gennaio 2nd, 2017

Turisti in piazza e nei musei: a Napoli, oltre 500mila persone solo sul lungomare la notte di Capodanno

Pubblicato il 02 Gen 2017 alle 12:36pm

“Un Capodanno fantastico ! Oltre mezzo milione di persone hanno attraversato Napoli tra la sera del 31 e l’alba del 1 tra piazza plebiscito e lungomare liberato. Il più imponente e partecipato concerto italiano, forse d’Europa, di fine anno. La più grande discoteca all’aperto del mondo: oltre tre chilometri. Musica di ogni genere. Napoletani mescolati a turisti, napoletani ed abitanti di Napoli insieme nelle loro diversità. Una contaminazione umana di vita. Allegria, gioia, voglia di vivere, sorrisi che per un po’ prendono il sopravvento anche sulle sofferenze e sui problemi. Tantissima umanità e voglia di riscatto. Grazie a tutte e tutti che hanno lavorato per un capodanno con emozioni così profonde. Tutto questo ha un nome: orgoglio partenopeo. W Napoli !!”

In piazza del Plebiscito il concertone dei big a Napoli tra fuochi d’artificio da Castel dell’Ovo intorno alle 2 e cinque palchi posizionati lungo un percorso di quasi tre chilometri sul lungomare, per tirare avanti fino all’alba a ritmo di musica. Il momento centrale è stato lo show del Plebiscito in cui si sono esibiti Clementino, gli Stadio, i Tiromancino, Franco Ricciardi, Valerio Jovine, il Coro della città di Napoli e Andrea Sannino.

Boom di presenze anche per la prima domenica dell’anno dedicata ai musei aperti: quattromila gli ingressi al Museo Archeologico che ha chiuso il 2016 con 452.736 visitatori. Folla anche a Capodimonte, al Duca di Martina, Castel Sant’Elmo e alla Certosa di San Martino. Il Madre, che aperto alle 14, ha richiamato 350 visitatori. Successo per Pompei (6.793) e Reggia di Caserta (6.727).

Come preparare la Torta della nonna

Pubblicato il 02 Gen 2017 alle 11:28am

Ecco a voi la ricetta di un dolce veramente speciale, in grado di soddisfare anche i palti più fini: la Torta della nonna.

Un dolce dal sapore delicato e delizioso, con ingredienti e modalità di esecuzione molto semplici da realizzare.

INGREDIENTI PER 6 PERSONE

Base di pasta frolla della torta della nonna:

– 2 uova – 150 g di zucchero semolato – 400 g di farina – 150 g di Burro Santa Lucia Galbani – buccia grattugiata di un limone – un pizzico di sale

Ripieno di crema pasticcera della torta della nonna:

– 800 ml di latte intero – 8 tuorli – 100 g di zucchero semolato – 1 baccello di vaniglia – 80 g di farina

Decorazione

– 100 g di pinoli – zucchero a velo vanigliato q.b. – latte q.b.

PREPARAZIONE

Per la base

1. Preparate la base di pasta frolla. Mette la farina in una terrina. 2. Formate una conca in mezzo alla quale rompete le uova. 3. Aggiungete zucchero, scorza di limone grattugiata, sale e Burro Santa Lucia Galbani tagliato a pezzetti dopo averlo lasciato ammorbidire a temperatura ambiente. 4. Lavorate gli ingredienti con la punta delle dita di modo che l’impasto non si riscaldi. 5. Ad operazione conclusa formate una palla, avvolgetela con la pellicola trasparente e adagiatela in frigo per 30 minuti circa.

Per il ripieno

1. Preparate la crema pasticcera. Con uno sbattitore elettrico lavorate i tuorli con lo zucchero. 2. Riscaldate il latte. Aggiungeteci il baccello di vaniglia raschiato. Lasciatelo in infusione per 10 minuti circa. Toglietelo e aggiungetelo alla crema di uova e zucchero. 3. Aggiungete farina e continuate a mescolare il composto. 4. Trasferite la crema in una pentola e fatela addensare a fuoco lento. 5. Copritela con pellicola trasparente e lasciatela raffreddare. 6. Riprendete la pasta frolla che avrete prelevato dal frigo e dividetela in due panetti: uno più grande e uno più piccolo. 7. Stendete col matterello sopra un foglio di carta da forno il panetto più grande (infarinate il matterello). 8. Rivestite con la sfoglia una teglia di 22 cm di diametro schiacciando leggermente la circonferenza del fondo, quindi versateci dentro la crema pasticcera. 9. Concludete la vostra torta stendendo il secondo disco di pasta frolla che andrà a ricoprire il vostro dolce. 10. Sigillate bene i bordi, e con l’aiuto di una forchetta bucherellate la superficie della torta. 11. Infornate in forno preriscaldato a 180° per circa 45 minuti. 12. Sfornate e lasciate raffreddare nello stampo. 13. Tostate i pinoli in una padella. 14. Quando la torta sarà fredda spennellatela con il latte, decoratela con i pinoli e ripassatela in forno per alcuni minuti. 15. Sfornate nuovamente la torta, lasciatela raffreddare e cospargetela con abbondante zucchero a velo vanigliato.

