Rosmarino, un aiuto per la memoria

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 03 Mag 2016 alle ore 9:01am

rosmarino per la memoria
Anche in Shakespeare la bella Ofelia in «Amleto», sussurrava: «Ecco del rosmarino, per il ricordo». Adesso, arriva anche la conferma da una ricerca condotta dalla Northumbria University, Regno Unito, presentata alla British Psychological Society’s Annual Conference, a Nottingham: il rosmarino fa bene alla mente, alla memoria.

Uno studio, infatti, condotto su 150 persone sopra i 65 anni, divise in due gruppi, è riuscito a dimostrare proprio questo.

Il primo gruppo die saminati è stato messo in una stanza dove erano stati diffusi oli di rosmarino o lavanda, il secondo in un’altra stanza del tutto neutra, ma entrambi sottoposti ad un test, un’esposizione, per valutare la memoria prospettica, e di cercare di ricordare di trasmettere un messaggio in un determinato momento o di cambiare procedure per una determinata cosa, i cui risultati ottenuti hanno portato gli scienziati ad arrivare alla conclusione che il rosmarino è in grado di migliorare la memoria prospettica e la lucidità mentre la lavanda di accrescere la contentezza nelle persone.