marzo 1st, 2016

Capitani Coraggiosi – Il Tour, già 22 sold out: Baglioni e Morandi raddoppiano anche a Bari, Rimini, Genova e Livorno

Pubblicato il 01 Mar 2016 alle 3:17pm

Dopo il clamoroso successo dei dodici eventi di settembre nell’Arena Centrale del Foro Italico di Roma e delle due trionfali serate in diretta tv del 6 e 7 ottobre, su RaiUno, a grandissima richiesta e chiamata, i “Capitani Coraggiosi” – Claudio Baglioni e Gianni Morandi sono ripartiti per una nuova bellissima avventura in giro per l’Italia.

Un calendario ricco di appuntamenti live. Già registrati 22 sold out – a cui si vanno ad aggiungere i raddoppi che terranno al PalaFlorio di Bari (30 marzo), al 105 Stadium di Rimini (3 aprile), al 105 Stadium di Genova (6 aprile) e al Modigliani Forum di Livorno (16 aprile).

Una serie di nuovi favolosi concerti per tre ore di straordinaria musica dal vivo e 50 memorabili titoli del repertorio italiano degli ultimi cinquant’anni, eseguiti con un supergruppo di 21 polistrumentisti, in uno spazio scenico e tecnologico, innovato e spettacolare, nei grandi spazi delle arene indoor delle città italiane.

A partire da domani 2 febbraio e fino al prossimo 5 marzo, i Capitani Coraggiosi saranno a Napoli al Palapartenope.

Le prevendite riservate ai rispettivi fanclub per queste nuove date saranno aperte dalle ore 11.00 di mercoledì 2 marzo fino alle 10.00 di giovedì 3 marzo.

Le vendite al pubblico apriranno invece alle ore 11.00 di giovedì 3 marzo su www.ticketone.it e presso i punti vendita abituali.

Tutte le info su fepgroup.it e baglionimorandilive.it

Gli eventi sono prodotti e organizzati da F&P Group.

RTL 102.5 è media partner ufficiale del tour dei Capitani Coraggiosi.

CAPITANI CORAGGIOSI 2016. IL TOUR

JESOLO – 17 febbraio – Pala Arrex (SOLD OUT)

PADOVA – 19 febbraio – Arena Spettacoli Fiera (SOLD OUT)

PADOVA – 20 febbraio – Arena Spettacoli Fiera (SOLD OUT)

MILANO – 23 febbraio – Mediolanum Forum (SOLD OUT)

MILANO – 24 febbraio – Mediolanum Forum (SOLD OUT)

MILANO – 25 febbraio – Mediolanum Forum (SOLD OUT)

FIRENZE – 27 febbraio – Nelson Mandela Forum (SOLD OUT)

FIRENZE – 28 febbraio – Nelson Mandela Forum (SOLD OUT)

FIRENZE – 29 febbraio – Nelson Mandela Forum

NAPOLI – 2 marzo – PalaPartenope (SOLD OUT)

NAPOLI – 3 marzo – PalaPartenope (SOLD OUT)

NAPOLI – 4 marzo – PalaPartenope (SOLD OUT)

NAPOLI – 5marzo – PalaPartenope (SOLD OUT)

ROMA – 7 marzo – Pala Lottomatica

ACIREALE – 10 marzo – Palasport

ACIREALE – 11 marzo – Palasport (SOLD OUT)

ACIREALE – 12 marzo – Palasport (SOLD OUT)

EBOLI – 14 marzo – PalaSele (SOLD OUT)

PESARO – 16 marzo – Adriatic Arena (SOLD OUT)

TORINO – 18 marzo – Pala Alpitour (SOLD OUT)

TORINO – 19 marzo – Pala Alpitour (SOLD OUT)

BOLOGNA – 22 marzo – Unipol Arena (SOLD OUT)

BOLOGNA – 23 marzo – Unipol Arena (SOLD OUT)

BARI – 29 marzo – PalaFlorio (SOLD OUT)

BARI – 30 marzo – PalaFlorio

RIMINI – 2 aprile – 105 Stadium

RIMINI – 3 aprile – 105 Stadium

GENOVA – 5 aprile – 105 Stadium

GENOVA – 6 aprile – 105 Stadium

MILANO – 8 aprile – Mediolanum Forum

MANTOVA – 12 aprile – Palabam (SOLD OUT)

MANTOVA – 13 aprile – Palabam

LIVORNO – 15 aprile – Modigliani Forum

LIVORNO – 16 aprile – Modigliani Forum

TORINO – 19 aprile – Pala Alpitour

BOLOGNA – 21 aprile – Unipol Arena

Renato Caruso omaggia Pino Daniele con il concerto “Un uomo in bossa”, al Bibendum Baladin

Pubblicato il 01 Mar 2016 alle 11:12am

Il 19 marzo il chitarrista e compositore RENATO CARUSO terrà un concerto al BIBENDUM BALADIN di Milano (via Adelaide Ristori, 2 – ore 21.00 – ingresso libero), lo spettacolo “UN UOMO IN BOSSA”, un omaggio a PINO DANIELE nel giorno in cui avrebbe compiuto 61 anni.

