aprile 20th, 2016

Milano, veterinari consigliano a candidati sindaco 7 punti per migliorare rapporto tra cittadini e animali

Pubblicato il 20 Apr 2016 alle 12:41pm

L’Ordine dei Medici Veterinari della provincia di Milano consiglia ai candidati sindaci sette punti fondamentali per fare del Comune “un luogo di riferimento nella qualità del rapporto tra cittadini e animali”, “dando totale disponibilità alla futura giunta nello sviluppo delle attività auspicate”. (altro…)

Enrico Ruggeri, recensione del concerto tenuto ieri al Delle Palme di Napoli

Pubblicato il 20 Apr 2016 alle 9:23am

Dopo il grande successo di pubblico e critica ottenuto al Festival di Sanremo 2016, dove si è piazzato al 4° posto con il brano “Il Primo Amore Non Si Scorda Mai“, Enrico Ruggeri è tornato ad esibirsi live con un tour che lo porta in questi mesi primaverili in giro per l’Italia, insieme alla sua affezionatissima band.

Il live è partito il 2 aprile scorso da MAIOLATI SPONTINI – AN (Teatro Spontini) e vede al centro dello show il progetto discografico “Un Viaggio Incredibile”: il doppio cd uscito a febbraio con 9 inediti, alcuni tra i più celebri successi di Ruggeri scelti in repertorio che va dall‘86 al ’91, e 4 cover di David Bowie.

Il cantautore milanese ieri sera al Teatro Delle Palme di Napoli, dove ha infiammato con la sua strordinaria musica live anche il pubblico partenopeo. Con lui sul palco gli inseparabili Luigi Schiavone alla chitarra e Fabrizio Palermo al basso, Marco Ori alla batteria e Francesco Luppi alle tastiere.

Un crescendo di emozioni. Nel primo atto più soft e molto parlato, come da sua consuetudine, Enrico eseguito brani come “La canzone della verità”, “Il futuro è un ipotesi“, “I dubbi dell’amore”, “La badante”.

Poi una pausa e nel secondo atto alcuni brani tratti dall’ultimo disco “Un viaggio bellissimo”. Perle vere come “Il portiere di notte” e “Prima del temporale” e sul finale, alcuni dei suoi capolavori, come “Polvere”, “Quello che le donne non dicono”, “Mare d’inverno” e un bellissimo omaggio a David Bowie, con una sua personale interpretazione di “Life on Mars”.

Poi il terzo atto, e il tanto atteso rock. Ruggeri ha eseguito “Poco più di niente”, “L’ultimo amore non si scorda mai”, Na’ Canzuncella, il successo portato al Festival di Sanremo 2016, “Mistero”, “Peter pan” e l’immancabile “Contessa”.

Due ore di concerto in un crescendo di emozioni e di grande partecipazione del pubblico in sala.

Un show bellissimo organizzato dalla Veragency.

Enrico Ruggeri sarà questa sera 20 aprile a FIRENZE (Teatro Puccini); il 22 aprile a SANREMO (Casinò, Roof); il 24 aprile a PONTEDERA – PI (Piazza); il 27 aprile a LUGANO (Palazzo dei Congressi); il 28 aprile a BERGAMO (Teatro Creberg); il 30 aprile a MESTRE – VE (Teatro Toniolo); il 4 maggio a ROMA (Auditorium Parco della Musica); il 6 maggio a MILANO (Teatro Nazionale); il 21 maggio a BRESCIA (Piazzale della Libertà).

Credit Photo Giovanna Manna

La mostra dedicata a David Bowie a Bologna dal 14 luglio al 13 novembre

Pubblicato il 20 Apr 2016 alle 8:32am

Arriva anche in Italia l’attesissima mostra David Bowie Is, una delle più visitate degli ultimi decenni, realizzata dal Victoria and Albert Museum di Londra. La prima retrospettiva dedicata al Duca Bianco. Uno degli artisti più audaci, influenti e innovativi nel panorama musicale contemporaneo, scomparso pochi mesi fa.

La David Bowie Is, partita da Londra nel 2013, ha già raggiunto Chicago, San Paolo, Toronto, Parigi, Berlino, Melbourne e Groningen.

Arriverà nel nostro Paese il 14 luglio e sarà visitabile al MAMbo – Museo d’Arte Moderna di Bologna fino al prossimo 13 novembre 2016.

