coltellate alla schiena
Un giovane di 25 anni è stato fermato con l’accusa di aver ucciso con sei coltellate alla schiena Daniel Napolitano, suo amico dai banchi di scuola.

Il delitto si è consumato nel pomeriggio di ieri, mercoledì 6 giugno in via Gramsci a Vercelli.

Testimoni sostengono di aver visto i due giovani litigare, poi salire in casa dell’aggressore, dove vive anche la nonna ottantenne.

La lite deve essere probabilmente degenerata e Napolitano cercando di fuggire è stato inseguito dall’amico e attaccato alle spalle, per poi finito sulle scale del palazzo.

Tornato in casa, l’aggressore ha buttato il coltello dalla finestra. Sul posto, è giunta la polizia di Vercelli per l’arresto e la scientifica di Torino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.