luglio 27th, 2016

Lombardia, indetto concorso fotografico per valorizzare 10 siti Unesco

Pubblicato il 27 Lug 2016 alle 9:28am

La Regione Lombardia ha indetto un concorso fotografico per valorizzare dieci siti Unesco che si trovano sul territorio lombardo, dall’arte rupestre della Valle Camonica, a Santa Maria delle Grazie col Cenacolo Vinciano, al villaggio operaio di Crespi d’Adda. I partecipanti dovranno visitarli, fino al 31 ottobre, e pubblicare una o più foto che li rappresenti sul sito www.mettiinmostralalombardia.it o sul proprio profilo social (Instagram, Facebook, Twitter), commentandola con 140 caratteri e usando #mettiinmostralalombardia.

Ogni partecipante potrà inviare un massimo di dieci scatti. Tutte le foto saranno visibili sul sito e potranno essere votate. I 20 scatti che si aggiudicheranno più voti saranno esposti presso La Permanente di Milano dal 10 novembre 2016 al 10 gennaio 2017 in occasione della prima edizione di Milano Art&Photo Masters “The Big 5”. Una giuria di grandi fotografi, presieduta da sir Albert Watson, selezionerà le migliori tre che verranno premiate durante il galà d’inaugurazione della mostra.

Tale iniziativa è stata presentata al Pirellone dal presidente della Regione Lombardia, Roberto Maroni.

Torino, una Pure Air Zone, la prima area urbana con aria pura

Pubblicato il 27 Lug 2016 alle 8:00am

Nasce a Torino la prima area urbana interamente costituita da aria pura e pulita, un’apposita zona in grado di svolgere la funzione di “pomone verde” della città e di concedere ristoro a tutti coloro che si trovano a soffrire di problematiche respiratorie e cutanee per via di livelli di smog troppo elevati.

Il progetto “Pure Air Zone” che ha preso il via il 15 giugno scorso si basa sulla possibilità installare apposite centraline in grado di mondare l’aria da monossido di carbonio e altri veleni, grazie ad un sistema basato sulla compresenza di “esche” per le microparticelle e di piccoli organismi che si nutrono delle medesime, una volta ingerite.

Le centraline anti-smog sono composte da processi molecolari che attirano le nanoparticelle al loro interno e su intere colonie di microrganismi la cui funzione è proprio quella di cibarsi di agenti atmosferici malsani e di restituire, in fase di uscita, ingenti quantitativi di aria pura e ripulita dall’accumulo di scorie.

Al momento presenti solo nei pressi dei giardini pubblici ubicati in Corso Svizzera, i nuovi sistemi di filtraggio U-Monitor che hanno consentito un netto miglioramento della qualità dell’aria e reso spesso superflue quelle fughe in direzione di mari e monti che vengono ora condotte più con intenti ludici che per reali necessità di fuga di fronte ad un’aria ormai divenuta insostenibile.

Milano, la mostra a ingresso libero di Onde Pixel – Lo Sguardo di Miguel Chevalier

Pubblicato il 27 Lug 2016 alle 7:37am

A un anno di distanza dalla sua inaugurazione, UniCredit Pavilion ha il piacere di ospitare dal 26 luglio al 28 agosto Onde Pixel – Lo Sguardo di… Miguel Chevalier. Una mostra che presenterà un’istallazione inedita creata per il Pavilion dall’artista francese, pioniere dell’arte virtuale, ispirato da alcune opere contemporanee selezionate dalla Collezione d’Arte di UniCredit.

Lussureggianti proiezioni pavimentali e caleidoscopiche trasformazioni permetteranno al pubblico di immergersi completamente nell’opera Onde Pixel. In una fusione di colori, forme e musiche – composte dal Maestro Jacopo Baboni Schilingi -, gli spettatori avranno la possibilità di entrare in empatia con le opere “abitandole” grazie a diversi sensori, in un gioco di pesi e misure, distanze e prossimità, diventandone parte integrante.

La mostra è a ingresso libero e contiene foto, sculture tridimensionali o filmati su schermi LCD, espressione dell’arte digitale e interattiva di ChevalierE. Dall’alto della Passerella dell’Arte, inoltre, si potrà ammirare il tappeto digitale modificarsi al passaggio del pubblico immerso nell’arte contemporanea.

Milano Miguel Chevalier – Onde Pixel ​​UNICREDIT PAVILION ​ Piazza Gae Aulenti, 10 20154 sito web unicreditpavilion@unicredit.eu

Cuore, con la sedentarietà aumenta il rischio di infarto

Pubblicato il 27 Lug 2016 alle 6:20am

La sedentarietà non giova alla salute, arriva ulteriore conferma da un nuovo studio pubblicato dalla rivista Jama Cardiology che precisa che il rischio aumenterebbe se si sta seduti per oltre 10 ore al giorno.

I ricercatori dell’università del Texas hanno rianalizzato i risultati di nove studi precedenti, per un totale di oltre 700 mila persone.

Un’esperimento che consisteva nel seguire per oltre undici anni la metà dei soggetti presi in esame. Ebbene, ecco allora che la risposta è stata questa, oltre 25 mila eventi cardiovascolari. Rispetto a chi stava meno di tre ore seduto in media durante il giorno, chi superava le dieci ore aveva l’8% in più di rischio cardiovascolare, mentre per chi andava oltre le dodici ore la probabilità saliva del 14%.