Il percorso si svilupperà attraverso contenuti “multimediali” che condurranno il visitatore all’interno del processo creativo del Duca Bianco, descrivendo come il suo lavoro sia riuscito a canalizzare i più ampi movimenti dell’arte, del design, del teatro e della cultura contemporanea. Il ritratto che emergerà sarà quello di un artista capace di osservare e reinterpretare la società contemporanea con uno sguardo innovatore lasciando dietro di sè tracce indelebili nella cultura visiva e pop.

Trecento gli oggetti dell’archivio personale del musicista: tra cui spiccano l’outfit di Ziggy Stardust (1972) disegnato da Freddie Burretti, le fotografie di Brian Duffy; le artistiche cover degli album realizzate da Guy Peellaert e Edward Bell; gli estratti di video e performance live come The Man Who Fell to Earth, i video musicali come Boys Keep Swinging e arredi creati per il Diamond Dogs tour (1974). Oltre ad oggetti personali: i testi originali delle sue canzoni scritti a mano e alcuni dei suoi strumenti.

La mostra, nella sola Londra è stata vista da ben 300.000 visitatori. E’ divisa in tre sezioni: la prima introduce il pubblico ai primi anni di vita e della carriera della star, nella Londra del 1960, finoa d arrivare alla svolta con il singolo “Space Oddity” del 1966.

La seconda accompagna il visitatore all’interno del processo creativo di David Bowie rivelando le differenti fonti d’ispirazione che hanno dato forma alla sua musica e alle sue performance.

La terza capace di catapultare il pubblico nello spettacolare mondo dei grandi concerti di Bowie.

In quest’ultima sezione, ci saranno presentazioni audio e video di grandi dimensioni accoppiate all’esposizione di diversi costumi di scena e materiali originali dell’artista.

Giorni e orari di apertura al pubblico: dal martedì alla domenica dalle ore 10.00 alle ore 19.00 giovedì dalle ore 10.00 alle ore 23.00 lunedì chiuso

Costo del Biglietto: Intero giornaliero con prenotazione di giorno e fascia oraria: € 15,00 Intero Open Day – fast lane: € 20,00 Ridotto: € 13,00 (da 7 a 15 anni e over 65 e possessori Bologna Welcome Card) Ridotto possessori Card Musei Metropolitani Bologna e Card Bologna Musei € 7,50 Omaggio (da 0 a 6 anni, soci ICOM e AMACI) Studenti Universitari: € 10,00 Gruppi, e scolaresche della Scuola secondaria di II grado (Minimo 15 Persone): € 10,00/pax Gruppi scolaresche studenti fino alla Scuola secondaria di I grado: € 5,00/pax

Ministro Padoan: “Nel 2016 la ripresa continuerà e si consoliderà. Margine per intervenire sulle pensioni”.

Pubblicato il 20 Apr 2016 alle 7:28am

Nel 2015, dopo tre anni di contrazione, l’economia italiana sembra tornata a crescere. Nel 2016 la ripresa continuerà e si consoliderà”. Lo ha annunciato ieri il ministro dell’Economia, Pier Carlo Padoan, nel corso dell’audizione sul Def 2016 davanti alle commissioni Bilancio di Camera e Senato. (altro…)

Francesca Michielin, Nessun grado di separazione è disco di platino. Oltre 14 milioni di views su Vevo e YouTube

Pubblicato il 20 Apr 2016 alle 6:18am

Il brano Nessun grado di separazione di FRANCESCA MICHIELIN è ancora ai primi posti tra i singoli più trasmessi dalle radio italiane e dopo aver conquistato la vetta della classifiche di vendita, è stato certificato DISCO DI PLATINO mentre il videoclip ha già superato 14 milioni di views su Vevo e Youtube.

Il brano portato dalla Michielin a Sanremo, contenuto nell’album #di20are (Sony Music), è stato scritto con Cheope e Federica Abbate, che hanno collaborato anche alla stesura musicale insieme a Fabio Gargiulo. Il brano sarà presentato dalla cantautrice italiana in rappresentanza del nostro Paese all’ Eurovisionversione Song Contest 2016.

No degree of separation è la versione in parte tradotta in inglese di Nessun grado di separazione che verrà cantato in italiano e in inglese perché possa essere condiviso da tutti con un linguaggio universale.

Continuano intanto le prevendite del tour #di20are Live di Francesca Michielin che si esibirà nei più importanti club italiani con 11 nuovi concerti. Sul palco con lei anche 4 musicisti.