Ventisettenne ridotto in fin di vita a causa di una lite avvenuta ieri sera a Ostia

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 25 Lug 2016 alle ore 1:00pm

rissa con ferimento
Ventisettenne ridotto in fin di vita durante una lite avvenuta ieri sera intorno alle 20 in via delle Ancore a Ostia, a Ostia, rissa in via dell’Ancora a pochi metri dal porto turistico del litorale romano sotto gli occhi di altri residenti della zona.

Il ragazzo è stato colpito al volto e alla testa e anche allo stomaco ripetutamente e in maniera molto violenta, è ora ricoverato al San Camillo in coma, in pericolo di vita. Nella notte, intorno alle 3.30, i carabinieri del Radiomobile di Ostia hanno rintracciato e arrestato un romano di 25 anni, con accusa di tentato omicidio. Il 25enne è stato portato a Regina Coeli.

I carabinieri stanno indagando per ricostruire le ragioni della lite che, dalle prime informazioni, sarebbe scoppiata per futili motivi. Il 25enne arrestato ha riportato la frattura della mano e ha avuto 20 giorni di prognosi. In base a quanto ricostruito dagli investigatori, il 25enne avrebbe aggredito il 27enne prendendolo a pugni in faccia e alla testa e provocandogli lesioni gravissime.