Ipercolesterolemia, Calabria tra le regioni con valori alti

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 05 Giu 2016 alle ore 7:44am

IPERCOLESTEROLEMIA
Emilia Romagna e Sardegna sono le regioni, in Italia, con i valori medi piu’ alti di ipercolesterolemia. E’ quanto emerge da un’indagine condotta dall’Osservatorio epidemiologico cardiovascolare – Health examination survey sulla popolazione generale adulta (35-74 anni) e seguita dall’Istituto superiore di sanita’ in collaborazione con Anmco-Heart care foundation, tra il 2008 e il 2012.

Dati che sono stati diffusi a Rimini, nel corso della giornata di chiusura del 47.mo congresso dell’Associazione nazionale medici cardiologi ospedalieri che rivelano che il 34,3% degli uomini e il 36.6% delle donne e’ affetta da ipercolesterolemia. Si registra inoltre un aumento rispetto agli ultimi 10 anni, passando da un valore medio nella popolazione generale della stessa fascia di eta’ da 205 mg/dl a 211mg/dl negli uomini e da 207 mg/dl a 217mg/dl nelle donne.

Piu’ in particolare nella macro-area del Nord (Valle d’Aosta, Piemonte, Lombardia, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Trentino, Emilia Romagna e Liguria) si scopre che la prevalenza di ipercolesterolemia totale registrata nel 2008-2012 e’ stata del 35% per gli uomini e di 36% per le donne, con lievi differenze tra le diverse regioni. Nella macro area del Centro (Toscana, Umbria, Marche e Lazio) lo stesso dato e’ del 29% per gli uomini e del 34% per le donne e nella macro area del Sud (Abruzzo, Campania, Molise, Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia e Sardegna), e’ del 36% per gli uomini e del 39% per le donne.

In alcune regioni le persone affette da colesterolo superano la soglia limite della colesterolemia totale che gia’ oltre i 200 mg/dl espone a seri problemi per la salute, insieme all’ipertensione arteriosa e al fumo.

L’Emilia Romagna e’ prima in classifica con valore medio sulla popolazione generale di 245 mg/dl nelle donne e 237 mg/dl negli uomini. Subito dopo troviamo il Molise con 240 mg/dl, la Calabria con 238 mg/dl, la Sicilia e Sardegna con 237 mg/dl. Mentre per gli uomini la Sardegna, scavalca l’Emilia Romagna e fa segnare una colesterolemia media di 238 mg/dl; quindi Calabria (233 mg/dl), Sicilia (225 mg/dl), Basilicata (221); Molise e Friuli Venezia Giulia (219 mg/dl) sono le regioni dove ci sono più persone con valori alti di colesterolo nel sangue.

Secondo gli esperti occorre una campagna mirata di prevenzione rivolta alla modificazione degli stili di vita nelle diverse fasce di eta’.