Via XX Settembre 15 – 10121, Torino (TO)

Torino UCI CINEMAS Moncalieri Via Fortunato Postiglione – Z.I. Vadò – 10024, Moncalieri (TO)

Trieste CINEMA NAZIONALE Viale XX Settembre 30 – 34125, Trieste (TS)

Venezia – Mestre UCI CINEMAS Maghera Mestre Via Colombara 46 – 30176, Marghera Mestre (VE)

Verona UCI CINEMAS Via Monte Amiata – San Giovanni Lupatoto – 37057, Verona (VR)

Anello vaginale da 5 dollari capace di proteggere le donne dall’Hiv. Presto anche in Italia

Pubblicato il 25 Feb 2016 alle 6:28am

E’ in arrivo, anche in Italia, un piccolo anello vaginale in silicone che agirebbe come un valido ‘scudo’ contro l’Hiv. Conterrebbe infatti un medicinale antivirale, la dapivirina, capace di bloccare’ il virus dell’Hiv impedendone così la moltiplicazione nelle cellule umane.

Ottimi i risultati ottenuti nell’Africasubsahariana, dove l’infezione è ancora molto diffusa, e dove è stato sperimentato con successo, nell’ambito di due diverse ricerche su un campione di 4.500 donne.

Uno strumento di prevenzione che è stato anche al centro di due studi che prendono il nome di Aspire, presentati a Boston in occasione del Croi- Conference on retrovirus and opportunistic infections.

Non è efficace al 100%, dicono gli esperti ma ha registrato una riduzione di infezioni che si aggira fra il 27 e il 31%, un risultato che considerano davvero molto importante.

Un ottimo strumento per prevenire la diffusione della malattia in Africa. Anche perché offrirebbe molti vantaggi. Sarebbe una valida alternativa per chi non vuole ricorrere al preservativo. Efficace per 5 anni costerebbe solo 5 dollari.

Inoltre, sarebbe molto piccolo e si potrebbe scegliere di non informare il proprio partner di portarlo.

Ricerche pubblicate sul New England Journal of Medicine dimostrano che l’utilizzo dell’anello sarebbe capace di ridurre il rischio infezione di circa il 30%, percentuale ancora più alta se a farne uso sono le donne meno giovani.

Gli studiosi hanno anche verificato che parte dell’efficacia dipenderebbe dal tipo di vita sessuale condotta dalle pazienti, ma su questo punto servirebbero anche degli ulteriori test.