Rosacea, la miglior cura è con il laser

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 27 Ott 2016 alle ore 6:29am

rosacea terapia

La ‘Sindrome di Rembrandt’ che prende il nome dal celebre pittore olandese noto per i suoi problemi legati alla rosacea, si scopre che si può curare anche col laser.

Oltre 3,5 milioni gli italiani affetti da questa patologia. Secondo un’indagine pubblicata su Dermatology & Therapy chi soffre di rosacea ha il 15% di probabilità in meno di trovare lavoro, il 10% in meno di trovare l’anima gemella e addirittura il 13% in meno di fare nuove amicizie.

Per questo motivo gli esperti sostengono che il laser è la soluzione migliore. Permette di risolvere la patologia in modo indolore e non invasivo.

Il laser Quanta 585 è uno strumento all’avanguardia recentemente divenuto noto per la sua capacità di agire con sicurezza ed in modo efficace nei confronti di diverse patologie dermatologiche.

Grazie alla sua capacità di agire come un laser dye, emette la sua stessa lunghezza d’onda senza causare probelmi e rendendolo adatto alla cura di diverse imperfezioni epidermiche.

Quando si approcciano delle lesioni vascolari, rosacea compresa, è importante tra le altre cose che vi sia un basso assorbimento della melanina epidermica: questo strumento, consente di regolare la propria azione a seconda del caso in esame, dando modo di sfruttare una maggiore profondità di penetrazione senza incorrere in maggiori effetti collaterali.

Gli esperti, raccomandono, per questo, di non sottovalutare la malattia ed i mezzi esistenti per combatterla.