Spread the love

Un rene al posto della milza è questo il trapianto, eseguito per la prima volta al mondo, fatto a Torino, alle Molinette. Che permetterà a una bambina di 6 anni di tornare a condurre una vita normale. La piccola era in dialisi dalla nascita per una rara anomalia al rene, con una conseguente malformazione dei vasi sanguigni e addominali.

Ora la piccola sta bene: dopo sei anni di anuria e di divieto assoluto di bere ha ripreso a bere e a urinare.

L’asportazione della milza ha permesso l’impianto del rene. L’intervento è avvenuto nella notte tra il 9 e il 10 dicembre. La piccola è ora ricoverata in terapia intensiva, nel reparto trapianti di fegato delle Molinette e verrà presto trasferita nel Centro trapianti renale del Regina Margherita.

L’intervento è eseguito con successo è per mano del dottor Bruno Gianoglio, direttore di Nefrologia al Regina Margherita, che ha coinvolto più figure professionali del Dipartimento dei Trapianti. La complessità chirurgica è stata gestita da Renato Romagnoli, dell’equipe del professor Mauro Salizzoni, dai chirurghi vascolari diretti dal dottor Maurizio Merlo e dall’equipe di urologi del professor Paolo Gontero, in stretta collaborazione con la dottoressa Lucia Peruzzi, responsabile clinica del trapianto renale pediatrico. Hanno collaborato anche gli anestesisti del dottor Pier Paolo Donadio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.