“Gino Bramieri, Un applauso lungo un mese”: da oggi al 29 maggio Milano ricorda il celebre attore e comico

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 28 Apr 2016 alle ore 5:10am

gino bramieri
In occasione del ventennale della scomparsa di Gino Bramieri, la nuora Lucia, ultima erede della famiglia dopo la scomparsa del marito Cesare (unico figlio di Gino) ha fortemente voluto ricordare il suocero e, in collaborazione con l’Associazione Music and Partners, con il Patronato della Regione Lombardia e il Patrocinio del Comune di Milano, organizzando una serie di eventi commemorativi che si terranno dal 28 aprile al 29 maggio.

Oggi, giovedì 28 aprile alle ore 18.00, sarà inaugurata una mostra fotografica presso la Biblioteca Umanistica dell’Incoronata in Corso Garibaldi 116. La mostra sarà aperta tutti i giorni dalle ore 12.00 alle ore 20.00, fino al 29 maggio. Occasione per vedere immagini di vita familiare dell’artista oltre che locandine di spettacoli teatrali corredate da fotografie di attori che con Bramieri hanno recitato, dagli anni ’50 agli anni ’90.

In esposizione anche oggetti della vita privata e artistica del celebre attore, dalla sua pagella all’ultimo Telegatto.

Infine lunedì 2 maggio (ore 20.30), al Teatro Manzoni di Milano (via Manzoni 42), si terrà uno spettacolo (ingresso libero fino ad esaurimento posti) con la regia di Franco Fiume, organizzato per ripercorre le tappe fondamentali della lunga e ricca carriera di Bramieri, insieme al ricordo di amici che spesso l’hanno accompagnato.

Una serata di musica, balli, canzoni, sketch e risate per ricordare, con la leggerezza che lo contraddistingueva, la sua straordinaria carriera e storia.

Marco Columbro sarà il presentatore d’eccezione della serata, insieme a Gerry Scotti, Iva Zanicchi, i Legnanesi, Francesco Salvi, il quartetto vocale Voci di Corridoio e tanti altri ospiti del mondo della cultura e dello spettacolo.

Un’iniziativa patrocinata dalla Regione Lombardia, dal Comune di Milano, e sostenuta da Galleria Campari, Inter, Chateau d’Ax, Hotel Relais sul lago, Teatro Manzoni e F.M. Scenografie.