vincent van gogh orecchio mozzato
Vincent Van Gogh decise di mozzarsi un orecchio quando venne a sapere che suo fratello Theo stava per sposarsi. Secondo uno studio il gesto del noto pittore può essere considerato il più clamoroso caso di automutilazione nella storia dell’arte e non fu a causa di una lite avvenuta col pittore Paul Gaugin.

La scoperta, spiega il Telegraph, sarebbe stata fatta dallo scrittore Martin Bailey, che nel suo libro “Studio of the South.Van Gogh in Provence ” pubblica la prova: una lettera di suo fratello Theo che gli sarebbe stata consegnata domenica 23 dicembre 1888, il giorno stesso della lite con il collega Gauguin.

In quel periodo il grande pittore dipendeva non era conosciuto, non vendeva neppure un’opera e pertanto era completamente dipendente dal fratello anche finanziariamente sicchè la notizia del suo matrimonio gli suscitò non poca ansia ed ira.

Tuttavia si era sempre ritenuto che Vincent avesse ricevuto la notizia delle imminenti nozze giorni dopo essersi mozzato l’orecchio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.