novembre 21st, 2016

Gianna Nannini, il 22 novembre esce il libro autobiografico “Cazzi Miei”, stasera la presentazione all’Auditorium di Roma

Pubblicato il 21 Nov 2016 alle 11:53am

Reduce dall’Hitstory tour che è stato un vero e proprio trionfo in Italia e all’estero, Gianna Nannini si racconta ora in un libro dal titolo ‘Cazzi miei’, che porta la sua firma ed esce domani 22 novembre, e che dopo la presentazione fatta durante il raduno fan, che si è tenuto sabato scorso al Gadames di Milano, l’ospitata da Massimo Gramellini a “Le parole della settimana” e alla libreria Rizzoli, racconterà questa sera all’Auditorium di Roma, ospite della rassegna Incontri d’autore. (altro…)

Bari, parto a 12 anni, il compagno ne ha 14

Pubblicato il 21 Nov 2016 alle 10:51am

E’ accaduto a Bari, lei ha solo 12 anni, mentre il suo fidanzato ne ha già compiuti 14. Ma nonostante questo, hanno avuto un bambino insieme e lei è diventata la mamma più giovane d’Italia.

Sulla vicenda non sono stati resi noti particolari per tutelare la privacy del neonato e dei genitori entrambi minorenni. Del fatto è stata comunque informata la procura della repubblica del tribunale per i minori.

I due adolescenti risultano non provenire da famiglie disagiate o con problemi economici. Sarebbero stati infatti i genitori dei due adolescenti a sostenere le decisioni prese dai due ragazzi sul fatto di tenere il bambino.

La notizia di questa gravidanza inusuale ha creato un’accesa polemica a livello locale, nata proprio nel giorno di ricorrenza della Giornata mondiale dell’infanzia e dell’adolescenza.

Gli esperti, non appena appresa la notizia, hanno messo in rilievo non solo i rischi di un parto affrontato in così giovane età, ma anche le cause che possono aver portato i due adolescenti a generare un figlio a 12 anni.

“Non mi sorprende che sia stato effettuato un cesareo perché partorire a 12 anni comporta rischi notevoli. Queste notizie ci devono fare allargare lo sguardo a quello che sta accadendo attorno a noi. I ragazzini hanno esperienze sessuali sempre più precoci e di conseguenza assistiamo a gravidanze più precoci. Esiste una esposizione al rischio un po’ più diffusa. A noi fa comodo immaginare che queste esperienze tocchino contesti sociali un po’ più deprivati. Ma le carenze di tipo educativo sulla sessualità sono ormai piuttosto diffuse tra le varie fasce sociali. Non è importante puntare sul caso in questione, anche perché sono convinta che ci sono tanti casi simili che finiscono con interruzioni di gravidanza”, ha commentato Rosy Paparella, Garante per l’infanzia e l’adolescenza della Regione Puglia.

Riferendosi a un’indagine condotta dall’Osservatorio epidemiologico della Regione, il Garante ha aggiunto: “Particolari situazioni problematiche riguardano rapporti sessuali non protetti, dichiarato da circa il 20 per cento degli studenti intervistati, e le esperienze sessuali di cui lo studente stesso si è pentito il giorno dopo, dichiarate dal 7,9 per cento degli studenti, con prevalenza più elevata nei maschi rispetto alle femmine e, in entrambi i generi, crescenti proporzionalmente con l’età. In qualche maniera questi ragazzi ci stanno chiedendo aiuto. Ma ora mi sembra che nel nostro Paese su questi temi siamo in una fase di arretramento”, ha concluso Paparella.

Il bimbo pesa quasi tre chili ed è nato con parto cesareo.

