agosto 15th, 2016

Pentagono invita i propri dipendenti a non scaricare Pokemon Go su telefoni governativi

Pubblicato il 15 Ago 2016 alle 10:00am

Il Pentagono invita i propri dipendenti a non giocare a Pokemon Go con i telefoni governativi.

Lo ha chiesto in una nota, spiegando alla stampa: «Abbiamo chiesto, come facciamo periodicamente, al nostro personale di evitare di installare l’appicazione o giochi simili sui loro smartphone aziendali».

«Potete immaginare una serie di ragioni per cui non sarebbe prudente farlo – ha aggiunto – oltre ai molti problemi di sicurezza, credo che i contribuenti preferiscano che i telefoni governativi vengano usati per affari governativi».

E in merito alla notizia di una «palestra Pokemon» organizzata proprio nel cortile centrale del Pentagono Trowbridge ha precisato che «le ultime notizie di cui dispongo mi dicono che c’è ancora una zona per allenarsi al centro della corte. Io non gioco, quindi dovrò girare la domanda ad altri».

«Posso confermarlo», ha detto dal canto suo il portavoce Jeff Davis, interrogato al proposito.

Come preparare Torta al cioccolato e mascarpone

Pubblicato il 15 Ago 2016 alle 9:19am

Oggi vi proponiamo una vera e propria goduria per il palato e per gli occhi, dal sapore soffice e delicato, la torta cioccolato e mascarpone. Ideale per tutta la famiglia ma soprattutto per i più piccini.

Irresistibile e gustosa dalla combinazione degli ingredienti utilizzati per la sua realizzazione: il cacao amaro e l’avvolgente e cremoso Mascarpone Santa Lucia.

Ecco come farla.

Ingredienti per 8 persone

– 100 g di farina – 4 cucchiai di cacao amaro – 4 uova – 110 g di Burro Santa Lucia Galbani – 200 g di zucchero – 250 g di Mascarpone Santa Lucia Galbani – 2 cucchiai di zucchero a velo – panna montata per decorare

Preparazione

1. Preriscaldate il forno a 180°. 2. Setacciate la farina ed il cacao. 3. Sciogliete a fuoco basso il Burro Santa Lucia ed aggiungetevi lo zucchero. 4. Versate tutto il composto in una ciotola. 5. Prendete le uova, separate gli albumi dai tuorli e uno alla volta uniteli al composto. 6. Aggiungete il cacao e la farina e mescolate con forza. 7. Montate gli albumi a neve ben salda e versateli nell’impasto. 8. Prendete una tortiera dal diametro di 20 centimetri, imburratela e versate il composto in modo uniforme. 9. Cuocete in forno per circa 40 minuti. 10. A cottura ultimata e mentre aspettate che si raffreddi, prendete una ciotola e montate il mascarpone Santa Lucia, aggiungendo due cucchiai di zucchero a velo. 11. Quando sarà tutto pronto per essere assemblato: prendete la torta, tagliatela in due dischi e su quello interno spalmate la crema preparata. 12. Adagiateci sopra l’altro disco a copertura. 13. Conservate in frigorifero la torta e servitela a temperatura ambiente. 14. Aggiuntete zucchero a velo o ciuffetti di panna montata.

Copasir, paura per l’Italia: “Terroristi Isis potrebbero arrivare dal mare”

Pubblicato il 15 Ago 2016 alle 8:53am

“Cresce oggettivamente il rischio che dei militanti possano fuggire in Europa anche via mare”.

Giacomo Stucchi, presidente del Copasir, non ha dubbi: se “a lungo è stato altamente improbabile, se non impossibile che Daesh facesse viaggiare suoi affiliati sui barconi, esponendo ai rischi oggettivamente alti della traversata uomini su cui aveva investito in tempo e soldi”, oggi si è “in pieno caos, e nella fuga dalla Libia quelli che non sono diretti verso sud potrebbero anche decidere di tentare la carta del viaggio in mare verso l’Europa. Sono cani sciolti, gente allo sbando – prosegue Stucchi – poi si tratta di capire quali intenzioni ha chi dovesse davvero arrivare in questo modo: semplicemente far perdere le proprie tracce oppure voler continuare a ‘combattere’ in nome della propria causa?”.

