febbraio 28th, 2016

Hillary Clinton stravince in South Carolina e sfida Donald Trump: “Giù tutti i muri”

Pubblicato il 28 Feb 2016 alle 10:56am

Hillary Clinton ha vinto le primarie democratiche in South Carolina. L’ex First lady Usa ha ottenuto ben il 73,5% delle preferenze conquistando 39 delegati mentre il suo principale avversario, Bernie Sanders, si è aggiudicato il 26%, con 14 delegati.

“Altro che costruire muri, dobbiamo buttare giù tutte le barriere”, ha commentato a caldo la Clinton riferendosi al favorito per la nomination repubblicana, Donald Trump.

Il quale le ha replicato “Non dobbiamo far tornare l’America Grande, l’America già lo è”.

Irene Fornaciari, incontra oggi 28 Febbraio, i fans a Senigallia e presenta il nuovo album “Questo tempo”

Pubblicato il 28 Feb 2016 alle 9:41am

Oggi, domenica 28 febbraio, IRENE FORNACIARI incontrerà i fan a Senigallia, Ancona (Centro Commerciale Auchan – via Abbagnano, 7 – ore 17.00), dove presenterà il nuovo album “QUESTO TEMPO” (prodotto da Diego Calvetti e distribuito da Believe Digital) disponibile nei negozi tradizionali, su tutte le piattaforme streaming e digital download. (altro…)

Scuola: pubblicati i bandi di concorso, domande a partire da lunedì 29 febbraio

Pubblicato il 28 Feb 2016 alle 8:22am

Sono approdati in Gazzetta ufficiale (e pubblicati sul sito del Miur) i bandi del concorso per docenti previsto dalla Buona Scuola. Da lunedì, 29 febbraio (dalle ore 8.00), fino al 30 marzo (termine ore 14) i candidati potranno inoltrare, esclusivamente online, la relativa domanda di ammissione.

Nelle prossime settimane, con un avviso in Gazzetta Ufficiale previsto per il 12 aprile, saranno rese note anche le date delle prove scritte che si terranno a partire dalla fine del mese di aprile.

I posti a disposizione sono 63.712, di cui 57.611 comuni (relativi, cioè, alle varie discipline) e 6.101 di sostegno. Così divisi per grado di istruzione: Infanzia 7.237 (6.933 comuni e 304 di sostegno), Primaria 21.098 (17.299 comuni e 3.799 di sostegno), Secondaria di I grado 16.616 (15.641 comuni e 975 di sostegno), Secondaria di II grado 18.255 (17.232 comuni e 1.023 di sostegno).

A questi si aggiungeranno 506 posti, relativi a tutti i gradi di istruzione, che saranno banditi sulla nuova classe di concorso A023, quella relativa all’insegnamento dell’italiano per gli alunni stranieri.

E’ confermata l’assenza della prova preselettiva. Si procederà dunque con lo scritto che si svolgerà interamente al computer e che prevederà 8 domande sulla materia di insegnamento di cui 2 in lingua straniera (inglese, francese, tedesco o spagnolo, obbligatoriamente l’inglese per la primaria).

I quesiti saranno 6 e tutti a risposta aperta (di carattere metodologico e non nozionistico) e 2 (quelli in lingua) a risposta chiusa. Le due domande in lingua prevederanno, in particolare, cinque sotto-quesiti, ciascuno a risposta chiusa.

Il candidato dovrà raggiungere un livello di competenza pari almeno al B2. Lo scritto durerà 150 minuti.

Previsti invece 45 minuti per l’orale: 35 per una lezione simulata e 10 di interlocuzione fra candidato e commissione. Per alcune classi di concorso ci saranno anche prove pratiche.

Nella valutazione dei titoli si andranno a valorizzare, fra l’altro, i titoli abilitanti, il servizio pregresso, il dottorato di ricerca, le certificazioni linguistiche.

Le domande potranno essere presentate accedendo al portale dedicato(http://www.istruzione.it/concorso_docenti/index.shtml).

Per ricevere un aiuto e informazioni utili sulla compilazione, a partire da lunedì 29 febbraio sarà disponibile un servizio di assistenza telefonica (al numero 080/9267603, dal lunedì al venerdì, dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 18.00).

Il concorso è aperto a tutti i docenti abilitati.

I requisiti necessari per la partecipazione sono indicati sul sito dove è anche presente la documentazione necessaria per i candidati, non solo, mappa dei posti disponibili, bandi, decreti sulle prove e i programmi d’esame.

A partire dai prossimi giorni saranno poi rese disponibili alcune Faq.

Gucci, la moda donna autunno inverno 2016/2017

Pubblicato il 28 Feb 2016 alle 7:50am

La moda di Gucci firmata Alessandro Michele per il prossimo autunno inverno 2016 parte dal Rinascimento e arriva fino allo studio 54.

Un viaggio iniziato nelle corti italiane e che si è spinto fino a Brooklyn, dove lo stilista ha incontrato Trevor (ma si fa chiamare anche Trouble) Andrew, musicista, artista, ma soprattutto “logomane folle”, tanto appassionato del marchio da farsi chiamare ‘Gucci Ghost’.

Un rappresentante dello street style che disegna fantasmini con il simbolo della maison e usa la parola Gucci come sinonimo di cool.

Sulla passerella si vede sfilare una creatura sofisticata, a tratti malinconica, dall’animo eccentrico, che ruba i colori vivaci di quadri dell’800 e li rivisita, inaspettatamente, in chiave contemporanea, o per essere più precisi, street.

Gli abiti da grand soir sono accompagnati da sensuali serpenti nel pizzo nero, ruches importanti che decorano l’orlo della veste verde indossata dalla bellissima Julia Nobis, o ispirazioni asiatiche che definiscono il lungo abito di Yumi Lambert.

E che dire delle scarpe? Subiscono in alcuni casi una rivisitazione bizzarra. Le classiche mary jane si impreziosiscono di gemme e di code pelose, mentre i platform estremi si abbinano alle collant, ton sur ton.

Adele domina i Brit Awards 2016, aggiudicandosi 4 premi nelle principali categorie

Pubblicato il 28 Feb 2016 alle 7:17am

Adele domina i Brit Awards 2016 conquistando quattro premi nelle principali categorie. (altro…)

Salute, dal 1 marzo la ricetta del medico di famiglia sarà elettronica

Pubblicato il 28 Feb 2016 alle 6:34am

Dal 1 marzo va in pensione la vecchia ricetta rossa del medico di famiglia: sarà, infatti, sostituita dalla ricetta elettronica, o ‘dematerializzata’. (altro…)

Papa durante l’udienza con gli imprenditori di Confindustria: “L’azienda metta al centro la persona”

Pubblicato il 28 Feb 2016 alle 6:00am

Molto bello ed importante l’appello di Papa Francesco rivolto ai circa 7mila rappresentanti di Confindustria radunati ieri nell’aula Paolo VI in occasione del Giubileo dell’industria. (altro…)