marzo 27th, 2016

Il messaggio pasquale di Papa Francesco: «Solo un’infinita misericordia può darci salvezza. Vicini a tutte le vittime del terrorismo»

Pubblicato il 27 Mar 2016 alle 2:34pm

«Di fronte alle voragini spirituali e morali dell’umanità, di fronte ai vuoti che si aprono nei cuori e che provocano odio e morte, solo un’infinita misericordia può darci salvezza. Solo Dio può riempire col suo amore questi vuoti, questi abissi, e permetterci di non sprofondare ma di continuare a camminare insieme verso la terra della libertà e della vita». Lo ha detto Papa Francesco nel messaggio pasquale Urbi et Orbi pronunciato al termine della messa pasquale celebrata in piazza San Pietro davanti ad una milioni di fedeli.

«L’annuncio gioioso della Pasqua: Gesù, il crocifisso, non è qui, è risorto ci offre la consolante certezza che l’abisso della morte è stato varcato e, con esso, sono stati sconfitti il lutto, il lamento e l’affanno. Il Signore – ha detto il Papa – che ha patito l’abbandono dei suoi discepoli, il peso di una ingiusta condanna e la vergogna di una morte infame, ci rende ora partecipi della sua vita immortale e ci dona il suo sguardo di tenerezza e di compassione verso gli affamati e gli assetati, i forestieri e i carcerati, gli emarginati e gli scartati, le vittime del sopruso e della violenza».

“Il Signore Gesù, nostra Pace, che risorgendo ha vinto il male e il peccato, stimoli in questa festa di Pasqua la nostra vicinanza alle vittime del terrorismo, forma cieca ed efferrata di violenza che non cessa di spargere sangue innocente in diverse parti del mondo, come è avvenuto nei recenti attentati in Belgio, Turchia, Nigeria, Ciad, Camerun e Costa d’Avorio e Iraq”. (altro…)

Milano, un giovane lancia un appello “cerco la ragazza del tram”, volantini e pagina Facebook per ritrovarla

Pubblicato il 27 Mar 2016 alle 11:19am

Accade a Milano. Un ragazzo di 27 anni che lavora come contabile presso una ditta di Sesto San Giovanni è rimasto “folgorato” dalla bellezza di una ragazza che ha preso il suo stesso tram la sera del 19 marzo.

Il ragazzo, rimasto folgoto dalla ragazza, era su di un tram di Milano, e ha pensato di tappezzare l’intero capoluogo lombardo con volantini per cercarla.

Bellissime le parole per descrivere “la ragazza del tram” come è intitolato il volantino. E a seguire queste parole “È sabato sera, sto aspettando il tram in via Torino, e dopo 2 – 3 minuti arriva lei. La guardo parlare con le amiche ed è bellissima, non riesco a toglierle gli occhi di dosso” aprendo anche una pagina Facebook per cercarla.

Sulla pagina Facebook lui continua con altri particolari: “Capelli scuri e lisci con la frangia, altezza 1,65, era sul tram numero 3 in via Torino la sera del 19 marzo alle ore 21 ed è scesa prima delle Colonne di San Lorenzo”.

A Roberto, così si chiama il ragazzo, sono bastati alcuni sguardi ed un sorriso per perdere la testa.

Il contabile ha distribuito ben 600 volantini a Milano riportando anche sulla pagina Facebook dedicata la mail per essere contattato.

Al momento, però, Roberto non ha avuto ancora un riscontro positivo in merito, sebbene in tanti si siano mobilitati con lui per aiutarlo.

La speranza è che anche lei sia rimasta folgorata da lui e tutto questo possa avere un lieto fine.

Ustica, il film inchiesta di Martinelli al cinema dal 31 marzo

Pubblicato il 27 Mar 2016 alle 9:04am

E’ una storia vera quella raccontata in ‘Ustica’, il film di Martinelli in uscita in tutte le sale il prossimo 31 marzo.

I ragazzi di oggi, probabilmente, non sanno nemmeno cosa sia Ustica. Qualcuno forse conoscerà il comune siciliano perché meta di vacanze, ma c’è chi in quegli anni c’era e associa questo posto alla morte. (altro…)

Tatuaggi fanno bene alla salute, ecco spiegato il perché

Pubblicato il 27 Mar 2016 alle 8:00am

Secondo un recente studio pubblicato dall’American Journal of Human Biology le persone con molti tatuaggi sono anche quelle che hanno una migliore risposta immunitaria verso raffreddore e influenza, perché presentano livelli di immunoglobulina A e cortisolo più alti.

A stabilirlo i ricercatori americani che hanno raccolto i campioni della saliva di 29 persone prima e dopo essersi tatuate e i risultati hanno rivelato che presentavano infatti livelli di immunoglobina A superiori (un anticorpo coinvolto nella risposta immunitaria dell’organismo) coloro che ne avevano più di uno. Mentre nelle altre che si tatuavano per la prima volta questi livelli si abbassavano.

Questo perché, secondo i ricercatori, le persone con più tatuaggi svilupperebbero una forte vigilanza contro i fattori di stress connessi ai danni ai tessuti molli e di conseguenza anche il sistema immunitario risulterebbe, nel complesso, più forte.

Insomma, appena fatto il tatuaggio, questo bloccherebbe la risposta immunitaria per un breve lasso di tempo poiché il corpo si scaricherebbe dovendo reagire ad un’esperienza molto stressante. Quando la “ferita” guarisce, la situazione invece sarebbe inversa.

“Tatuarsi può stimolare il sistema immunitario in un modo molto simile alla vaccinazione e far sì che il corpo diventi meno suscettibile a future infiltrazioni patogene”, si legge nello studio.

A Gardaland arriva Kung Fu Panda, con Tre Nord tanti sconti per la famiglia

Pubblicato il 27 Mar 2016 alle 7:09am

Trenord per la prossima primavera assicura anche il «100% Divertimento», con uno speciale regalo per tutti i suoi abbonati più giovani in collaborazione con il parco giochi dei divertimenti, Gardaland. (altro…)

Bridget Jones incinta, ma chi è il padre? Il nuovo film in arrivo al cinema in autunno. Ecco il trailer

Pubblicato il 27 Mar 2016 alle 6:28am

Un matrimonio finito in breve tempo, una vita da single per concentrarsi sul lavoro e vecchi e nuovi amici. Ma non solo. (altro…)