Come rimettersi in forma dopo Capodanno

Pubblicato il 02 Gen 2017 alle 10:24am

Per tornare in forma dopo le abbuffate di Capodanno come prima cosa dovete cercare di evitare il digiuno.

Un metodo efficace potrebbe essere quello di seguire un’alimentazione detox che vi aiuterà a depurare il fegato, l’intestino e a rigenerare la pelle. Adottate un regime alimentare a basso contenuto calorico per eliminare le tossine in eccesso e contrastare la ritenzione idrica grazie a bevande e tisane drenanti e depurative.

Eliminate grassi e fritti dalla vostra alimentazione, cuocete le pietanze senza l’aggiunta di burro e evitate il consumo di alcol.

Assumete cibi come broccoli, carciofi, cicoria e spinaci. Non trascurate le barbabietole che, grazie alle loro proprietà, sono in grado di stimolare la purificazione del corpo (esse sono ricche di vitamine del gruppo B e C, betacarotene, zinco, ferro e calcio).

Fondamentale è l’assunzione di alimenti a base di acidi grassi insaturi tra cui frutta secca, limoni, fichi, mele e uva.

Purificate l’ intestino con cibi ricchi di fibre e molta acqua. Prediligete uva, pere, mele, e fruttati, jogurt.

Siglata intesa tra Miur e sindacati su mobilità docenti 2017/2018

Pubblicato il 02 Gen 2017 alle 8:37am

Raggiunto l’accordo tra quasi tutti i sindacati della scuola e il ministro dell’Istruzione, sulla mobilità degli insegnanti nell’anno scolastico 2017/2018. (altro…)

Funghi della pelle: cause e rimedi naturali

Pubblicato il 02 Gen 2017 alle 7:03am

Sono diversi i fattori che possono portare alla formazione dei fastidiosissimi funghi della pelle. Le cause più comuni sono un indebolimento del sistema immunitario, il diabete, una cattiva circolazione del sangue e una ferita. Altre cause sono da ricercare anche in ambiente caldo-umido, piscine o palestre, o scarsa igiene personale.

I funghi possono apparire in qualsiasi parte del nostro corpo, anche se di solito colpiscono le unghie, i piedi oppure le aree in cui vi sono maggiore umidità e calore, come le ascelle. Allo stesso modo, anche la forfora dipende da un fungo del cuoio capelluto.

Ecco allora due rimedi , semplici e naturali, efficaci per davvero.

Lavare accuratamente la zona da trattare con un sapone antisettico per eliminare la sporcizia e i germi che si sono depositati. Dopodiché asciugare la zona con un panno asciutto.

ACETO DI MELE

Efficace contro qualsiasi tipo di infezione fungina, grazie alle sue proprietà antimicrobiche, l’aceto di mele aiuta a uccidere il fungo causa dell’infezione. Inoltre, la sua naturale acidità contribuisce a prevenire la diffusione dell’infezione e a velocizzarne la sua guarigione.

Primo procedimento: mescolare due cucchiai di aceto di mele in una tazza con dell’acqua calda. Bere due volte al giorno

Secondo procedimento: diluire l’aceto di sidro di mele con la stessa quantità d’acqua. Applicare esternamente sulla zona colpita e lasciare agire per circa 30 minuti. È possibile immergere l’area infetta in questa soluzione per lo stesso tempo indicato. Al termine, asciugare accuratamente la pelle con un asciugamano pulito.

AGLIO

E’ un agente anti-fungino, perfetto per combattere i funghi della pelle. Ha proprietà antibatteriche e antibiotiche che giocano un ruolo chiave nel processo di guarigione dall’infezione.

Procedimento: schiacciare due spicchi di aglio e aggiungere qualche goccia di olio di oliva per creare un composto cremoso da applicare sulle zone interessate e lasciare agire per circa 30 minuti. Lavare l’area con acqua tiepida e asciugare accuratamente la pelle.

Ripetere il trattamento due volte al giorno fino a guarigione assoluta. Per accelerarla utilizzare l’aglio nell’alimentazione quotidiana.

A gennaio arriva nelle farmacie la cannabis terapeutica prodotta dallo Stato

Pubblicato il 02 Gen 2017 alle 6:27am

E’ in arrivo in tutte le farmacie italiane, la cannabis terapeutica prodotta dallo Stato. Nei prossimi giorni, infatti, dallo Stabilimento Chimico Farmaceutico Militare di Firenze saranno prodotti e spediti due flaconi contenenti 10 grammi di sostanza, alla farmacia Campedello di Vicenza, la prima in Italia. (altro…)