Come diagnosticare il rischio di infarto con 5 anni di anticipo

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 23 Giu 2016 alle ore 7:55am

infarto rischi
Un semplice esame del sangue potrebbe rivelare in anticipo il rischio di infarto in alcune persone nei successivi cinque anni.

E’ questo il risultato del nuovo test, sviluppato dall’Imperial College di Londra, che rileva come i livelli degli anticorpi IgG, possono offrire una valida protezione contro un arresto cardiaco.

I risultati dell’esame sono stati illustratri sulla rivista scientifica EbioMedicine. Attualmente i medici calcolano il rischio malattie cardiache utilizzando una serie di fattori genetici tra cui eta’, sesso, pressione sanguigna, i livelli di colesterolo nel sangue, senza tener conto dei livelli degli anticorpi IgG.

Con questo nuovo test, secondo i ricercatori, è possibile scoprire se le persone con alti livelli di anticorpi IgG prodotti dal sistema immunitario hanno un basso rischio di problemi cardiaci, indipendentemente da altri fattori. Una scoperta molto importante che potrebbe evitare a tante persone di assumere statine o betabloccanti.