World Marrow Donor Day, 29mln di persone iscritte nella rete di donatori di midollo osseo, ma non bastano

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 17 Set 2016 alle ore 8:14am

donatori di midollo osseo
Sono quasi 29 milioni le persone iscritte nella rete dei registri di donatori di midollo osseo, in tutto il mondo, eppure ancora oggi, non bastano per offrire una possibilità di intervento a malati che necessitano di un trapianto.

Ogni anno, solo in Italia 1500.

È quanto emerge dalla conferenza stampa di presentazione della campagna di informazione «Match it now» sulla donazione del midollo osseo, tenutasi alla Camera, alla vigilia della giornata «World Marrow Donor Day» che si celebra oggi in tutto il mondo.

«Gratuito e previsto come gli altri trapianti nei Livelli Essenziali di Assistenza, il trapianto di midollo e di cellule staminali emopoietiche è una terapia salvavita, che guarisce Leucemie acute, linfomi e gli altri tumori oncologici. E l’Italia è il Paese europeo, insieme alla Francia, dove se ne fanno di più. Circa 1700 ogni anno, di cui 1000 da familiari e circa 750 da donatori iscritti al registro mondiale», ha spiegato il direttore del Centro Nazionale Trapianti Alessandro Nanni Costa.

La campagna «Match it now» durerà quest’anno una settimana. Dal 17 al 25 settembre vedrà in oltre 150 piazze italiane tante iniziative di informazione per reclutare giovani dai 18 e i 35 anni, questo infatti il limite di età utile per iscriversi al registro donatori.