MILANO – ROMA In viaggio con i Gialappa’s, questa sera su Rai2, 23.40 con Diego Abatantuono e Dino Abbrescia

Pubblicato il 21 Nov 2016 alle 10:15am

E’ arrivato il momento del secondo appuntamento con Milano-Roma. Un viaggio con i Gialappa’s, uno dei racconti di viaggio più iconici ed apprezzati della tv italiana, grazie alla sua originalità, cultura e ironia. (altro…)

Imprese artigiane in aumento, il merito è soprattutto di immigrati

Pubblicato il 21 Nov 2016 alle 8:35am

Le imprese artigiane sembrano essere aumentate negli ultimi 5 anni. Risultato che sarebbe dovuto soprattutto grazie all’apporto di lavoratori stranieri che aprono la partita Iva anche in settori tradizionalmente appannaggio degli italiani.

Le imprese artigiane guidate da immigrati, si legge in uno studio condotto da Unioncamere e Infocamere, non sono più concentrate nell’edilizia ma crescono anche in diversi altri settori: commercio, alimentare, industriale, e tessile.

La mappa dei mestieri artigiani degli stranieri, dice la ricerca, sta cambiando volto.

Negli ultimi 5 anni gli imprenditori immigrati sono più che raddoppiati nelle sartorie (+129,7%), dove sono leader i cinesi, nelle imprese di pulizie (+108,8%), in larga parte condotte da rumeni, egiziani e albanesi, e fortemente aumentati nelle ditte di giardinaggio (+74,5%), la metà delle quali guidate ancora una volta da nati in Romania e Albania.

Negli ultimi 5 anni la crescita di attività artigiane di immigrati (+8,3%) ha frenato la caduta dell’intero settore (-7,8%).

Alzheimer, scoperta la proteina che eviterebbe la perdita di memoria

Pubblicato il 21 Nov 2016 alle 8:16am

I ricercatori dell’università del Nuovo Galles del Sud, guidati da Lars Ittner, hanno identificato una proteina che viene progressivamente cancellata dall’avanzare dell’Alzheimer e che, se reintrodotta, eviterebbe la perdita della memoria. (altro…)

Milano, un pacco regalo per i nuovi nati e un reddito di maternità per famiglie con reddito più basso

Pubblicato il 21 Nov 2016 alle 7:47am

Il Comune di Milano, erogherà un reddito di maternità per 1.800 famiglie milanesi che hanno avuto un bambino a partire dal primo gennaio in poi.

Si tratta, infatti, di di 1800 euro all’anno erogati non in denaro ma in buoni spesa o carte prepagate da spendere per l’acquisto di beni per la prima infanzia in una rete di negozi e supermercati convenzionati oppure per servizi di assistenza familiare, come tate e baby sitter selezionate dal Comune.

Tale provvedimento verrà messo a disposizione dei nuclei con un Isee inferiore ai 17mila euro.

Ma non solo. Previsto, infatti, anche un ‘Benvenuto nella casa delle coccole!’. Un augurio scritto sul coperchio di una scatola con disegni a colori pastello, piena di prodotti utili per la primissima infanzia, che il Comune di MILANO, da metà dicembre, invierà a tutte le nuove e i nuovi nati nella propria città.

Un gesto di affetto per i bebè e per i loro genitori che qualche giorno dopo il lieto evento riceveranno a casa una lettera con le modalità di consegna che avverrà nelle farmacie Lloyds.

Dentro il pacco dono, realizzato grazie al coinvolgimento di aziende private locali, che hanno aderito senza alcun costo per il Comune all’iniziativa, mamme e papà troveranno una tutina, un bagnoschiuma, una confezione con due pannolini, una pasta protettiva, contenitori e vasetti per latte materno, dischetti antibatterici, creme per il seno e altri prodotti, avviando una grande campagna di incoraggiamento e protezione dell’allattamento al seno con il sostegno di Unicef e Oms.

Infine, due libri illustrati e una guida ai servizi per l’infanzia e la famiglia.

Hiv ed epatite, sino al 25 novembre test gratuiti e anonimi in 9 città italiane

Pubblicato il 21 Nov 2016 alle 6:41am

Fino al prossimo 25 novembre si svolgerà in tutta Europa “la settimana del test” per promuovere l’accesso facilitato ai test dell’Hiv e dell’epatite e la consapevolezza del proprio stato sierologico tra la popolazione europea. (altro…)