alzhemier cura

Secondo un gruppo di ricerca del Mit e del Georgia Insitute od Technology, un flash luminoso sarebbe in grado di rallentare il decorso dell’Alzheimer.

Come? I ricercatori dopo aver condotto un esperimento sui topi, si sarebbero accorti che il morbo di Alzheimer tenderebbe ad attenuare i suoi effetti nell’arco delle ventiquattr’ore successive al trattamento, riducendo nel cervello la concentrazione delle proteine beta amiloidi, ossia quelle in grado di provocare la comparsa e l’avanzamento dell’Alzheimer.

Il merito sarebbe proprio da attribuire ad un flash luminoso i cui risultati si avrebbero semplicemente puntandolo sugli occhi. Tale flash, sarebbe in grado di emettere impulsi luminosi con una frequenza di 40 flash al secondo.

La sperimentazione sarà fatta a breve anche sull’uomo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.