Come pulire il forno di casa con rimedi economici e naturali

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 18 Apr 2016 alle ore 11:47am

pulire il forno con prodotti naturali

In questo articolo vi proponiamo alcuni rimedi naturali ed economici per pulire il vostro forno di casa.

Il bicarbonato, ad esempio, è un valido alleato ecologico per le più svariate pulizie domestiche: dal bagno alla cucina. Per le sue caratteristiche naturali può essere usato per contrastare cattivi odori e muffe, per igienizzare e sbiancare le superfici incrostate.

Vediamo allora come utilizzarlo al meglio per la pulizia del forno di casa.

Come prima cosa basterà sciogliere in una ciotola di acqua tiepida un paio di cucchiai di bicarbonato fino a ottenere una specie di pastella. Più il forno sarà sporco, più il preparato dovrà essere corposo e denso.

Dopo aver tolto teglie e rastrelliere dal forno (che potrete lavare con acqua e detersivo per i piatti) cospargete le pareti del forno con la pastella di acqua e bicarbonato. Lasciate agire per tutta la notte e rimuovete al mattino seguente con una spugna.

Le incrostazioni più ostinate andranno via aiutandovi con un raschietto.

Altro rimedio naturale potrebbe essere un preparato fai da te a base aceto bianco con l’aggiunta di sale grosso da cucina. Sciogliete alcuni cucchiai di sale in una ciotola di acqua e quando il composto sarà ben amalgamato spargetelo su tutte le superfici del forno. Aggiungete l’aceto bianco che potrete vaporizzare utilizzando un flacone spray, in questo modo riuscirete a raggiungere anche angoli più nascosti e le fessure più difficili da pulire.

Lasciate agire per almeno mezz’ora e pulite con una spugna.

Infine sfregrate i granelli di sale sulla superficie da pulire: non graffiano ma al contrario rimuovono lo sporco!

Procedete, però, con questo metodo con forno ancora tiepido.

Altra soluzione per la pulizia del vostro forno di casa potrebbe essere una bella preparazione naturale a base di acqua e limone.

Infornate una teglia dai bordi alti con acqua e succo di almeno 3 limoni. Lasciate acceso il forno a 180° per circa mezz’ora: lasciate che la miscela di acqua e limone evapori andando a pulire e disinfettare le pareti del forno. Quando il forno tornerà tiepido usate l’acqua che vi è rimasta per dare un’ultima passata con la spugna. Per le incrostazioni usate sempre un raschietto dopo che si saranno ammorbidite.

Se invece è l’interno del vetro sarà molto unto il modo più veloce per farlo tornare a brillare è quello di preparare un composto molto denso di bicarbonato e detersivo per i piatti.
Ricoprite tutta la superficie del vetro. Lasciate agire per almeno mezz’ora e rimuovete la pastella con un panno e il raschietto

Infine alcuni consigli per evitare di faticare meno nella pulizia:

1. Pulirlo più spesso così si perderà meno tempo e ci vorrà meno fatica.
2. Usate del detersivo per i piatti i del sapone di Marsiglia con una passata di spugna.
3. Lasciate sul fondo del forno un grande foglio di alluminio per evitare che cibi e condimenti, bruciando, formino degli strati molto duri da togliere dopo la cottura.
4. Usate teglie grandi e dai bordi alti.
5. Prediligete la cottura al cartoccio: non sporca ed è anche più salutare!