mangiare cioccolato
Mangiare cioccolato almeno una volta a settimana innalzerebbe, assicurano gli esperti, le funzioni cognitive . E’ quanto dimostrato da uno studio condotto dalla University of South Australia pubblicato sulla rivista scientifica Appetite.

Il “segreto” sarebbe racchiuso nei flavonoidi, nota famiglia di antiossidanti efficaci anche per il sistema cardiovascolare.

Mangiare cioccolato meglio ancora se fondente, farebbe dunque bene alla nostra memoria ed intelligenza.

Lo studio, che ha coinvolto 968 consumatori di cioccolato tra 23 e 98 anni, seguendoli per un trentennio, ha avuto come obiettivo quello di verificare appunto se ci fossero effetti a lungo termine sulle funzioni cognitive.

Ebbene, i partecipanti sono stati sottoposti a una serie di test per valutare le performance cerebrali in vari ambiti (memoria visiva, di lavoro, verbale), scoprendo risultati ampiamente positivi.

L’effetto benefico è stato registrato in seguito al consumo settimanale di qualsiasi tipo di cioccolato. Rilevati miglioramenti a carico della memoria spazio-visuale e organizzativa e del ragionamento astratto.

Ecco allora, che “l’assunzione regolare dei flavanoidi presenti nel cacao può rallentare il declino cognitivo legato all’età”, hanno spiegato i ricercatori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.