Liguria, allarme zanzara coreana: attacca di giorno e trasmette il virus encefalite giapponese

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 12 Ago 2016 alle ore 6:24am

zanzara coreana
E’ stata scoperta una nuova specie invasiva di zanzara, grazie all’intenso sistema di monitoraggio sulla zanzara tigre attivo in Liguria, condotto dal laboratorio di entomologia di Imperia dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Piemonte Liguria e Valle d’Aosta (Responsabile Walter Mignone) in collaborazione con le Asl liguri e il Comune di Genova.

La zanzara coreana, più grande della zanzara tigre ma dello stesso colore, colpisce di giorno e resiste al freddo. E’ in grado di trasmettere virus all’uomo e agli animali. Encefalite giapponese nell’uomo e Dirofilariosi negli animali, cani e gatti compresi. Ma, nonostante la sua poca aggressività, la zanzara coreana se riesce ad infettare uomo o animale può trasmettere anche altri morbi della famiglia delle Flaviviridae, che prende il nome dal virus della febbre gialla.

Censita in Veneto, Trentino-Alto Adige, Friuli-Venezia Giulia e Lombardia e nelle aree più a rischio di diffusione (come zone dell’aeroporto e nelle zone portuali) per la sua cattura sono state installate delle trappole ad una distanza di 20 chilometri dall’altra, che in un primo momento possono sembrare dei Semplici bidoni bianchi ma che funzionano invece a batteria, emanando un odore simile al sudore umano.

La zanzara coreana è un esemplare presente in Europa dal 2011, arrivata attraverso un carico di orchidee proveniente dall’Estremo Oriente.