La paura per l’Italia è dunque alta. Roma è la culla del cristianesimo. E le scritte sui muri della città libica strappata all’Is, per il presidente del Copasir “vanno lette nell’ottica della propaganda fatta da Daesh negli ultimi anni e negli ultimi mesi, soprattutto in Libia. Nel mirino c’è l’Occidente in genere con tutti i simboli che il sedicente Califfato intende abbattere, e Roma come culla della cristianità è un bersaglio come qualsiasi altra città degli ‘infedeli’”.

Meningite: per il Simit c’è la necessità di un piano nazionale di vaccinazioni

Pubblicato il 15 Ago 2016 alle 7:51am

I recenti episodi di infezione invasiva meningococcica, recentemente verificatisi nel nostro Paese, non rappresenterebbero un evento inatteso o anomalo e non configurerebbero una particolare emergenza. Questo è quanto sostenuto dalla Società Italiana di Malattie Infettive e Tropicali (SIMIT), che ribadisce con forza la propria posizione in favore di una rapida e generalizzata attuazione nei bambini di quanto previsto dal piano vaccinale nazionale 2016- 2018 in merito alla vaccinazione sia contro il meningococco di sierogruppo B, che contro i meningococchi di sierogruppo ACWY.

Le infezioni invasive meningococciche (meningiti e sepsi) sono causate da un batterio molto diffuso, Neisseria meningitidis, che viene ‘trasportato’ da persona all’altra per via aerea.

Sono circa il 10% gli adolescenti e i giovani adulti portatori e nel corso della vita la grande maggioranza della popolazione lo ospita almeno transitoriamente.

Solo una ridottissima parte di queste colonizzazioni si trasforma in infezioni invasive. Questo avviene in persone predisposte geneticamente e/o in situazioni particolari.

A oggi, infatti, non è possibile prevedere chi potrà ammalarsi e chi no, il che sottolinerebbe anche l’importanza della vaccinazione nell’infanzia, la fascia d’età più colpita, anche al fine di prevenire le infezioni invasive nella seconda fascia d’età più colpita, gli adolescenti e i giovani adulti.

Come allungare le ciglia in modo naturale

Pubblicato il 15 Ago 2016 alle 6:34am

Il trattamento naturale per rafforzare e allungare le ciglia esiste ed è una soluzione alternativa ai costosi prodotti reperibili in commercio.

Una combinazione vincente di ingredienti di ingredienti naturali come olio di cocco, vitamina E e olio di ricino, prodotti alla base di molti cosmetici e medicinali.

E’ possibile adoperarli singolarmente ma per avere risultati ancora più soddisfacenti unirli tra loro.

Tutti gli ingredienti sono molto economici e si possono comprare nelle erboristerie e nei negozi di cosmetica.

Ingredienti

– 3 cucchiai di olio di cocco (45 gr) – 40 ml di vitamina E (il numero di capsule dipenderà dal formato) – 3 cucchiai e ½ d’olio di ricino (49 gr) – 1 barattolo di vetro – 1 applicatore pulito per mascara

Preparazione

1. Mettete gli oli nel barattolo di vetro e mescolateli con un cucchiaio di legno. 2. Rompete alcune capsule di vitamina E e mescolatele con il prodotto. 3. Tappatelo e agitatelo prima di ogni applicazione.

Modalità d’uso

Ogni sera, dopo aver eliminato completamente ogni traccia di trucco dagli occhi, applicate questo trattamento sulle ciglia con l’applicatore per mascara partendo dalla radice fino ad arrivare alle punte.

Non risciacquate le ciglia, ma lasciate che il prodotto agisca durante tutta la notte.

I suoi benefici inizieranno a vedersi dopo aver applicato questo trattamento per un certo periodo di tempo e con una certa acostanza. Se sarete assidui, quanto prima, raggiungere i risultati sperati.