Accordo con Guardia Costiera per pediatri a bordo delle motovedette Egeo

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 23 Mar 2016 alle ore 6:40am

motovedette egeo
“Saremo 3 pediatri e uno psichiatra in questa prima fase di organizzazione logistica e medica”, spiega il presidente nazionale della Fondazione, Giuseppe Gullotta, che due giorni fa ha firmato il protocollo d’intesa insieme al Comandante generale Ammiraglio Vincenzo Melone, del Comando generale del Corpo delle Capitanerie di porto-Guardia Costiera.

Dal 25 gennaio la Guardia Costiera italiana offre il proprio aiuto all’operazione Poseidon nell’attività di soccorso di migranti a largo delle isole di Samos e Kos con due motovedette e un elicottero a Lesbo. Quattro i medici volontari che partiranno sabato, in via sperimentale per una settimana, alla volta di Samos, dove opera anche una motovedetta italiana.

“Oggi la pediatria è chiamata a fare la sua parte”. Per questo parte anche l’appello da parte della Società italiana di pediatria di sposare l’iniziativa per garantire una turnazione.

La Fondazione si sta attivando per reperire medicinali e beni di prima necessità ad uso pediatrico.

“E’ importante trovare una risposta adeguata ai bisogni di salute delle persone particolarmente fragili e dei più piccoli: una risposta compiuta richiede un’attenzione speciale”, ha detto il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, complimentandosi per l’iniziativa.