Milano, arrivano gli ‘occhiali magici’ per bambini con difficoltà intellettiva

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 06 Ago 2016 alle ore 9:26am

wild card occhiali magici
Grazie ad “occhiali magici” i bambini con disabilità intellettive sono in grado di migliorare capacità di attenzione e concentrazione.

Il merito, di un gruppo di ricercatori del Politecnico di Milano che hanno inventato “Wildcard”, un sistema che grazie alla realtà virtuale permetterebbe ai bambini di immergersi completamente nelle storie raccontate dai loro terapisti durante la riabilitazione.

Daniele Occhiuto è il ricercatore Polimi che ha sviluppato Wildcard. “Il suo funzionamento – spiega – è molto semplice: un telefono su cui viene installata un’applicazione e un visore per la realtà virtuale, questi 3 elementi sono sufficienti a garantire una esperienza immersiva e personalizzabile. Inserendo il telefono dentro il il visore è possibile aver un panorama a 360 gradi che si può esplorare semplicemente muovendo la testa”.

Un mondo in cui i bambini vivono e interagiscono con le storie raccontate mentre i terapeuti che li seguono monitorano tutto grazie ad una chiavetta che proietta quello che passa nel visore su un secondo schermo esterno.

Il sistema è stato sviluppato dal gruppo I3Lab – Innovative Interactive Interfaces presso il Laboratorio HOC del Dipartimento di Elettronica, Informazione e Bioingegneria del Politecnico di Milano e fa parte di un progetto più ampio per la creazione di tecnologie e attività per i bambini disabili con risultati finora molto promettenti.