Fiorella Mannoia, esce oggi un nuovo album in cui racconta e canta le donne che combattono

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 04 Nov 2016 alle ore 7:31am

fiorella mannoia combattente
Fiorella Mannoia a Milano ha risposto con queste parole a una domanda su una sua eventuale partecipazione al prossimo festival di Sanremo, in occasione della presentazione del suo disco di inediti: “Io non dico mai di no a niente, vediamo cosa succede”.

Un disco, composto di 11 brani, che sin dal titolo esprime una scelta forte da parte della cantautrice romana: “Tutti combattiamo”. Un album di inediti degli ultimi quattro anni, pescando materiale da autori importanti come: Giuliano Sangiorgi, Ivano Fossati, Fabrizio Moro e Federica Abbate.

Tutte storie di donne che combattono per la ricerca dell’affermazione e della propria identità. Combattenti di un’idea, un traguardo, un riscatto, una rivincita, il diritto alla felicità.

La canzone che più sorprende in Combattente, è certamente ‘La Terra da lontano’: sontuosa orchestra su musica di Ivano Fossati, testo della stessa Fiorella, che canta senza retorica dell’umanità con «un lato oscuro abitato dai fantasmi / e un lato che riluce d’amore».

Cinque dei nuovi undici testi sono della stessa cantautrice, che ha debuttato anche come produttrice dei duetti di Loredana Berté in uscita a breve, ma da ieri nelle sale cinematografiche in ‘7 Minuti’, film di Michele Placido dove esordisce anche come attrice.

«Placido mi ha contattata sul mio sito, io non ho neanche risposto. Dopo aver accettato per canali ufficiali, ero in ansia: “Ti prego, fammi un provino”. Invece lui è venuto a vedermi in concerto e mi ha scritturata. Recitare non è così diverso dall’interpretare una canzone, sentivo di essere quel personaggio: siamo undici operaie che debbono decidere se rinunciare a sette minuti della loro pausa, dal dibattito si scatenano scontri generazionali e razziali. Un film molto coraggioso, spaccato di quel che si vive sui posti di lavoro».