Torino, tumore osseo sconfitto: sostituito femore con omero su bambino di 6 anni

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 14 Ott 2016 alle ore 9:29am

chirurgia

Torino, tumore osseo sconfitto: sostituito femore con un omero su un bambino di 6 anni.

La Chirurgia oncologica ortopedica della Città della Salute ha vinto il primo premio al Congresso mondiale di tecnologia in chirurgia protesica, grazie a un intervento straordinario su un bambino di 6 anni.

Tumore osseo, femore ricostruito con omero su un bambino piemontese di 6 anni.

Il bimbo è stato operato per un osteosarcoma primitivo del femore distale, un tumore molto raro con un’incidenza di circa 150 casi all’anno in Italia.

Si è dovuto procedere prima con l’asportazione della parte distale del femore (articolazione del ginocchio) e poi con il trapianto.

La ricostruzione è stata fatto grazie a un omero rovesciato, un osso di banca da donatore proveniente dalla Banca dei tessuti Muscoloscheletrici della Regione Piemonte (data l’età e le piccole dimensioni del ginocchio è stato utilizzato un omero in alternativa al femore).

Per garantire una ricostruzione il più possibile anatomica l’osso di banca è stato rivestito con protesi in ceramica di ultima generazione. Il tutto è stato collegato al femore del paziente con una placca ed al ginocchio ricostruendo così la capsula e tutti i legamenti, preservando la tibia del paziente.

L’intervento, effettuato dall’équipe del dottor Raimondo Piana (Direttore di Chirurgia oncologica ortopedica della Città della Salute di Torino), ha permesso al bambino (che oggi ha 8 anni), dopo aver finito le cure oncologiche presso l’Oncoematologia pediatrica dell’ospedale Infantile Regina Margherita di Torino (diretto dalla dottoressa Franca Fagioli), di riprendere le proprie attività quotidiane (sia la vita scolastica che relazionale).