Siria, raid russi partono da base iraniana. Mosca: “Su Aleppo intesa vicina con Usa”, ma Washington non conferma.

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 16 Ago 2016 alle ore 12:28pm

attacchi in siria

Sarebbe molto vicino l’accordo tra Mosca e Washington, a darne notizia il ministro della Difesa russo Serghiei Shoigu, riferendosi « esclusivamente ad Aleppo. Ciò ci darebbe un terreno comune da cui partire per portare la pace in quel territorio». Cauto invece il Dipartimento di Stato Usa, secondo cui «ancora non vi ancora nulla da annunciare»

Il ministero della Difesa russo ha confermato oggi di aver schierato in Iran i bombardieri a lungo raggio Tupolev Tu-22M3 e i cacciabombardieri Sukhoi Su-34 e che questi hanno gia’ eseguito diversi raid aerei contro i terroristi in Siria.

Il ministero russo in una nota, riferisce anche che i velivoli Tu-22M3 e Su-34 hanno condotto raid aerei dalla base di Hamadan “contro obiettivi appartenenti allo Stato Islamico e a Jabhat al-Nusra nelle provincie di Aleppo, Deir ez-Zor e Idlib”. Secondo il ministero, i raid hanno distrutto tre postazioni di comando e campi di addestramento dei militanti Daesh nelle regioni di Serakab, Al-Bab, Aleppo, Deir ez-Zor e un totale di cinque importanti depositi di armi. Nelle operazioni – precisano infine dal ministero – e’ rimasto ucciso “un numero significativo di terroristi”.