Durante la serata, che rappresenta un’occasione importante per ricordare il cantautore partenopeo, Renato Caruso eseguirà alla chitarra i brani più famosi del repertorio di Pino Daniele, come “Quanno chiove”, “A me me piace o blues”, “Napule è”, “Io per lei”, “Se mi vuoi” e molte altre.

Nello spettacolo musicale “Un Uomo in Bossa”, l’artista sarà accompagnato da Nunzio dell’Orco alla voce e da Richard Arduini alle percussioni. Sarà ospite della serata la giovane cantautrice calabrese Ylenia Lucisano (che interpreterà alcuni brani insieme al chitarrista crotonese).

«Se penso a Pino Daniele il mio pensiero è una corda di chitarra, è stato il Maestro che non ho mai avuto, ma sentito – racconta Renato Caruso in merito al suo spettacolo – Pino è un mix di armonia, tecnica, melodia, tutte tessere di un puzzle che formano la parola Musica. Mi domando come mai non si studia in conservatorio, visto che anche io da studente, oltre a Bach, passavo ore sulle MC a studiare i brani di Pino Daniele. Ho imparato ed amato la bossa nova grazie al Maestro. “Un Uomo In Blues” è uno degli album di Pino Daniele, ma ho preferito per il mio spettacolo usare l’appellativo di “Un Uomo In Bossa” visto il genere che ci accomuna e il suo amore per la musica latina. Dal blues all’R&B, Pino ha suonato tutto».

Renato Caruso attualmente sta presentando in giro per l’Italia il suo libro “LA MI RE MI”, edito da Europa Edizioni, dedicato a Pino Daniele. In questo breve saggio-discorso sulla musica, il chitarrista va ad esplorare alcune questioni fondamentali: dal mezzo fisico di propagazione del suono alla qualitàÌ materiale degli strumenti, dalla diversitàÌ delle culture musicali all’intreccio innovativo con le tecnologie informatiche.

Milano donna, Armani porta in passerella l’eleganza del velluto nero

Pubblicato il 01 Mar 2016 alle 10:53am

Si intitola ‘Black Velvet’ l’ultima collezione donna per il prossimo Autunno inverno di Giorgio Armani, andata in passerella due volte nel suo Teatro di via Bergognone. (altro…)

Lo chef Cracco cucina un piccione in tv, denunciato dagli animalisti

Pubblicato il 01 Mar 2016 alle 9:35am

Il noto chef Carlo Cracco durante una diretta televisiva del programma di cucina Masterchef è stato denunciato “per violazione della legge in materia di tutela di fauna selvatica e in particolare dei piccioni”. (altro…)

Ezio Bosso, l’album “The 12th Room” certificato oro. Aggiunte nuove date al tour estivo

Pubblicato il 01 Mar 2016 alle 8:47am

L’album “The 12th Room” (Incipit/EGEA Music) di EZIO BOSSO è stato certificato oro (certificazioni diffuse da FIMI / GfK Italia)! (altro…)

Blue Note, tutti gli appuntamenti live di Marzo e Aprile

Pubblicato il 01 Mar 2016 alle 7:33am

Prosegue con grandi appuntamenti la programmazione del mese di marzo del Blue Note di Milano (Via Borsieri, 37), l’unica sede europea dello storico jazz club di New York. Il locale di punta della scena milanese ospiterà diversi artisti italiani ed internazionali che terranno concerti imperdibili, tra jazz, swing, soul e pop.

