Gli opposti in amore non si attraggono, si attraggono i simili

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 27 Feb 2016 alle ore 7:13am

opposti in amore

Non è vero che gli opposti si attraggono. Perché in questo caso il rapporto non è destinato a durare nel tempo. Ne sono certi i ricercatori che hanno pubblicato uno studio sul ‘Journal of Personality and Social Psychology’, dicendo che bisogna come prima cosa prestare maggiore attenzione al primo appuntamento.

“Immaginate 2 sconosciuti impegnati ad avviare una conversazione in aereo, oppure una coppia a un appuntamento al buio – invita Angela Bahns del Wellesley College – Fin dai primi scambi di battute imbarazzate, la similitudine tra i 2 gioca un ruolo importante sulle interazioni future”.

Il successo di una relazione potrebbe dipendere dal grado di somiglianza che i 2 futuri partner potranno scoprire di avere sin all’inizio della loro frequentazione. “Cerchiamo di costruirci un mondo sociale in cui sentirci a nostro agio, avere successo, fidarci delle persone e collaborare per raggiungere gli obiettivi – spiega Chris Crandall della University of Kansas – Per creare tutto ciò, la somiglianza è molto utile e le persone quasi sempre ne sono attratte. Con questo non intendiamo suggerire che l’influenza sociale non esiste. Tuttavia, ha poco spazio quando i partner sono simili all’inizio dei rapporti”.

“Selezionare partner simili a noi sugli aspetti più importanti della vita è estremamente comune”, spiega Bahn.

Per la ricerca sono state analizzate 1.500 coppie, alle quali è stato chiesto di compilare un questionario su valori, punti di vista, pregiudizi. Ebbene dalla comparazione è emerso che c’era somiglianza fra i partner nella visione della vita, anche se le due persone si erano conosciute da poco.

In un secondo esperimento, sono state analizzate coppie che si erano appena conosciute, che sono state poi seguite nel tempo. Non è stato osservato alcun cambiamento nella convinzioni. Per gli studiosi, questo significa che una relazione non cambia le opinioni di una persona.

Tuttavia, concludono i ricercatori americani, per non chiudersi troppo è opportuno anche frequentare chi la pensa diversamente da noi soprattutto per quanto riguarda le amicizie.