uscita inghilterra ue
La Gran Bretagna esce dall’Unione europea. L’Europa attonita per la notizia della vittoria della Brexit, si prepara a possibili soluzioni per i mercati.

Perchè, come ha dichiarato il presidente del Consiglio europeo Donald Tusk, “l’Unione è determinata a mantenere la sua unità a 27”. Aggiungendo anche che “non ci sarà un vuoto giuridico perché la legislazione Ue continuerà a essere applicata al Regno Unito. E’ un momento politicamente drammatico, ma siamo preparati allo scenario negativo”.

Questa mattina è prevista la pubblicazione urgente di una comunicazione della Bce, che prima del voto in Inghilterra aveva detto di essere preparata ad affrontare qualsiasi evenienza.

Incontro a quattro previsto per oggi tra Tusk, il presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker, il presidente del Parlamento europeo Martin Schulz e il premier olandese Mark Rutte a Bruxelles.

A Lussemburgo un Consiglio dei segretari di Stato per gli Affari europei preparerà invece il vertice Ue previsto per il 28 e 29 giugno. “E’ uno shock, una pessima notizia per tutti noi che adesso porta con sé un’incognita. Dobbiamo lavorare per dare la massima certezza possibile: dobbiamo individuare un percorso di uscita della Gran Bretagna che sia certo con un calendario certo”, dichiara il nostro sottosegretario alla presidenza del Consiglio con delega agli Affari europei, Sandro Gozi, a Skytg24.

Infine il presidente del Parlamento Ue Schulz, si incontrerà a breve con la cancelliera tedesca Angela Merkel per discutere di come evitare una “reazione a catena”.

“Il Regno Unito ha deciso di andare per la propria strada, penso che i dati economici questa mattina mostrino che sarà una strada molto difficile”, le parole di Schulz.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.