marzo 19th, 2016

Risorto, al cinema il film poliziesco sulla morte e Resurrezione di Gesù

Pubblicato il 19 Mar 2016 alle 10:41am

La Pasqua è ormai alle porte e al cinema arriva un film che parla appunto della morte di Gesù Cristo. Sugli schermi infatti dal 17 marzo scorso è in proiezione, “Risorto”, diretto da Kevin Reynolds.

Un film che narra la storia a sfondo biblico della Resurrezione ma vista sotto aspetti diversi. Attraverso gli occhi di un laico, un tribuno romano (Joseph Fiennes) che è stato incaricato da Ponzio Pilato di indagare sulla scomparsa del corpo dal Sepolcro.

Clavius (Fiennes), un tribuno militare di alto rango, e il suo aiutante Lucius (Felton) vengono istruiti da Ponzio Pilato per assicurarsi che i seguaci radicali di Gesù non rubino il suo corpo e in seguito dichiarino la sua risurrezione. Ma quando il corpo scompare nei giorni successivi, Clavius parte in missione alla ricerca del corpo perduto. Recatosi dai discepoli, ad attenderlo ci troverà proprio il profeta, inspiegabilmente risorto. Combattuto tra quello che gli suggerisce la ragione e ciò che testimoniano i suoi sensi, si troverà a dover decidere se credere nell’uomo che afferma di essere il Messia oppure se considerarlo un abile impostore.

Scheda film

Titolo: Risorto Regia: Kevin Reynolds Sceneggiatura: Paul Aiello, Kevin Reynolds Cast : Joseph Fiennes, Tom Felton, Peter Firth, Cliff Curtis, Leonor Watling, Mark Killeen Genere: Drammatico, Biblico Durata: 107′ Produzione: LD Entertainment, Big Wheel Entertainment, Affirm Films, TriStar Pictures Distribuzione: Warner Bros. Nazione: USA Uscita: 17/3/16

Bruxelles, ferito e catturato Salah Abdeslam, attentatore in fuga della strage di Parigi

Pubblicato il 19 Mar 2016 alle 9:59am

La fuga di Salah Abdeslam è terminata da dove è cominciata, a Molenbeek, il quartiere dove è nato, lo scorso 13 novembre. E’ possibile, che il terrorista più ricercato d’Europa, 26 anni, in fuga dall’attentato dagli attentati di Parigi, non si sia mai mosso da Bruxelles.

Ferito ad una gamba e arrestato dopo mesi di ricerche, nel corso di una massiccia operazione anti-terrorista condotta nel quartiere di Bruxelles. Le sue impronte e il suo Dna erano state ritrovate nell’appartamento di Forest, dove martedì scorso c’era stato un blitz delle teste di cuoio belghe.

Ecco allora che la polizia, a causa della fuga di notizie che c’era stata, ha anticipato l’operazione per la sua cattura.

Con Salah sono state arrestate altre quattro persone. Il portavoce della procura belga ha chiarito che oltre ad Abdeslam ed ad un complice, anche lui ferito, le altre tre persone arrestate sono i membri di una famiglia che ospitava il terroristia. Mentre Abdeslam ed il complice sono sotto custodia, la procura non esclude che i tre membri della famiglia potrebbero essere rilasciati se sarà dimostrato di non essere coinvolti in un favoreggiamento.

Secondo la stampa belga, l’operazione di polizia sarebbe cominciata intorno alle ore 14, ora locale. La soffiata che ha consentito di individuare Salah sarebbe provenuta da un uomo di cui non è stata rivelata l’identità. Salah, ferito a una gamba, è stato già trasferito in un ospedale dalla regione di Bruxelles, e sarà interrogato il più presto possibile. La sua difesa sarà assunta da Sven Mary, uno dei migliori avvocati di Bruxelles, la richiesta, ha spiegato lo stesso legale, è stava avanzata da persone vicine ad Abdeslam. Anche l’altro complice ferito durante il blitz e’ stato ricoverato con Salah in un ospedale di massima sicurezza nella regione di Bruxelles. Il ferito si chiama Soufyane Kayal ed è legato all’algerino Mohamed Belkaid, ucciso martedì nella sparatoria a Forest.

Giornata Mondiale del sonno, in Italia 9 milioni di persone soffrono di Insonnia

Pubblicato il 19 Mar 2016 alle 9:32am

Numerosi studi scientifici hanno evidenziato che il sonno e l’invecchiamento cerebrale sono strettamente correlati tra loro: da un lato, ci sarebbe il dormire poco e male che contribuirebbe al declino cognitivo e al rischio di demenza; dall’altro, durante la senilita’ ci sarebbe un’alterazione del ciclo sonno/veglia con maggiore vulnerabilita’ a stimoli esterni a causa della riduzione delle onde delta del sonno profondo, con conseguente maggior frammentazione del sonno. (altro…)

Irene Fornaciari, “Dalla finestra di casa mia”, secondo estratto dal disco di inediti, in rotazione radiofonica

Pubblicato il 19 Mar 2016 alle 8:35am

E’ in rotazione radiofonica da ieri, venerdì 18 marzo, il nuovo singolo di IRENE FORNACIARI, dal titolo “DALLA FINESTRA DI CASA MIA”. Secondo estratto dal suo ultimo progetto discografico “Questo Tempo” (prodotto da Diego Calvetti e distribuito da Believe Digital).

