In Francia il diritto del dipendente di dire no a mail fuori dall’orario di lavoro

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 04 Gen 2017 alle ore 6:58am

mail dopo lorario di lavoro
Dal primo gennaio 2017 i francesi posso far valere il loro diritto di dire no a mail, SMS e qualsiasi attività digitale dopo l’orario di lavoro.

Tutte le aziende che hanno oltre 50 dipendenti non potranno più costringere agli straordinari digitali. A meno che non decidano di negoziare il valore di questa attività e quindi di trovare anche un accordo.

In caso contrario dovranno esplicitare le richieste e considerarle un plus.

Dopo l’indagine di Eleas commissionata nel 2015 si è scoperto che in molte realtà aziendali l’orario era diventato soprattutto virtuale. Alcuni dipendenti non “staccavano” mai dal lavoro, con gravi ripercussioni su famiglia e lavoro.

Lo studio faceva emergere così che oltre il 30% della forza lavoro era impegnato oltre l’orario. Scenario confermato anche dai sindacati.

Secondo il quotidiano Libération si tratta di una grande conquista “perché gli impiegati spesso vengono giudicati dalla loro dedizione al lavoro e disponibilità”.

Alcuni lavoratori sono disposti a dedicare due ore la sera ai loro compiti esterni dalla realtà aziendale, ma vorrebbero anche poter anticipare l’uscita nel pomeriggio per magari dedicarsi alla casa e ai figli.