11 Ottobre si celebra oggi la Giornata Internazionale Onu delle bambine e delle ragazze

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 11 Ott 2016 alle ore 11:33am

GIORNATA-BAMBINE
Si celebra oggi, la Giornata internazionale dell’Onu delle bambine e delle ragazze, e Terre des Hommes – che ha presentato il quinto dossier sulle condizione della violenza dei minori in Italia, soprattutto bambine ed adolescenti – che invita a postare su Facebook o su Twitter o su Instagram qualcosa di arancione: un oggetto, uno slogan o un selfie accompagnato dall’hashtag #OrangeRevolution #indifesa.

Perché l’arancione? Perché oltre ad essere stato il colore che ha caratterizzato diverse rivoluzioni – spiega Tdh – è anche un segnale di rottura degli stereotipi di genere, che impongono il rosa come colore delle bambine. E di arancione si colorerà oggi anche Palazzo Marino a Milano in occasione di un evento che coinvolgerà il sindaco Beppe Sala oltre che ospiti istituzionali ed internazionali. La Campagna Indifesa ha ricevuto la Medaglia del Presidente della Repubblica.

Secondo il rapporto “Every Last Girl: free to live, free to learn, free from harm”, lanciato oggi da Save the Children, il Niger è il posto peggiore al mondo dove essere essere una bambina o una ragazza, la Svezia il migliore. Altri due Paesi scandinavi, Finlandia e Norvegia, occupano il secondo e il terzo posto in classifica, mentre l’Italia si piazza in decima posizione, davanti a Spagna e Germania.