“Questa canzone vuole essere un inno alla vita – racconta Irene Fornaciari a proposito del brano – L’ho scritta quando vivevo a Genova e nella mia casetta avevo questa finestra gigantesca da cui vedevo il mare e la gente che passava nella via…Mi affacciavo spesso per guardare cosa succedesse in strada e pensavo “chissà che storia ha da raccontare ognuno di loro?”. Così un giorno ho chiamato Vincenza Casati e insieme siamo riuscite a creare questo bellissimo testo. La musica, invece, l’ho scritta con Roberto Giribardi e Diego Calvetti. Volevo riuscire a parlare di come vedevo e mi immaginavo il mondo…volevo esortare le persone a uscire di casa, a non rifugiarsi da soli tra le proprie mura solo perché il mondo a volte fa troppa paura. Se si incomincia ad osservarlo in modo distaccato ci si accorge di quante cose belle e meravigliose possa offrire!”

“Dalla Finestra di Casa Mia” è il secondo singolo estratto da “Questo Tempo”, ultimo progetto discografico di Irene Fornaciari. Il disco contiene anche “Blu”, il brano che l’artista ha portato sul palco della 66a edizione del Festival di Sanremo, una poesia sulle tragedie del mare scritta da Beppe Dati con la collaborazione della stessa cantautrice.

“Questo Tempo”, composto da 11 brani che esplorano i sentimenti umani, dal rapporto tra gli uomini a quello con Dio, regala una fotografia di quello che è oggi Irene Fornaciari, ne racconta le riflessioni e le passioni esplorando nuove tonalità e nuovi colori della sua voce, in grado di farne emergere un’inedita espressività.

Tra gli autori che hanno collaborato a questo progetto discografico: Federica Abbate, Niccolò Agliardi, Andrea Amati, Emiliano Cecere, Luca Chiaravalli, Marco Ciappelli, Beppe Dati, Saverio Grandi, Francesco Sighieri e tanti altri.

Mika, nuove date al tour estivo: il 24 giugno a Molfetta e il 26 giugno a Palermo. Biglietti in vendita da lunedì 21 marzo

Pubblicato il 19 Mar 2016 alle 7:42am

Si aggiungono due nuove date al tour di MIKA, che quest’estate si esibirà in tutta Italia. Le due nuove date saranno venerdì 24 GIUGNO alla Banchina San Domenico di MOLFETTA (Bari) e domenica 26 GIUGNO allo Stadio delle Palme di PALERMO.

I biglietti per questi due nuovi appunatmenti live saranno in prevendita a partire da lunedì 21 marzo ore 11.00 sul circuito TicketOne (online su www.ticketone.it e nei punti vendita).

A seguire il calendario ufficiale con tutte le date ad oggi confermate.

Il tour di MIKA è prodotto e organizzato da Barley Arts:

Venerdì 24 GIUGNO – Banchina San Domenico, MOLFETTA (Bari) – NUOVA DATA!

Domenica 26 GIUGNO – Stadio delle Palme, PALERMO – NUOVA DATA!

Martedì 5 LUGLIO – Pistoia Blues, PISTOIA

Mercoledì 6 LUGLIO – Arena del Mare, GENOVA

Domenica 10 LUGLIO – Umbria Jazz, PERUGIA

Martedì 12 LUGLIO – Anfiteatro Camerini, PIAZZOLA SUL BRENTA (Padova)

Domenica 17 LUGLIO – Collisioni, BAROLO (Cuneo)

Giovedì 28 LUGLIO – Piazza Unità d’Italia, TRIESTE

Sabato 30 LUGLIO – Arena La Civitella, CHIETI

Domenica 31 LUGLIO – Cavea Auditorium Parco della Musica, ROMA

Un tour tenuto da più di un anno tra Europa, Asia e America, dopo i sold out a Roma, Milano e Firenze dello scorso anno.

Mika eseguirà dal vivo i più grandi successi, ormai davvero tanti, di un’artista dalla carriera in continua ascesa (da “Grace Kelly” a “Stardust”, da “Relax” a “Good Guys”, da “Beautiful Disaster” a “Underwater”, “Love Today”, “Staring At The Sun”, “Lollipop”, “Boum Boum Boum”, “We are Golden”, “Happy Ending”…).

Uno show straordinario, da non perdere, di un grande artista che piace molto ai giovani, ma non solo, che ha venduto ad oggi oltre 10 milioni di dischi, aggiudicandosi dischi d’oro e platino in oltre 32 paesi del mondo.

www.mikasounds.com – www.facebook.com/mikasounds

Scoperto il ‘turbo’ degli spermatozoi. Si tratta di un enzima che li fa viaggiare spediti verso l’ovulo

Pubblicato il 19 Mar 2016 alle 6:36am

E’stato scoperto dalla dottoressa Melissa R. Miller e il suo team dell’Universita’ della California a Berkley il ‘turbo’ degli spermatozoi, il meccanismo molecolare che permette loro di viaggiare spediti verso l’ovulo per fecondarlo. (altro…)