A seguire i principali appuntamenti di marzo: Bill Laurance, vincitore di un Grammy e membro originale della band di fama internazionale degli Snarky Puppy (domani, 1 marzo); la leggenda del jazz Benny Golson insieme al suo quartetto e al pianista più rappresentativo del jazz italiano Antonio Faraò (2 marzo); il trombettista cubano e grandissimo virtuoso della musica jazz a tutto tondo Arturo Sandoval (3 e 4 marzo); il grande Mario Lavezzi (5 marzo), Bilal, uno dei fenomeni più importanti della scena soul contemporanea (6 marzo); il ritorno dello swing dei CopaRoom (8 marzo); il giovane cantautore israeliano Idan Raichel (9 marzo), Enrico Pieranunzi con la presentazione del suo nuovo disco “My Songbook” (10 marzo), la suadente voce di Simona Molinari (11 e 12 marzo); uno dei batteristi più popolari d’Italia Roberto Gatto con il suo quartetto (13 marzo); l’elettrizzante e giovane trombettista Ambrose Akinmusire, definito dalla critica una delle nuove stelle del jazz, insieme al suo quartetto (15 marzo); gli iTALIAN dIRE sTRAITS, la miglior tribute band dei Dire Straits, attualmente in tour tra l’Europa e l’Italia (16 marzo); uno dei più talentuosi sassofonisti e compositori della scena jazz contemporanea Timo Lassy insieme sul palco con la sua band e l’eccezionale voce di Joyce Elaine Yuille (17 marzo); il sodalizio inscindibile di Tuck & Patti che in occasione dell’anniversario del Blue Note saranno protagonisti di una serata speciale (18 e 19 marzo); l’ormai collaudato Black Hole Project con il suo sound d’impatto travolgente (20 marzo); il leggendario sassofonista statunitense Gary Bartz (22 marzo), la melodia e la passione del grande sassofonista italiano trapiantato a Londra Tommaso Starace (23 marzo), la cantante brasiliana più amata d’Italia Rosàlia De Souza con i Jazz a La Mode, nuova formazione in trio composta da musicisti di primo piano della scena jazz italiana (24 marzo); il ritorno del grande cantautore israeliano Sagi Rei (25 marzo); l’alchimia magica della voce di Karima e del piano di Dado Moroni (26 marzo), il progetto proposto dalla CDpM Europe Big band che replicherà sul palco del Blue Note il successo ottenuto lo scorso anno con un repertorio tutto al femminile incentrato sui grandi compositori di Broadway (29 marzo), Paola Morelenbaum con l’eclettico trio Bossa ReNova (30 marzo), Marina Rei con la sua band (31 marzo). Ad aprile già confermati nella programmazione del locale: doppio appuntamento con la grandissima cantante e compositrice di origini malesi Tanita Tikaram (1 e 2 aprile); la grande energia del Trio Bobo composto da Faso, Meyer & Menconi (3 aprile); l’acclamato chitarrista, compositore e cantante Lionel Loueke (5 aprile); il grande ritorno della Banda Black Rio, vero monumento del funk afroamericano (6 aprile); la storica voce di Nick the Nightfly e la sua Orchestra (8 e 9 aprile); il chitarrista elettrico americano Stanley Jordan, tra le figure più importanti e originali della storia di questo strumento (10 aprile); gli affascinanti Trace Elements , trio composto da Paolo Di Sabatino, Christian Galvez, Dennis Chambers (12 aprile); una delle voci più singolari della scena mondiale, Raul Midón (13 aprile); Vik and the Doctors of Jive, la rivoluzione che negli Anni 50 ha cambiato la musica italiana, mettendo dello swing nelle sue tradizionali melodie, accompagnati sul palco dal Maestro Vince Tempera (14 aprile); Chihiro Yamanaka, tra le pianiste più importanti della scena jazz contemporanea (15 aprile); il grandissimo Bill Evans, colui che gravita nella sfera dell’olimpo del “jazz” e della musica “fusion”, insieme alla sua band (16 aprile); una delle formazioni “Modern Jazz” più interessanti, The Thieves Quartet, con uno dei musicisti Jazz più importanti dell’ultimo trentennio: il vibrafonista Mike Mainieri (19 aprile); l’atteso ritorno degli Aires Tango di Javier Girotto che tornano in pista con un nuovo progetto discografico, “Duende” (20 aprile); l’interprete, autrice e performer romana Pilar (24 aprile); uno tra i più grandi virtuosi della chitarra, Bireli Lagrene, in quartetto con artisti del calibro di Antonio Faraò, Gary Willis, Lenny White (27 aprile); Carmen Souza, una delle voci più interessanti della nuova generazione della cosiddetta world music, insieme al contrabbassista Theo Pascal (28 aprile); la grande voce tutta italiana di Mario Venuti sul palco insieme agli Urban Fabula (29 aprile); I Take 6, che negli anni ottanta hanno rivoluzionato il modo di cantare a cappella, aprendo la strada alla rinascita popolare dei gruppi vocali R & B (30 aprile); inoltre, nel mese di aprile il Blue Note torna ad ospitare la Notte dei Pubblivori, tre serate evento dedicate al mondo della pubblicità (21, 22 e 23 aprile).

Il BLUE NOTE MILANO è un locale che ha aperto i battenti nel 2003. SI estende su una superficie di 1000 metri quadrati con 300 posti a sedere su 3 diversi livelli. L’atmosfera è quella di un elegante jazz club, e da ogni posizione della platea e della balconata lo spettatore può ascoltare le esibizioni di artisti di fama internazionale con il massimo della qualità acustica. La struttura e le dimensioni del locale permettono a tutti di essere ad un passo dai musicisti e godersi appieno il concerto.

