parto
Ha 32 anni e ha già avuto 7 figli (il primo nel 2005) nati tutti con il parto cesareo. Un record e un rischio molto alti per la giovane mamma che come ha evidenziato il personale medico, nel caso della sua ultima gravidanza: “non possiamo entrare nel merito delle scelte personali delle pazienti ma il nostro consiglio da tecnici, dopo tre cesarei, è comunque quello di non fare più figli e di usare metodi contraccettivi efficaci”.

E’ successo al Policlinico di Palermo, dove una donna, Claudia Di Fiore, ha dato alla luce la sua ultimogenita. Il cesareo, programmato alla 38esima settimana è stato un intervento eccezionale perché il rischio di rottura dell’utero era molto alto: “Le percentuali? – ha commentato il primario di Ostetricia e Ginecologia, Renato Venezia – Dopo sette cesarei non ci sono statistiche. L’utero è un muscolo e in caso di cicatrici il livello di resistenza si abbassa. Dopo un solo cesareo il rischio è compreso tra lo 0,2 e lo 0,8 per cento. Dopo due aumenta fino all’1,5 per cento. Anche la mortalità materna in caso di taglio cesareo ripetuto è alta: il 13,4 ogni 100 mila parti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.