Spread the love

Nemici numero uno dei nostri piedi, i calli. Strati di pelle inspessita che si presenta quasi sempre sulla pianta del piede e sulla parte inferiore del pollice.

Un vero e proprio problema di salute per la nostra postura e il camminare. Causato principalmente da tacchi alti. Ma non solo.

Spesso, sono anche associati a malattie come il diabete e a problemi circolatori nelle zone inferiori del corpo.

Per combatterli, le industrie farmaceutiche mettono a disposizione sul mercato un’infinità di creme e prodotti ad uso topico che contribuiscono ad ammorbidire la pelle della zona da trattare.

Ma non tutti sanno, che esistono anche rimedi naturali, a costo zero e con risultati eccellenti. Uno di questi è a base di cipolla, limone e sale.

Sì, perché il succo di cipolla otlre ad aiutare la nostra pelle a ridurre i segni del tempo, le cicatrici lasciate dall’acne, interventi chirurgici e riduce anche gli strati duri, che si formano sotto la pianta dei piedi a causa delle scarpe e degli sforzi eccessivi.

Il vantaggio rispetto ad altri prodotti è che riduce la presenza di funghi e batteri, evitando che causino maggiori problemi.

Un trattamento tutto naturale potenziato dall’azione antibatterica delle proprietà del limone e del sale, due ingredienti che servono anche ad esfoliare e a rimuovere pelle in eccesso.

Ingredienti

– succo di ½ limone
– ½ cucchiaino di sale (2 gr)
– 1 fetta di cipolla
– Nastro adesivo per bendaggi
– ¼ di bicchiere di aceto (62 ml)
– Acqua (q.b.)
– 1 pietra pomice

1. Tagliate una fetta spessa di cipolla, bagnatela nel limone e passatela nel sale.
2. Applicate la cipolla sulla zona da trattare, fissandola con il nastro adesivo per bendaggi, affinché agisca per tutta la notte.
3. Indossate dei calzini per mantenere ferma la cipolla.
4. Il giorno seguente versate l’aceto in acqua calda a piacere ed immergete i piedi nel composto, per 20 minuti.
5. Strofinateli con una pietra pomice per eliminare le cellule morte.
6. Ripetete il trattamento tutti i giorni per una settimana.

Per evitare possibili ricadute:

1. Evitate l’uso di scarpe con il tacco e optate per scarpe comode e traspiranti.
2. Utilizzate calzature in cuoio o in materiali naturali.
3. Per evitare umidità e proliferazione di funghi, spolverate un po’ di fecola di mais all’interno delle vostre scarpe.
4. Dopo una giornata di intensa attività fisica, di lavoro, immergete i vostri piedi in un recipiente con sale e acqua.
5. Utilizzate una crema idratante tutti i giorni o un po’ di vasellina.
6. Se i calli peggiorano o i trattamenti non hanno effetto, consultate un esperto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.