Una serata al Blue Note è anche l’occasione per poter vivere al meglio il binomio tra musica e cibo. Il servizio si effettua nella stessa sala dei concerti ed offre una cucina semplice ma raffinata, con specialità italiane ed internazionali, un’ampia selezione di vini italiani e francesi, più di 200 cocktail e liquori dal bar e quell’atmosfera speciale che solo il contatto ravvicinato con i grandi artisti, tipico del jazz club, può creare.

Ogni sera, salvo lo spettacolo unico della domenica ed eventuali variazioni di calendario tempestivamente segnalate sul sito internet (www.bluenotemilano.com), al Blue Note Milano si tengono due spettacoli (dal martedì al giovedì con inizio alle ore 21.00 e alle ore 23.00 mentre il venerdì e il sabato alle ore 21.00 e alle ore 23.30).

I biglietti per i concerti al Blue Note si possono acquistare collegandosi al sito internet www.bluenotemilano.com, o al sito www.vivaticket.it; chiamando l’infoline del Blue Note 02 69016888, oppure direttamente presso il box office del locale. L’orario dell’infoline e del Box Office (via Borsieri, 37) è il seguente: Lunedì dalle 12.00 alle 19.00 e Martedì-Sabato dalle 12.00 alle 22.00.

Virus Zika, non è esclusa la trasmissione sessuale

Pubblicato il 01 Mar 2016 alle 6:55am

Dagli ultimi dati emersi dall’indagine condotta dall’ISS, pubblicati online su Eurosurveillance, non collegati all’attuale epidemia che si sta sviluppando in America Latina, ma riferiti ad un caso, il terzo identificato sino a ora nel mondo, ricostruito e confermato retrospettivamente: «Nell’estate-autunno del 2014 – chiarisce Gianni Rezza, direttore del MIPI – l’unità arbovirus dell’ISS esaminò per una sospetta Dengue i campioni di siero appartenenti a un uomo che aveva viaggiato in una zona all’epoca affetta da Dengue, la Tailandia, e della sua partner, che invece non aveva effettuato viaggi, ma che si era ammalata a distanza di circa 20 giorni con sintomi simil-Dengue. I campioni provenivano dalla Clinica delle Malattie infettive dell’azienda universitaria di Careggi, Firenze. Complessivamente, dall’analisi di tutti i risultati di laboratorio, non fu possibile confermare l’infezione da virus Dengue per nessuno dei due casi. Rimase comunque il sospetto di una infezione importata da Flavivirus, con una successiva trasmissione autoctona, presumibilmente per via sessuale».

Ecco allora che si profila anche lo spettro della trasmissione sessuale per il virus della Zika. Cosa certamente ancora più allarmante.

Dieta Smartfood, aiuta a vivere meglio e più a lungo. I 32 cibi raccomandati

Pubblicato il 01 Mar 2016 alle 6:00am

Si potrebbe chiamare la dieta Smartfood o dieta della longevità. Uno schema nutrizionale contenente una serie di cibi e alimenti capaci di allungare la vita e far vivere meglio in salute.

L’Istituto europeo di oncologia, nell’ambito del progetto SmartFood, ha individuato 22 alimenti che aiutano a vivere più a lungo e 10 che invece aiutano invece a vivere meglio.

Si tratterebbe di alimenti sani, individuati grazie alla nuova scienza, la nutragenomica, ambito che studia come il cibo possa essere in grado di modificare l’attività dei geni e consentire di prevenire sovrappeso, obesità, cancro e malattie cardiovascolari, metaboliche e neurodegenerative.

Esisterebbero insomma alcuni cibi in grado di aiutare a regolare il metabolismo e a tenere lontano il cancro e altre patologie dannose per la salute.

Tra questi, alimenti come i kiwi ricchi di vitamina C, il basilico fonte di calcio. E ancora, arance rosse, cavoli, ciliegie, frutti di bosco, melanzane, patate viola, prugne nere, radicchio, uva nera, ricchi di antocianine.

Asparagi, capperi, cioccolato fondente, cipolle, lattuga, contenenti la quercetina, oppure cachi, fragole, mele capaci di apportare fisetina. Tè verde e tè nero epigallocatechingallato mentre la paprika piccante e il peperoncino la capsaicina.

Dieci invece i cibi considerati protettivi: aglio, cereali integrali, erbe aromatiche, frutta fresca, frutta a guscio, legumi, olio extravergine d’oliva, olio di semi spremuti a freddo, semi oleosi e verdura.

La rassegna di 32 cibi intelligenti (divisi tra longevity e protective) è racconta nel nuovo libro di Eliana Liotta (La dieta Smartfood, edito da Rizzoli) e Pier Giuseppe Pelicci, direttore del Dipartimento di Oncologia dello Ieo.