Bruxelles sotto attacco, 34 morti oltre 100 feriti, ci sono anche italiani. Allarme bomba ospedale di Saint-Pierre

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 22 Mar 2016 alle ore 3:36pm


Il terrorismo islamico ha colpito il cuore dell’Europa, Bruxelles. Prima due esplosioni all’aeroporto di Zaventem, alle 8 di questa mattina hanno ucciso almeno 14 persone per mano di un kamikaze. Un’ora dopo una bomba è esplosa in centro, alla fermata di metro Maelbeek, vicino alle istituzioni europee, uccidendo almeno 20 persone.

Il bilancio dei feriti è di oltre 100, fra questi anche degli italiani. La conferma arriva dalla Farnesina e dall’ambasciatore italiano a Bruxelles, Vincenzo Grassi che in conferenza stampa ha dichiarato che non risultano, al momento, vittime italiane. I feriti sono tre; nessuno di loro, «secondo le nostre informazioni, è nell’elenco dei feriti gravi».

L’ambasciatore ha precisato che «non si vuole determinare allarmismo, ma neanche troppo ottimismo: le poche informazioni su eventiali vittime italiane sono tranquillizzanti» ma per il momento «non si può escludere ancora nulla, a causa delle difficoltà nel fornire bilanci generali da parte delle autorità belghe».

L’Is ha rivendicato gli attentati di questa mattina, nei quali hanno perso la vita complessivamente 34 persone, attraverso l’Amaq News Agency, network vicino allo Stato islamico.

Due i sospettati che al momento risulterebbero stati arrestati a un miglio di distanza dalla stazione metro di Maelbeek, ma la caccia continuerebbe. Si cercano almeno altre 5 persone individuate dalle telecamere di videosorveglianza.

Un assedio quello di oggi che arriva a tre giorni di distanza dall’arresto di Salah Abdeslam, il principale ricercato per gli attentati francesi dello scorso 13 novembre.

La tensione è alle stelle, paura anche in altri Stati Europei.

E’ di pochi minuti fa la notizia di un’allerta bomba lanciata nell’ospedale di Saint-Pierre, dove risultano ricoverate molte persone ferite negli attentati di oggi e dove è stato ricoverato Salah dopo la sua cattura. A riferirlo il quotidiano belga Le Soir.