gennaio 7th, 2017

Regime detox fai da te moda pericolosa. Donna aveva livelli molto bassi di sodio, ha rischiato la morte

Pubblicato il 07 Gen 2017 alle 12:21pm

Purificarsi dopo gli eccessi culinari delle festività natalizie e di capodanno è uno dei buoni propositi più frequenti con cui si inizia il nuovo anno. Ma queste disintossicazioni così rapide, a base di erbe e bevande, possono far male all’organismo e nascondere un sacco di insidie e fastidi. Ecco perché, la parola agli esperti. (altro…)

Saldi invernali 2017, inizio e fine regione per regione

Pubblicato il 07 Gen 2017 alle 11:47am

I saldi invernali sono già partiti. Dopo le festività natalizie e il Capodanno, il primo appuntamento con lo shopping a prezzi dimezzati o quasi è stato il 2 gennaio in Sicilia (Palermo), in Basilicata (Potenza) e il 3 gennaio in Val D’Aosta. (altro…)

Pinko e Coca Cola insieme per un’esclusiva collezione di felpe

Pubblicato il 07 Gen 2017 alle 11:34am

Pinko e Coca Cola hanno unito le forze per realizzare un’esclusiva collezione di felpe. La nuova capsule collection per la stagione primavera estate 2017 propone una serie di modelli sportivi ma allo stesso tempo molto femminili e colorati. (altro…)

Gina Lollobrigida ricoverata in ospedale forse per sospetta polmonite

Pubblicato il 07 Gen 2017 alle 11:03am

Classe 1927, originaria di Subiaco, Gina Lollobrigida – che all’anagrafe è Luigia Lollobrigida – è una delle attrici più amate in Italia. Ha già ottenuto numerosi riconoscimenti, tra tutti spiccano un Golden Globe per il film “Torna a settembre”, due “Nastri d’argento” e sette “David di Donatello”.

Poche settimane fa era a raccontarsi a Domenica Live da Barbara D’Urso.

Nessun dettaglio ulteriore sarebbe trapelato dalla struttura medica del Campus dove la donna è ricoverata. Si teme che abbia contratto una forma molto grave di broncopolmonite, i medici però sulla diagnosi non si sono ancora pronunciati.

Delitto Chiara Poggi, il nuovo indagato, amico del fratello, era spesso a casa della ragazza

Pubblicato il 07 Gen 2017 alle 7:32am

Andrea Sempio, nuovo indagato per l’omicidio della giovane Chiara Poggi, amico del fratello della ragazza uccisa nella sua abitazione il 13 agosto del 2007, sarebbe entrato più volte nella villetta di famiglia.

Nelle scorse settimane, la procura di Pavia accoglieva l’esposto della mamma di Stasi aprendo così un’inchiesta bis e iscrivendo nel registro degli indagati proprio Andrea Sempio, le cui tracce di Dna, secondo un perizia della difesa, sarebbero state trovate sotto le unghie della giovane uccisa.

Come del resto, si sarebbe scoperto che il ragazzo all’epoca dei fatti, si recava in bici presso l’abitazione dei Poggi. E della presenza di una bici parlano anche alcuni testimoni. Inoltre, il giovane, avrebbe anche lo stesso numero di scarpa di Alberto Stasi.

La madre di Chiara, ma anche il padre di Sempio, avevano negato che il giovane frequentasse la casa dei Poggi. Come racconta il Corriere della Sera, ma a collocare Andrea Sempio tra i frequentatori della residenza dei Poggi è lo stesso Marco, fratello della ragazza uccisa il 13 agosto 2007.

Il ragazzo ha raccontato agli investigatori che Sempio “si portava nella mia abitazione” sia nella primavera che nell’estate del 2007. “In quelle occasioni rimanevamo nella saletta della televisione ubicata al piano terra oppure salivamo al primo piano all’interno della camera da letto di Chiara per utilizzare il suo computer”, ha detto il giovane.

Per gli avvocati di Stasi, che con le loro indagini difensive hanno dato vita all’inchiesta bis, appaiono sospette le telefonate fatte da Sempio al telefono di casa Poggi il il 7 e 8 agosto, nonostante fosse a conoscenza dell’assenza dall’abitazione di Marco e dei genitori. Sempio aveva anche conservato lo scontrino d’un parcheggio a Vigevano la mattina dell’omicidio: ma un anno e due mesi dopo lo aveva consegnato spontaneamente agli investigatori per giustificare la sua lontananza da Garlasco, anche se – sempre secondo il Corsera – , l’attività tecnica dei telefonini e lo vedrebbe presente proprio nella cittadina.

E’ Bolzano la città con il più alto tasso di occupazione

Pubblicato il 07 Gen 2017 alle 6:36am

Vibo Valentia risulta essere la provincia italiana con il tasso di occupazione più basso (appena il 35,8% nella fascia tra i 15 e i 64 anni) mentre Bolzano si conferma quella con il tasso più alto (71,4%); Prato la provincia con la percentuale più alta di residenti immigrati (20%), Crotone la città con il più alto tasso di disoccupazione in generale (32,2%, quasi il triplo della media italiana) e Cosenza la città con il più alto tasso di disoccupazione giovanile femminile (84,4%). (altro…)